5

Su Kings e altri telefilm...

L'altro ieri guardavo l'ultima puntata di Kings e pensavo a quanto mi dispiace che questa serie televisiva - una delle più belle e epiche realizzate negli ultimi anni - non sia stata rinnovata per il prossimo anno. E vi assicuro che è veramente un peccato.

Sono molto poche le serie televisive che riescono a tenermi incollato allo schermo...

Lost è una di queste ed è IL telefilm che va visto obbligatoriamente e con il quale le prossime generazioni di sceneggiatori dovranno per forza confrontarsi...
Dexter, Heroes e Prison Break sono da vedere assolutamente (almeno per quanto riguarda la loro stagione numero 1)...
Anche Kings, secondo me, è uno di quei telefilm che va guardato in ogni caso, poichè è una di quelle serie televisive intriganti, evocative, potenti, di quelle che ogni singola puntata rasenta la perfezione ed è confezionata come se fosse un prodotto cinematografico.

Questa rilettura in chiave moderna della saga biblica di Saul e Davide è uno dei serial televisivi che più mi hanno impressionato (favorevolmente) negli ultimi tempi...
E, ripeto, è davvero un peccato che sia conclusa, soprattutto considerando ciò che i palinsesti americani propinano e, a parità di condizione, ciò che i palinsesti italiani ci appioppano.

Perchè, diciamoci la verità: noi italiani, tranne qualche rara e felice occasione (vedi "L'ispettore Coliandro" oppure "Romanzo Criminale"), i telefilm non li sappiamo fare.
Non sappiamo più fare più film di qualità, figuriamoci le serie tv!

Forse è colpa dell'italiano medio, che quando si guarda "I Cesaroni 4" o "Un medico in famiglia 6" si sente appagato, forse è colpa degli autori che non hanno idee, forse è colpa dei produttori che non sanno dove cercare prodotti di qualità e si fossilizzano sulle stesse produzioni.

Fatto sta che telefilm italiani di genere e di buona qualità credo non ne vedremo mai - e da un lato mi dispiace -

Certo poi, che se i tentativi di produzione tirano fuori aborti come quello de "L'isola dei Misteri"...
è meglio che rimaniamo cristallizzati coi "Cesaroni", poichè siamo davvero in alto mare!

5 commenti:

  1. Kings ce l'ho qui in attesa di visione... ne approfitterò ad agosto per mettermi in paro con le serie che non ho avuto tempo di vedere...
    Per quanto riguarda i telefilm americani abbiamo gusto simili e anche io la penso come te su Lost (sto guardando la quinta... ogni puntata un colpo d'ali degli sceneggiatori... ma come fanno?!).
    Le serie italiane sono patetiche e tristissime, a parte i casi date citati gli sceneggiatori che ci lavorano mi sembrano quelli di Boris...

    RispondiElimina
  2. Sono molto poche le serie televisive che riescono a tenermi incollato allo schermo...

    ...poche eh?XD

    RispondiElimina
  3. ...poche, perchè mica sò assai! XD

    @ Vagabond: Boris so che è uno di quei (rari) telefilm italiani che vale la pena di guardare! Vedrò di procurarmelo!

    RispondiElimina
  4. ahaha..ma io mi sento appagato quando vedo Un medico in Famiglia...
    e comunque....per un secondo..ho temuto tu stessi citando "l'ispettore derrick"

    RispondiElimina
  5. Wa, l'Ispettore Derrick è stato un grandissimo telefim! Horst Tappert era un fottuto mito della mia infanzia, assieme a Peter Falk - il tenenete Colombo! XD

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro