4

Perchè non mi interessa il "caso" Englaro...


Sinceramente, del "caso" di Eluana Englaro non me ne può fregare di meno...

E prima che travisiate le parole, mi spiego meglio.

Penso che in certe situazioni, l'unica cosa da fare sia starsene zitti e avere rispetto per il dolore degli altri. Cosa che ovviamente, in Italia non avviene mai per colpa di certi avvoltoi della carta stampata, del telegiornalismo e della radio.
Speculare sul dolore rende bene, soprattutto al portafoglio di alcuni...

In un paese "normale", il "caso" Englaro non avrebbe avuto nemmeno un minuto di spazio e, se l'avesse avuto, sarebbe stato relegato nelle cronache locali. Questo perchè negli altri paesi normali ci sono leggi specifiche che regolamentano casi del genere. Perchè in Italia non esiste una legge che regolamenta? Semplice. Perchè c'è il Vaticano. Nonostante si voglia dichiarare sempre il contrario, l'ingerenza della Chiesa negli affari della politica, dell'economia, della società, del costume, ecc, c'è sempre. Fateci caso. Se accendete un telegiornale, non ce n'è uno - e dico uno - che non dedichi quei 5 minuti a parlare di cosa succede nelle alte sfere vaticane e di cosa dicono i nostri simpatici prelati e il nostro simpatico pastore tedesco a favore di questo o quell'argomento. Perciò in un paese normale cose del genere non succedono. Poichè non esiste un "ricatto" da parte della Chiesa.

Ciò detto: perchè non mi interessa il "caso" Englaro? Semplice. Perchè è un'altra arma di distrazione di massa che i media ci stanno propinando senza che nessuno - o quasi - se ne sia accorto.
Mentre giornali e telegiornali non parlando d'altro che di questa povera "Crista" e del padre (o delle cazzate di Berlusconi secondo il quale "Eluana potrebbe ancora avere dei figli"), nessuno parla di ciò che sta avvenendo sul serio nel nostro Paese.

La crisi economica non esiste...
Nessun telegiornale ha fatto vedere quando Tremonti se n'è letteralmente SCAPPATO durante un'intervista di un giornalista inglese che gli chiedeva di Unicredit...
Nessuno parla delle migliaia di licenziamenti che stanno avvenendo in Italia...
Sembra quasi che da noi, la crisi, non esista!

Il "problema" della Giustizia...
Nessun telegiornale spiega cosa sta succedendo alla Camera e al Senato. Si sta letteralmente ammazzando la già martoriata Giustizia italiana.
Fine delle intercettazioni, limitazioni dei poteri ai pm, ulteriori allungamenti dei processi e ulteriori dimezzamenti dei tempi di prescrizione...
Per non parlare del fatto che al governo abbiamo mafiosi, pregiudicati e delinquenti.

Ecco perchè, personalmente, del "caso" Englaro non me ne può fregare di meno.
Se ci fosse lo stesso tipo di dibattito e indignazione riguardo certi argomenti "un pò più seri", saremmo pure noi un paese normale, civile e democratico...

Se poi si vuole parlare di eutanasia, quello è un'altro discorso. E anche qui c'è un rimando ai suddetti problemi, proprio perchè non esiste nessuna legge al riguardo. Personalmente io sono più che favorevole all'eutanasia. Io sono il padrone del mio corpo. Nessun altro. Io decido come, dove e quando disporne. E decido anche se non voglio più vivere.
Vivere per me significa farsi una passeggiata sotto il sole con la mia ragazza. Giocare a pallone. Guardarsi un film. Studiare. Odiare. Non fare nulla, ma farlo bene.
Quella di Eluana, per come la vedo io, non è vita.
Quella di Eluana è la stessa vita di un albero incancrenito dall'interno, che va abbattuto. L'albero è ancora tecnicamente vivo. Solo che da anni non ha più foglie.

In questi giorni invece, la Politica e la Chiesa stanno cercando di scavalcare ciò che per LEGGE è stato decretato da giudici imparziali. Ovvero il diritto/dovere di un cittadino di poter scegliere quando vivere e quando morire.

Siamo già (o di nuovo?) arrivati al punto che politici ed ecclesiastici possono decidere e/o disporre della vita e della morte di privati cittadini?

4 commenti:

  1. Il caso Eluana è stato chiaramnete mercificato ma sarà utile x arrivare finalmente ad una legge che regola qst situazioni...cm sempre in italia se nn scappa il morto nn si muove nulla.Sarebbe intelligente se gli "addetti ai lavori" cioè i medici stipulassero un codice che regoli l'eutanasia, qnd e cm usarla, invece d lasciare che politici zoticoni e preti ignoranti in materia prendano il diritto d gestire qst situation.Qst gentaglia mobiliterà l'opinione pubblica cm vuole, ma ke ne sanno loro??xkè nn si possono avere norme scentifike che regolano qst casi, invece d leggi che si basano sul concetto teologico che decide qnd 6 una perx o sei un vegetale???Quando c affidiamo ai medici , siamo nelle loro mani, xkè la nostra opinione dovrebbe valere + del parere medico???Eppoi xkè adesso va tnt d moda essere a favore della eutanasia??se avete mai visto il vostro cane andarsene v accorgerete subito che farà d tutto x rimanere in vita, nn s abbatte mai finkè nn è finita...almeno lui...

    RispondiElimina
  2. Io sono pienamente d' accordo con quanto detto da Sommobuta in quasi tutto; penso comunque che l' eutanasia vada regolata; perché, correggetemi se mi sbaglio, esistono un sacco di persone che non sono in grado di apprezzare la vita, parlo di coloro che hanno la possibilità di avere quasi tutto quello che vogliono con un minimo di impegno.

    Certo, se parliamo del caso Eluana, io sono a favore dell' eutanasia e comunque devo sottolineare che non mi importa molto della sua situazione, in fondo, io che legami ho con lei? Posso fare qualcosa per lei? Sono un suo parente stretto? Certo, naturalmente sono estremamente dispiaciuto per i suoi parenti e amici ma la questione non mi tocca per i motivi detti sopra e se volete ne posso dire di più.

    Inoltre come Sommobuta non sopporto l' ipocrisia che viene dimostrata dal governo attualmente e vorrei aggiungere una cosa; non solo non parlano della crisi in maniera approfondita e dei metodi per affrontarla ma usano Eluana come uno strumento per "aumentare il proprio potere" e farsi belli davanti alla nazione, almeno, questo discorso riguarda il nostro "amato" cavaliere.
    Quoto tutta la parte riguardante la chiesa, e concludo dicendo per quanto assurdo.
    W la democrazia e la nostra teorica costituzione (naturalmente dico teorica perché non viene rispettata).

    Mi scuso per il mio linguaggio, non sono mai stato un genio nello scrivere.

    RispondiElimina
  3. Anche io penso che l'eutanasia vada regolata e regolamentata.
    Ma proprio perchè siamo in Italia, un paese vessato dalle ingerenze della Chiesa, sarà una cosa impossibile...

    O per lo meno, si farà sempre una legge di stampo medievale, dove non importa che tu sia diventato un vegetale e impieghi 23135325 anni a morire, ma dove l'importante rimarrà sempre non "staccare la spina" a priori!

    RispondiElimina
  4. Penso che, detto da cristiano, era tanto bella la sede papale ad Avignone! XD Non poteva rimanerci? Questo articolo è di 7 anni fa, ma è decisamente attuale!
    Comunque nell' anno delle 80 candeline del Berlusca non mi sono certo scordato di quel periodo! Con Renzi non andrà meglio, ma quel 2001-2011 è stato abominevole! E anche grazie a quel decennio ora stiamo come stiamo!

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro