11

...storia di una scan



Avete mai provato ad editare la scan di un manga?
Per chi non lo sapesse, si definisce "scan" la scansionatura di questo o quel fumetto...
Io fino a ieri non l'avevo mai fatto!
Mi sono divertito, ma sinceramente è stata una faticaccia...

Domanda
Come si fa a trasformare una scan da così:



A così:



Tralasciando il dettaglio che ci vuole quasi una giornata intera, i procedimenti sono molteplici,!

Innanzi tutto, si deve procedere alla pulitura della scan. Quella originale è troppo "grezza" e magari può non andare bene. In genere, le prime scan sono sempre di pessima qualità e quindi il lavoro da fare è veramente ostico, complicato, ma soprattutto, prolungato.

Poi bisogna avere una bella traduzione. E se si hanno le scan in giapponese - ma non si conosce la lingua - sono "volatili per diabetici" (devo tradurre?)
Se c'è una simpatica trasposizione in inglese, si traduce quella e si è a posto...
Se poi c'è qualche persona di buona volontà, che il giapponese lo sa ed è disposta a darti una mano (chi ha urlato "Deborah"?) è ancora meglio...

Dopo aver ottenuto una traduzione "decente", si passa all'editing...
Questa fase del lavoro è probabilmente la più divertente, ma ci vuole un bel pò di tempo per cancellare i kanji giapponese e riempire i baloon con i dialoghi.
Inoltre, bisogna sempre adattatare il testo...

L'ultimo lavor(acci)o è la revisione...Capita sempre che ci siano sbavature o piccoli sbagli...Ed è (forse) la parte più delicata dell'intero lavoro, dove, se non si sta attenti, si manda tutto a donnine...

In definitiva: divertente, è divertente...
Si impara ad "usicchiare" Fotosciòp e si vede un fumetto che prende vita...
Ma se non si ha a disposizione un'intera serata da dedicare al lavoro, state sicuri che questo non fa per voi!!

Ps: se qualche editor di qualche casa fumettistica passasse di qua e vedesse QUESTO LAVORO, può anche chiamarmi per propormi un posto di lavoro!

Io non mi offendo mica eh!!

11 commenti:

  1. Ma quanto sei bestia da 1 a 10?

    RispondiElimina
  2. 342344523423636 al cubo... XD

    RispondiElimina
  3. Ringrazio esistano persone che nonostante tutto riescono a farne una passione. Senza di loro non avrei il 70% della mia cultura in ambito manga.

    RispondiElimina
  4. Questo sicuramente...
    Uno non è che può comperarsi 213442323452 serie a fumetti... :)

    Internet in questo caso va incontro ai lettori più accaniti... :P Poi se una serie merita, l'acquisto è obbligatorio comunque! (vedi, per l'appunto One Piece!)

    RispondiElimina
  5. Se poi c'è qualche persona di buona volontà, che il giapponese lo sa... -> ahahaha che frase utopica!che dovrei sapere io?XD

    RispondiElimina
  6. Sì, se la serie mi soddisfa qualche numero - o addirittura la serie completa - vale l'acquisto. Quello che più mi scula è spesso la traduzione italiana.

    Prendiamo la Panini. Fino a poco tempo fa, se c'erano Kanji sopra i disegni e non nei baloon, ci piazzavano sopra un bel quadrato/rettangolo bianco/nero e ci infilavano la traduzione di quanto coperto.

    Adesso non lo fanno più, però, se il manga non è abbastanza 'importante' - Naruto, Bleach, Topo Gigio eccetera rientrano fra gli importanti -, gli SFX li lasciano in giapponese e scrivono la traduzione di fianco. Grandi!

    RispondiElimina
  7. Eh ma quello è il problema base dell'editing e della traduzione in generale...Lasciare le onomatopee originali o editarle?

    Nei primi numeri di capitan Tsubasa, ad esempio, le onomatopee (editate) sono talmente giganti da coprire gli stessi giocatori...Probabilmente, se avessero lasciato quelle originali non avremmo avuto questo problema...

    Ma qua sorge un altro dubbio - che però è di natura soggettiva: meglio lasciare l'onomatopea originale per non rovinare il disegno o editarla in una occidentale? :P

    RispondiElimina
  8. Per quanto mi riguarda, sono per quelle originali. L'unica cosa che non mi sta a genio è che loro non le traducono per velocizzare i tempi. A questo punto non traducetele nemmeno più in Naruto e Bleach per par condicio. :3 Mi scula che autori come Masashi Kishimoto ricevano favoritismi rispetto a un Nobuhiro Watsuki solo perché vende meno.

    Ma d'altra parte, oh, Masashi è un fenomeno mediatico e i fenomeni mediatici vanno enfatizzati! ^__^

    RispondiElimina
  9. essì è un lavoraccio...ma almeno voi in quanti le fate le scan?XD pensa che io con azumanga pulisco, traduco dal jappo, edito e revisiono da solo XD

    RispondiElimina
  10. @ Willy: purtroppo son regole di mercato...Se un prodotto tira ed è più conosciuto, meglio farci un lavoro migliore. Viceversa, se l'autore è semisconosciuto, chissenefrega...

    - che poi Watsuki lo conoscano in pochi è davvero un peccato, per me Kenshin Samurai Vagabondo è uno dei manga più belli che abbia letto...


    @ Cutty: wewe!! benvenuto nel blog del sommo! :D
    Noi siamo - quando va bene - in 9+1 (ci metto in mezzo la mia girl che fa Giappo e mi aiuta con i riferimenti delle script e traduce cose che negli script non ci sono).

    2 traducono, 2 puliscono e 4 editano...Anche se comunque il grosso del lavoro di editing l'abbiam fatto io e Rafko...Diciamo che è per non stressarci troppo e per fare il più presto possibile (ma con scans di buona qualità). Horus e Plasma non avevano mai pulito una scan in vita loro...E già dopo questo primo capitolo hanno fatto qualche altro tentativo e le tavole gli son venute pure meglio... :)

    Ma sul forum non ti fai più vedere? :D

    RispondiElimina
  11. eh sul forum è da un po che non posto frequentemente....purtroppo sono praticamente sempre in università, poi sto traducendo dei testi dal giapponese e l'enciclopedia di Cambridge del Giappone....quindi puoi immaginare quanto tempo mi rimanga!!!

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro