3

Sillogisimi Teocratici


Ratzinger oggi ha detto che "Chi nega l'Olocausto, nega Dio"

La maggior parte dei sacerdoti lefebvriani (di cui alcuni esponenti sono stati riammessi in seno al Vaticano, dopo la scomunica) nega l'Olocausto e sostiene che sia "storicamente infondato".

Ratzinger, quindi, avendo riammesso nella sua Chiesa i Lefebvriani, di riflesso nega Dio...

Continua a farti del male...
2

Il Giorno della Memoria



Il 27 Gennaio è il Giorno della Memoria.
Ci si ricorda di quando i russi arrivarono ad Auchswitz, scoprirono l'esistenza dei campi di concentramento e dei campi di stermino (anche se, per la verità, l'intelligence americana e inglese già sapeva almeno dalla fine del '43), e scoprirono che oltre ai "famigerati" 6 milioni di ebrei, erano morti anche un paio di milioni tra zingari, omossessuali, dissidenti politici e criminali comunu(e di questi non si parla quasi mai).

Mi piacerebbe però che in Italia, ci fosse anche un altro tipo di Giorno della Memoria.



Mi piacerebbe che si ricordasse che Giulio Andreotti è stato condannato per associazione mafiosa fino al 1980, ma che non ha scontato la sua pena in quanto estinta per prescrizione.

Mi piacerebbe che si ricordasse che il Presidente del Consiglio è un pluripregiudicato (ma prescritto),che si avvale di una legge incostituzionale (Lodo Alfano)per evitare i procedimenti penali ancora in corso.
Per farsi un'idea dei procedimenti penali a carico di Silvio Berlusconi, date un'occhiatina QUI.

Mi piacerebbe che si ricordasse che il Presidente del Senato era socio in affari con un boss della Mafia, Mandalà.

Mi piacerebbe che si ricordasse che il Presidente del Consiglio aveva in casa un boss della mafia, Vittorio Mangano.

Mi piacerebbe che si ricordasse che Vittorio Mangano, il boss della mafia (di cui sopra) viene definito "eroe", mentre coloro che hanno perso la vita in nome dello Stato o che lottano vengono definiti criminali.

Mi piacerebbe che si ricordasse che il Presidente del Consiglio ha in mano il monopolio pressocchè totale dei Media, della Stampa e dell'Informazione.

Mi piacerebbe davvero che, di tanto in tanto, ci si ricordasse anche di tutto ciò!

Continua a farti del male...
4

Romanzo Criminale

Romanzo Criminale



Dividiamo, oggi. E domani e dopodomani stiamo daccapo a quindici. Le macchine se fanno vecchie, la coca se consuma, la fica se secca per mancanza di liquidi...[...]. Ma se invece questi due miliardi e mezzo noi non li dividiamo...se li teniamo uniti...se ci teniamo uniti noi...avete idea di che cosa possiamo diventare? Invece di avere poco, abbiamo tanto. E più abbamo, più avremo...te ricordi il prete, Satana? Chi più ha, più avrà...e noi così dobbiamo fare: avere di meno oggi, per avere tutto domani.

E "tutto", i protagonisti di Romanzo Criminale, l'avranno.
Anche se dovranno pagarlo a caro prezzo.

La Storia
Alla fine degli anni '70, un piccolo gruppo di criminali si mette in testa di organizzarsi per prendere il controllo su Roma, così come succede in Sicilia e in Campania con Mafia e Camorra. Attraverso il controllo della droga, del gioco d'azzardo e della prostituzione, riusciranno nel loro intento. Ma quando Il Libanese, il fondatore nonchè capo "spirituale" della Banda viene assassinato per debiti di gioco, il gruppo comincia a disunirsi.
E sarà l'inizio della fine.

Ispirato alla vera storia della Banda della Magliana, Romanzo Criminale è un libro potente ed evocativo. Tra personaggi "veri" e "fittizi", fatti realmente accaduti e altri inventati, Romanzo Criminale mostra, oltre alla scalata al vertice della Criminalità della banda, uno spaccato di Storia italiana, dal sequestro di Aldo Moro fino alla fine degli anni '80.
Ciò che può risultare "inquietante" sono i rapporti tra la Banda, lo Stato e i servizi segreti.

Un libro intenso, che si legge tutto d'un fiato.
Consigliatissimo!

...mò si comincia con "Peter Pan", per passare a qualche librozzo di Dan Brown (non che sia un grandissimo estimatore, ma il periodaccio di studi ed esami mi porta alla lettura di libri leggeri, rapidi e veloci!)!

Continua a farti del male...
5

Good Luck, Mr. President!

Mentre nel mondo comincia il Futuro...








...da noi ritorna il Passato!

Continua a farti del male...
7

Kakà e Alitalia


In questi giorni non si fa che parlare della Maxi-Offerta a Kakà proposta dal club di calcio inglese Manchester City (150 milioni di dollari al Milan e 500 mila euro settimanali al calciatore).
Il Milan (ovviamente) valuta l'affare...
Che dire al riguardo? Che se Kakà andasse via, sarebbe l'unico extracomunitario (o immigrato regolare) che Berlusconi riesce a mandare fuori dall'Italia.
Kakà inoltre risparmirebbe la tassa di 50 euro sul permesso di soggiorno!
E poi dicono che Silvio non mantiene le promesse!!!

Ps: da notare che Berlusconi ricaverebbe più soldi dalla vendita di Kakà che non dalla vendita di Alitalia...

Continua a farti del male...
11

Partito Nientista Italiano: Nullicard

Clicca qui

Il PNI - Partito Nientista Italiano è tornato!! I fondatori, Angelo Cavallaro e Daniele De Luca sono orgoglioni di presentarvi la Nullicard, l'unica, vera alternativa alla Social Card.
I fondatori e gli elettori del PNI come al solito vi ricordano che "Non faranno nulla, ma lo faranno bene!"

Edit: ecco il tutorial per Massimo, che m'aveva chiesto come si fa a visualizzare sinteticamente un post!
Scarrrrrica il Tutorialllllllllll

Continua a farti del male...
5

La situazione del mio Paese non è buona...


Volevo fare un piccolo post sulla tassa che il Governo vuole imporre per rinnovare i permessi di soggiorno agli immigrati, asserendo che "La tassa esiste in tutti i Paesi Europei"...
Tuttavia, mentre mi stavo documentando su questo "aspetto legislativo europeo" sono incappato nella contorta sublime risposta di tale Pettyaug, che rispondeva alla domanda posta da un utente su yahoo answer:"Ma è vero che questa tassa c'è anche negli altri Stati?"

Leggete l' agghiacciante intelligentissima risposta che dà questo coglione simpaticone:


"Lo sai che i tuoi amici immigrati non pagano l'assistenza medica, gli ospedali e tante altre cose? Io invece che sono italiano pago i tickets, le tasse e anche l'aria che respiro. Per quanto riguarda l'immunità è studiata per evitare che nemici politici tra cui i giudici comunisti e rossi possano cercare di buttare via un politico eletto democraticamente non come era usanza nei paesi communisti o attulamente in Cina, Corea del nord e in tutti gli altri paesi dove ti fanno sparire se non ragioni come loro. Capito? Non ti fare abbindolare da Veltroni o Di Pietro. Ragiona con la tua testa e non portare il cervello all'ammasso come tutti quelli di sinistra."


Ora, tenendo conto che la domanda era un'altra, mi piacerebbe fare una piccola riflessione con quei pochi che leggeranno questo post e analizzare punto per punto la risposta di questo ebete genio incompreso, figlio dell'Italica disinformazione.

1)- Lo sai che i tuoi amici immigrati non pagano l'assistenza medica, gli ospedali e tante altre cose?
E perchè non dovrebbero pagarle queste cose? Se sono immigrati regolari, con regolare permesso di soggiorno sono sottoposti alle stesse leggi e pagano le stesse tasse che paghi tu...

2)- Io invece che sono italiano pago i tickets, le tasse e anche l'aria che respiro.
Per la reintroduzione dei tickets, dovresti rivolgerti al primo Governo Berlusconi del '94 che reintrodusse la legge...Da allora si ebbe un tira e molla durante le varie legislature.
Per le tasse, si parla sempre del fatto che la precedente legislatura di Prodi le abbia alzate, ma non mi pare che il governo attuale le abbia abbassate, le imposte.
Per l'aria che respiri, l'attuale Governo ha intenzione di aprire un bel pò di Centrali Nucleari quindi...potrai respirare a pieni polmoni scorie e radiazioni e quant'altro...Ovviamente tutto pagato da te eh!


3)- [qui si arriva all'apoteosi del pensiero]

a)- Per quanto riguarda l'immunità è studiata per evitare che nemici politici
Quali nemici politici? Esistono nemici politici? Definitemi il termine "nemico politico"
Che siamo, nella Grecia del V secolo dove i nemici politici venivano ostracizzati?

b)-tra cui i giudici comunisti e rossi
Se un cittadino commette un reato - qualsivoglia reato - sia esso un politico, un magistrato, un finanziere, un macellaio, un insegnate o uno studente, è compito della Magistratura stabilire se, come e quando il reato è stato commesso.
Non spetta nè al politico, nè alla politica giudicare.
Inoltre, c'è un articolo che punisce severamente l'accanimento a scopo PERSONALE da parte di un giudice nei confronti del politico. Ma anche in questo caso, è sempre compito della MAGISTRATURA indagare...

c)- possano cercare di buttare via un politico eletto democraticamente
...sempre se cambiare la legge elettorale prima delle elezioni ed eliminare la preferenza diretta vuol dire "Eleggere Democraticamente"...

d)- non come era usanza nei paesi communisti o attulamente in Cina, Corea del nord e in tutti gli altri paesi dove ti fanno sparire se non ragioni come loro.
Di fatti in Italia, rispetto ai suddetti paesi, sì è fatto un enorme passo in avanti negli ultimi 15 anni...
Con il controllo delle televisioni e dei giornali, l'opinione pubblica non esiste. Quindi "quasi tutti" ragionano allo stesso modo e non c'è pericolo (per questi "quasi tutti") di scomparire.

e)- Ragiona con la tua testa e non portare il cervello all'ammasso come tutti quelli di sinistra!
Già...
Meglio portare il cervello allo stato di catatonicità e di lobotomia come tutti quelli di "destra" no?
(metto "destra" tra virgolette poichè scriverlo senza sarebbe uno sgarbo non solo ai partiti contemporanei della Destra di tutta europa, ma anche ai regimi dittatoriali di un certo ventennio molto conosciuto ed esportato).

Sinceramente mi sono piuttosto avvilito leggendo questa risposta...
E' un buon sentore di come la situazione nel mio Paese non sia affatto buona...

Ps: un appunto sulla Magistratura.
Se la Magistratura intesa come associazione continua ad agire allo stesso modo in cui sta agendo adesso, il futuro lo vedo ancora più nero...

Continua a farti del male...
1

Un esordiente per Sanctuary


Qualche tempo fa, più per gioco che non per altro, ho partecipato ad un concorso lettarario (Un esordiente per Sanctuary) - che ovviamente non ho vinto.
Si trattava di scrivere un racconto "urban fantasy"ambientato in una megalopoli chiamata Sanctuary.
Non avendo spu(n)ti per il blog, oggi immolo la mia dignità e vi consegno questa grandissima schifezza perla letteraria, confidando in qualche commento...

Buona lettura!! - forse -

Scarica il Racconto

Continua a farti del male...
0

Eroe Omerico


A 15 anni aveva percorso le isole britanniche in bicicletta...
A 19 anni aveva scalato l'Everest...
A 20 anni era andato dal Polo Nord al Polo sud...
A 21 anni è morto, precipitando durante la scalata al versante francese del Monte Bianco...

Come un eroe omerico è morto giovane, conquistando gloria e immortalità...
Ma come un eroe omerico, è morto.

Si chiamava Rob Gauntlett.
E da ieri fa parte della Leggenda.

Continua a farti del male...
3

Obiettivo Raggiunto!



L'Italia dei Valori ce l'ha fatta!
La raccolta delle firme per il referendum che (si spera) dovrebbe/potrebbe abrogare il Lodo Alfano, ha superato tutte le aspettative, superando il milione di firme.
Dal 7 Gennaio, i mille mila scatoloni contenenti le firme sono al vaglio della Corte Suprema di Cassazione, che dovrà verificarne la validità effettiva.

Essendo andato un paio di volte a raccogliere le firme, questa piccola vittoria la sento un pò anche mia!

Ovviamente, rispetto a persone che sono andate tutte le sacrosante volte ai simpatici banchetti in mezzo alla strada, non ho fatto niente e sono solo una piccola goccia in mezzo al mare...
Ma non sono le singole gocce a costituire, di fatto, il mare?

Cos'è il Lodo Alfano
Il Lodo Alfano è un provvedimento legislativo che garantisce l'immunità penale alle quattro più alte cariche dello Stato - soprattutto per la più "bassa" -
In sintesi, se Silvio Berlusconi una mattina si svegliasse, scendesse per strada e uccidesse 7 persone a caso, fino al termine del suo mandato sarebbe protetto da immunità e non sarebbe possibile processarlo.

Il Lodo Alfano è un provvedimento incostituzionale che si oppone all'articolo 3 della nostra Costituzione che dice che "Tutti i cittadini sono uguali di fronte alla Legge".

Era mio dovere di cittadino firmare contro questa legge vergognosa, ma soprattutto era mio dovere morale partecipare (nei limiti del mio tempo e delle mie possibilità) alla raccolta firme.

Oggi, per lo meno, sono un pò più contento per il mio Paese.

Continua a farti del male...
5

Tortuga

Tortuga


Se siete fan dei "Pirati dei Caraibi", dimenticatevi di pirati alla Jack Sparrow.
Se siete fan di "One Piece", dimenticatevi il buonismo di Rufy e della sua ciurma.
Se siete fan di "Sandokan&co." dimenticatevi delle Tigri della Malesya, poichè sono solo dei teneri micetti.

In "Tortuga" di Evangelisti la pirateria è vera pirateria.
Qui ci sono i veri pirati!

La Trama
Un nostromo ed ex-gesuita portoghese, Rogerio de Campos, viene costretto ad imbarcarsi suo malgrado sul Neptune, comandato dal celebre capitano Lorencillo.
Qui comincerà prima a temere, poi ad amare la vita (e la via) della Filibusta, tra battaglie navali, abbordaggi, cameratisimo ed episodi di fratellanza pirata, per poi passare sotto il comando del cavaliere De Grammont, conquistatore di Veracruz.
Con De Grammont, Rogerio parteciperà allla presa di Campeche, arrivando a scontrarsi con il suo stesso capitano per il possesso di una bella schiava nera.


Tortuga di Evangelisti è un ottimo (oltre che realistico) scorcio sulla vita dei pirati.
Il libro è molto piacevole e scorrevole. Si legge con facilità e in poco tempo.
Coloro che conoscono Evangelisti e i suoi volumi sull'inquisitore Eymerich, non troveranno intrecci, viaggi spazio/temporali, nè storie parallele, ma una narrazione molto semplice e lineare.

Se amate i pirati, questo è il libro che fa per voi!


Continua a farti del male...
3

50 libri in un anno!


Segnalo questa simpatica iniziativa...
A questo link troverete le istruzioni per partecipare alla sfida "50 Libri in un anno"...
Si tratta, come dice per l'appunto il titolo, di leggere 50 libri in un anno! Sfida stimolante, non è vero?
Io parteciperò...
E voi?

Fatevi sotto, lettori incalliti! ^__^

Continua a farti del male...
3

Scrivere Fantasy



Inauguriamo il nuovo blog con un argomento che ormai va tanto di moda e che, personalmente, a me interessa molto: il FANTASY

Molte persone credono (erroneamente) che scrivere un romanzo (o una serie di romanzi) fantasy di sucCESSO sia un'impresa epocale che soltanto poche penne elette posso portare a termine ! Niente di piu' sbagliato ! Malachi Harkonnen, con un'altra delle sue veloci e snelle guide on-line, vuole dimostrare l'esatto contrario ! Seguite i consigli qui riportati e la strada come futuro scrittore di fama universale sara' alla vostra portata:


1) Una delle prime, uno stile di scrittura particolare o addirittura conoscere le regole grammaticali di base della vostra madre lingua: niente di cose che bisogna immediatamente smentire a proposito della stesura di un romanzo fantasy e' che sia necessario avere piu' sbagliato. Eventuali errori e/o svarioni da fa rivoltare nelle rispettive tombe tutti gli scrittori da Omero a Pirandello, verra' commentato dai critici dei giornali ( gente, che secondo alcuni, dovrebbero essere considerati al pari dei criminali di guerra) come : "un perfetto esempio di innovazione stilistica in un panorama letterario altrimenti stagnante ".

2) Punto chiave della carriera di ogni futuro scrittore di un romanzo fantasy che si rispetti e' aver letto il Signore degli Anelli ... lo so', alcuni di voi potrebbero avere improvvisi attacchi di sonno al secondo capitolo del suddetto tomo, a causa del vivace stile di Tolkien che arriva subito al punto, senza perdersi in inutili spiegazioni che nulla hanno a che fare con la storia o canzoncine per bambini, ma il vostro destino dipende da questo !Una volta terminata la lettura di suddetto capolavoro epico ( si consiglia di assumere 50 cc di caffeina per capitolo se non volete cadere in letargo), copiate la trama e il gioco e' fatto. Plagio ? No, citazione, lo fanno tutti da piu' mezzo secolo e nessuno si e' mai lamentato.

3) Come gia' detto precedentemente, la trama in un romanzo fantasy non ha molta importanza visto che piu' o meno sono tutti plagi.. ehm... copi... ispirati al capolavoro del Signor Tolkien ( un professore inglese amante della birra alla spina e delle dormite epocali). Per chi nonostante la buona volonta' e' caduto in coma profonda dopo il primo paragrafo de " La compagnia dell'Anello " ecco un breve riassuntino dei punti cardine da rispettare:
- In passato tutti vivevano in pace, amore e armonia (come una comunita' hippy, ma senza canne, orge gigantesche e nemmeno musica rock ...) , poi gli umani corrotti da un'oscuro signore del male (spuntato dal nulla) hanno alterato l'equilibrio cosmico generando una serie di giganteschi casini che rischiavano di portare il mondo sull'orlo della distruzione.
- Ci fu' una violenta battaglia, gli elfi con la loro perfettosita' sconfissero il signore del male e le sue armate ... o almeno cosi' sembrava perche' ...
- ... Dopo N (dove N, e' un numero naturale intero bello grosso) migliaia di anni il signore del male si ripresenta con tanto di armate invincibili, fortezze inespugnabili e branchi di mostri schifosi (il tutto ovviamente spuntato dal nulla senza che nessuno notasse minimamente la cosa ... hey ! Non ricordavo che la fattoria di Tuc, aveva una lugubre torre per esporre le teste decapitate dei suoi nemici ancora grondanti di sangue ... ), pronto a disputare il secondo tempo della partita.
- Ma L'oscuro signore del male ha un punto debole ! Un artefatto, che ha perso durante la battaglia con gli elfi, gli e' necessario al fine di conservare tutto il suo potere ...
- ... Destino vuole che questo artefatto sia nelle mani dell'alleanza del bene ( capitanata dagli elfi perfettini, che non si fidano dei propri alleati, e li considerano " minus quam merd@ ", visto che non sono assolutamente perfetti come loro). Di solito l'artefatto ha bisogno di un particolare rituale per essere distrutto, rituale che necessita, lunghi viaggi in terre pericolose infestate da gente che ti vuole abbassare di una testa con una roncola arrugginita ...
- ... Un qualsiasi deficiente affiderebbe l'artefatto ad un gruppo di marines cazzuti e indistruttibili, armati fino ai denti e capitanati da un sempre incazzato sergente urlante spara-ordini. Ma la logica ( che non c'e') dei romanzi Fantasy preferisce affidare tale gravoso compito a 5 cretini di passaggio che si odiano a pelle, che non hanno esperienza alcuna di combattimento e si lamentano ogni due per tre dei calli ai piedi o del drago nero che vuole ridurli in cenere.

3) Gli elfi devono essere OBBLIGATORIAMENTE PRESENTI, magari gia' che ci siete create un centinaio di diverse sottorazze ( elfi del sole, elfi della luna, elfi del sottosuolo, elfi metalmeccanici, elfi comunisti mangiabambini, ecc ...) una piu' perfetta dell'altra.Gli elfi devono essere OBBLIGATORIAMENTE: belli ( al contrario degli orchi, che sembrano avere un'esempio pratico di teoria del caos, sul viso), agili, scattanti, incorruttibili (al contrario degli umani, che vendono l'anima anche per un lecca lecca con su' scritto "MAGGIA POTENTTE"), amici della natura, abili arcieri, maghi imbattibili, custodi di antichi segreti, immortali, omosessuali (i maschi, i nani con folte barbe e alito impestato da birra, sono un must), ninfomani ( le femmine, ma solo nei confronti del vigoroso eroe umano, sembrano disdegnare i maschi della loro stessa specie) ma soprattutto perfettini.Gia' perfettini, cosa significa cio' ? Che qualsiasi cosa, loro la fanno meglio: Riesci a colpire un fagiano a 25 metri di distanza con un'arco ? Loro uccidono un topolino che si trova a mezzo chilometro di distanza dietro un monte con gli occhi bendati. Tu sei un'abile cantante ? Loro riescono a ruttare in Doulby Sorround, da soli. Fulmine, il tuo cavallo, ha vinto tutte le gare possibili nella contea ? Bene, state sicuri che anche il piu' scalcinato ronzino elfico puo' batterlo in corsa, trottando all'indietro e utilizzando una sola zampa.

4) Un'altro punto importante di ogni capolavoro fantasy sono i nomi da affibbiare a persone/luoghi/regni/oggetti magici/razze/super alcolici/ecc ... tutti devono avere le seguente caratteristiche:
- devono essere lunghi
- devono essere impronunciabili
- devono assomigliarsi tra di loro
- devono essere difficili da ricordare
Ecco un paio di esempi (visto che siete duri come nemmeno il granito):
- " La mite popolazione dei Rogi viveva nella vallata di Sandu, rinomata per la produzione di Kiram, un vino ad alta gradazione alcolica che fungeva anche da collutorio e liquido per frizioni idrauliche. I loro acerrimi nemici, I Gonrak intanto tramavano nell'ombra ... "
- Oh mio dio che orrore ! In questa maniera il lettore potrebbe perfino CAPIRE qualcosa della storia !
- " La mite popolazione dei Vringherbilltinky viveva nella vallata di Vringherbilinky , rinomata per la produzione di Ingherbilltinky, un vino ad alta gradazione alcolica che fungeva anche da collutorio e liquido per frizioni idrauliche. I loro acerrimi nemici, I Vringerbilstiky intanto tramavano nell'ombra ... "
- Ottimo, sublime ! in questa maniera il lettore perdera' il filo del discorso entro 5 righe, ma poco importa visto che i romanzi fantasy, non ne hanno.

5) Siate schifosamente razzisti: gli elfi perfettini sono tutti perfetti, buoni e carini, i nani sono tizi barbuti dalla voce roca e il commento gagliardo che vivono in buche, gli hobbit sono una razza di neocon pigmei, bigotti, amanti della birra e nemici dell'igiene degli arti inferiori, gli umani sono una plebaglia di contadinotti e sovrani corrotti, gli orchi sono tutti cattivi dal primo all'ultimo ( qualcuno sostiene che XicH@ilYn'ibFlitirbilJ la divinita' elfica dei denti cariati gli abbia scagliato contro una terribile maledizione) e il loro unico scopo e quello di finire infilzati dall'eroe di turno,

6) ECCEZZIONE alla regola sopraccitata ! Gli eroi si elevano sopra la marmaglia per diritto divino ! Non perche' hanno le abilita', la forza o l'intelligenza per vincere, ma perche' gli dei (lo scrittore) ha deciso cosi' (meritocrazia nel Fantasy, ma dico siete impazziti per caso ?!). Gli eroi ce la fanno sempre e comunque, sono il meglio del meglio ! Perfino gli elfi perfettini accettano di buon grado di aver a che fare con eroi umani e le elfe hanno ricorrenti perdite di sangue al naso, non appena vedono il rude eroe scendere da cavallo con la barba incolta, mentre sventola un'arma/simbolo fallico.Come gia' detto il principale potere degli EROI e' il fatto che sono PREDESTINATI: non avendo dalla loro nessuna abilita' di sorta per affrontare le avversità, si possono affidare soltanto al loro CVLO ( o meglio, agli strani eventi favorevoli che guarda caso capitano intorno a loro e permettono di proseguire nei loro viaggi).Voglio dire, secondo voi, un nano di 90 cm, senza ne' armi, ne' armature, ne' addestramento militare, che possibilita' ha di passare attraverso le fila dell'esercito nemico, infilarsi nel suo Santa Sanctorum, passare sotto il naso (o l'occhio) del signore del male e distruggere l'artefatto del male nel cortile di casa del rispettivo padrone ?Nessuna, risponderanno i miei lettori che hanno ancora 6 neuroni in parallelo nella scatola cranica ... ERRATO ! E' predestinato ! Quindi avra' successo, anche se e' un pollo con la difterite e la forfora.

7) Ho citato la predestinazione per caso ? O si altro fetis... ehm ... punto chiave della narrazione fantasy: ogni personaggio e' predestinato e non puo' scappare al suo destino. Korris il pavido morira' affogato anche nel bel mezzo del deserto del Sahara, se Lala la sibilla ninfomane (lo scrittore ) ha stabilito' cosi'. Bergaramh V il casto (o " colui che si amputo' le mani pur di non toccarsi " ) sconfiggera' il terribile Vrumgrum scorticatore della valle dei fucili a tappo poiche' il profeta ha cosi' predetto (anche se magari Bergham e' un tizio con piu' testicoli che neuroni nella scatola cranica).

8) Il fantasy e' il mondo del politically correct al 100 %, nessuna remora morale se massacrate villaggi su villaggi di orchi, goblin e troll, anzi ! Siete un rispettabile eroe che combatte il male. Viceversa, se un'orco pensa anche di aver un benche' minimo diritto (oltre quello di rantolare e contorcersi dal dolore dopo essere stato colpito a morte dall'eroe ) e fa' notare che anche la sua specie e' in fondo una civilta' degna di rispetto, questo dovra' essere massacrato seduta stante per le sue assurde idee!Altra particolarita' e' l'immutabilità' totale del mondo: i contadini sono amorevolmente sfruttati dal loro signore che lascia loro la possibilita' di scegliere di morire in maniera violenta durante una battaglia come truppe sacrificabili o come zappatori malnutriti, il tutto da 12.000 anni circa.

9) Prendetela larga. Molto Larga. Il 99.9 % del testo di un qualsiasi libro fantasy e' composto da parti che nulla hanno a che vedere con la trama principale: antiche leggende di come il mondo e' stato creato da 4 divinita' ubriache che giocavano a Twister, descrizioni delle perversioni sessuali del sindaco della citta' nei confronti degli ortaggi da giardino, ricette a base di testicoli di orco, canzoncine senza senso ( da cantare ad alta voce nel bel mezzo di una foresta oscura piena zeppa di bestie sbrindella-carne), storielle piccanti con elfe e minotauri, ecc ...Dette parti devono essere piazzate strategicamente, per distruggere psicologicamente il lettore. Per esempio : l'eroe e' circondato dai nemici, si trova sul precipizio di un baratro, la sua lama e' rotta e la sua fidanzata lo ha appena lasciato per un'ogre impotente. Carica, gettandosi nella mischia, gli occhi carichi d'ira e mentre un'orco perdeva la sua virilita' a causa di un suo fendente, gli torno' in mente una filastrocca della sua infanzia: " oh balla l'elfo ballerino / balla sotto la luna / dolce stellina, chioma fatata / si chino' scurreggiando a tonalita' alternata / ... ( la filastrocca prosegue per circa altre 180 pagine..)"
Tutto cio' ha tre scopi fondamentali:
1) Gonfiare una storia che poteva tranquillamente finire in un'edizione tascabile, in un'interminabile raccolta di 150 volumi da 600 pagine cadauno
2) Nascondere al lettore, il fatto che sta' leggendo un'altra versione del signore degli anelli
3 ) Far addormentare il lettore

10) La copertina e il titolo del vostro libro non sono cose da sottovalutare ! Anzi molto probabilmente il vostro cliente (non lettore, quello e' un termine che utilizzano ancora soltanto scrittori comunisti mangia bambini) acquistera' il vostro capolavoro basandosi sui colori presenti sul frontespizio. Se volete sperare di vendere piu' di una dozzina di copie la vostra copertina dovra' presentare:
- Draghi ( da soli o cavalcati come un qualsiasi animale da soma, poco importa, un drago e' sempre un drago)
- Tizie anoressiche con addominali scolpiti e seni giganti, (S)vestite con aderenti tutine in cuoio borchiato (poco importa se nel periodo in cui e' narrata la storia il must dell'abbigliamento e' il pastrano in pelliccia di orso) e/o bikini in ferro battuto e ghisa (per qualche strana ragione, il costume a due pezzi, se indossato da una femmina, offre la medesima protezione di un'armatura completa), mentre brandiscono spadoni/simboli fallici grandi quanto loro- Brutte copie di Conan il barbaro.
- Fortezze a 150 piani piazzate in posizioni assurde (di fronte ad una montagna, sotto terra, sotto un ponte, ecc ...)- Personaggi carismatici che fanno qualcosa che non avra’ luogo nel libro.
- Eventi epocali che non hanno luogo nel libro
- Navi volanti
- Giardini fantastici con zucchini troppo cresciuti
- Miss luglio in pose equivoche
Per il titolo invece esistono delle leggi codificiate, come al solito non rispettarle vi condannera' ad un'esitenza da mesto scrittore fallito tra sciroppi per la tosse contraffatti e reality show in terza serata:
- Le di
- La di
- Il/la di
- <> e <>
- Pornocasalinghe lesbiche lottano nel fango

11) Scrivete, scrivete, scrivete ! Voglio dire, se Fabio Volo ha scritto un libro perche' non potete voi ?


Articolo spettacolare tratto da non mi ricordo dove, a sua volta tratto da un sito che nessuno ricordava...

Continua a farti del male...
5

Il Viagra della Mente

Recenti test clinici hanno evidenziato che un'attenta e assidua lettura del blog "Il Viagra della Mente" sollazza il cervello e aumenta drasticamente l'erezione neurale, sviluppando enormemente le interconnessioni tra le differenti zone cerebrali.

Si raccomanda pertanto un uso frequente e prolungato di questo benefico prodotto per le seguenti patologie:

- Berlusconite Cronica
- Deficienza Acuta
- Politicizzazione Infetta
- Disinformazione Accurata
- Nerdaggine in fase terminale
- Zingarate&Bischerate
- Varie&Eventuali

Da consumarsi preferibilmente dal lunedì alla domenica - eventualmente prima dei pasti, per evitare improvvisi conati di vomito.

Continua a farti del male...
9

Chi è sommobuta?

"Io sono ateo, grazie a Dio!"
sommobuta su Berlusconi.

"...e solo così otterrete una pancia da Ghinnes Uord Recors!"
sommobuta spiega il modo per trasformarsi in un dirigibile.

"Del maiale non si butta via niente!"
Macellaio su sommobuta.

"Ho un certo languorino..."
El Borracho guardando sommobuta.

Sommobuta (Tortona Town, 23/10/1984 - "insert ioar deit ov detf"), comunemente chiamato Angelo Maria Luigi Skywalker Cavallaro™, è un grosso maiale flatulento nativo di Tortona Town, già presidente e fondatore del PNI - Partito Nientista Italiano, pirata informatico, storico a tempo perso e soprattutto il più grande porco che il mondo abbia mai visto. 

Le origini 
Nato da un cavolfiore mordicchiato da una scrofa che passava di lì per caso, sommobuta dimostrava già da cucciolo il contributo che la propria grandezza avrebbe arrecato all'umanità. Superati brillantemente gli studi con la media di 5.6 alla scuola Radioelettra per maiali, il piccolo porcello di Bagnoli tentò di sfondare come calciatore, riuscendosi in un certo senso. Cioè nel senso che sfondò la porta del Bagnoli Beach United. 

Tratto dall'introduzione dell'omologo capolavoro inesistente "Io&sommobuta: un'incomoda veritudine" di Raffaele "El Rafko" Sergi.

Dopo la breve parentesi tratta dall’autobiografia mai autobiograficamente accertata, scriviamo qualcosa di verosimilmente verosimile.

sommobuta™ (marchio registrato) è un giovane vecchio di 27 anni. Ha studiato per fare lo storico, mentre per hobby perseguiva l’interesse per il mondo del web. Con la conseguenza che ora lavora nel mondo del web, e perseguisce (non persegue) l’hobby dello Storico.

sommobuta™ (marchio registrato) ha una spiccata propensione verso tutto ciò che è inutile, dannoso e controproducente. Nerd nell’accezione più “strana” del termine (gli piace tutto ciò che è nerd, ma alla fin fine è uno dei tanti piccoli hobby che ha – come la Storia -), pseudoregista fallito di cortometraggi mai visti, narratore onnisciente del nulla, blogger snobbato e webmaster sfaticato (cit.) ha ne Il Viagra della Mente il veicolo per torturare i suoi visitatori mentalmente, psicologicamente, intellettualmente e sessualmente.
Soprattutto sessualmente: si hanno notizie di lettori che dopo aver letto un articolo de Il Viagra della Mente abbiano deciso di pugnalarsi direttamente i co…siddetti.

sommobuta™ (marchio registrato) ama carnalmente i libri, i fumetti, i film, i telefilm, i videogiochi, l’arte, la Storia, la Letteratura, Dedda, il suo letto, il suo cuscino, il Devil’s Fruit Site, i fan della fanpage facebook, il Devil’s Fruit Forum, il pane, la pasta al forno, gli m&m’s, il T-Rex, i pirati della Lego, più una serie di cazzate di varia natura. Un tempo amava anche la politica: poi si è dato direttamente al PNI – Partito Nientista Italiano. Non facendo nulla, ma facendolo bene.
sommobuta™ (marchio registrato) odia…nessuno, a quanto pare. Non ancora. Salvo alcuni tipi di personaggi strani molto urticanti.

Continua a farti del male...
 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro