1

Berlusconi: se condannato, non mi dimetterò


"Ho ancora fiducia nell'esistenza di magistrati seri che pronunciano sentenze serie, basate sui fatti. Se ci fosse una condanna in processi come questi, saremmo di fronte a un tale sovvertimento della verità che a maggior ragione sentirei il dovere di resistere al mio posto per difendere la democrazia e lo stato di diritto" Silvio Berlusconi, sabato 31 ottobre 2009

Se ciò accadesse, avremmo per la prima volta al mondo un governante dichiarato ufficialmente criminale.

Continua a farti del male...
0

Napoli: esecuzione a sangue freddo


Quando succedono queste cose QUI, è risulta difficile anche solo commentare.

Continua a farti del male...
3

"Up", "Parnassus" e "Bastardi Senza Gloria"


Questa è stata una settimana molto "cinematografica". Tre volte al cinema nel giro di sette giorni. Quasi un record!
Up è un film strabiliante.
Da qualche anno a questa parte, l'accoppiata Disney-Pixar (che ci aveva sempre abituato più che bene) va sempre oltre le ben più rosee previsioni di "capolavoro". Ormai l'epiteto di "lungometraggio animato per bambini" è diventato qualcosa di leggendario.
Perchè i film Disney-Pixar non sono solo per bambini. Sono film "per tutti" (e soprattutto per gli adulti, azzarderei io) che si prestano sempre di più a molteplici chiavi di lettura.
Inoltre, i protagonisti digitali creati in computer graficadiventano di anno in anno sempre più perfetti. Sempre più simili ad attori veri e propri. Sempre più reali. Sempre più "umani". Ed è uno spettacolo per gli occhi.


Come si diceva, Up è strabiliante.
Viene "venduto" dai trailer come film meramente divertente alla stregua di lungometraggi come "L'era glaciale".
Invece ci si trova di fronte ad un film sì divertente e avventuroso, ma soprattuto poetico, profondo, romantico e commovente.
Up è prima di tutto una storia d'amore. Una bellissima storia d'amore.
Poi è una storia sulle seconde opportunità, di quelle che, alle volte, capitano nella vita di un uomo.
Infine è una storia di avventura e di amicizia. Di quelle classiche. Di quelle tipicamente "disneyane" dove l'azione si fonde allo humor e dove personaggi stravaganti la fanno da padrone.
Non starò a spiegare la trama del film (che tutti conoscereanno o avranno sentito parlare), ma posso solo dire una cosa: andatelo a vedere, perchè ne vale veramente, ma veramente la pena.

Parnassus invece è uno di quei film che o lo si ama totalmente o lo si odia profondamente.
Io l'ho amato e mi è piaciuto molto. E' il tipico film psichedelico dove la storia è solo il mezzo attraverso il quale il regista vuole farci scoprire i vari personaggi.
E di personaggi (grandiosi) con la P maiuscola in questo film ce ne sono a bizzeffe.
Partiamo dal Dottor Parnassus.
Capo di una sgangherata compagnia teatrale, il dottore, in virtù di un potere particolare, offre uno spettacolo unico al mondo: nel momento in cui lo spettatore varca lo specchio posto al centro del palco, il dottore è in grado di guidare  e modellare l'immaginazione dello spettatore creando un mondo fatto su misura dell'immaginazione stessa.
Ma chi è in realtà questo Parnassus, e come ha ottenuto questo potere di controllare l'immaginazione degli altri? Ve lo lascio scoprire quando andrete a vedere il film, dicendovi solo che in tutto questo c'è lo zampino di Mr. Nick, che altri non è se non il Diavolo.
Ed è questo un Diavolo giocherellone e molto chic, amante delle scommesse. Un Diavolo inconsueto che sa il fatto suo e che sicuramente rimane ben impresso nella propria mente.
Poi c'è Tony Shepard, uomo dalle molteplici sfaccettature. Ironico, poetico, brillante. Ma anche cinico e spietato quando serve, Tony Shepard è interpretato da Heat Ledger, Jhonny Depp, Jude Law e Colin Farell.
A voi il compito di scoprire il COME il regista abbia ovviato alla prematura scomparsa di Ledger.

Bastardi senza Gloria è un film perfetto.
Perfetto nella regia.
Perfetto nella sceneggiatura.
Perfetto nei tempi e nei modi in cui l'azione viene scandita.
Come in Parnassus, sono i personaggi (tipicamente tarantiniani, aggiungerei io) che la fanno da padrone, sebbene la trama sia piuttosto congegnata e ben elaborata.
La mano (e il cinema) di Tarantino è evidente. Film diviso in cinque capitoli "a tema", musiche d'autore e ritmo incalzante che tiene lo spettatore incollato alla poltrona dall'inizio alla fine .
I Bastardi, gruppo di soldati ebrei americani capitanati dal tenente Aldo Raine, sono veramente bastardi fino al midollo. Spauracchio dei nazisti nella Francia occupata durante la II° Guerra Mondiale, prendono scalpi a destra e a manca e marchiano con un segno indelebile i pochi che lasciano vivere.
Hans Landa, un cinico e spietato colonnello delle SS soprannominato "il cacciatore di ebrei", è un villain memorabile, di quelli per cui volente o nolente fai anche un pò il tifo pur intuendo quale sarà il suo destino.
Bastardi senza gloria è un film da vedere assolutamente, tra i migliori della produzione tarantiniana (per me se la gioca alla pari con Pulp Fiction).
Consigliato.
Anzi, tutti e tre i film, consigliati!


Continua a farti del male...
11

Tanti auguri a me!


E il primo quarto di secolo è andato...

Ode al Compleanno del Buta

Sommobuta è invecchiato
resta un cibo prelibato
capelli bianchi a non finir
ma con Cesare Maiali tutti stan per svanir

Certo lui è saggio
estimatore di Baggio
ma come portiere è impalato come un faggio

Grandi doti linguistiche ha
da Omero a Tolkien tutto sa
anche di manga si intende già
e di porno l'enciclopedia fa

Grande Buta
Sommo porco
tutto il mondo
festeggia la tua nascita: BESTIA!


 Zoro Roronoa (DFF)


Continua a farti del male...
2

Quando la realtà supera l'immaginazione...



Rucordate questo video di Unreal Tv con protagonista il mitico Maccio Capatonda? Bene...
Ora guardate QUESTO VIDEO.

Per la serie: "Quando la realtà supera l'immaginazione!"

Continua a farti del male...
12

Il Digitale Terrestre - 2


La cosa più bella del non aver ancora installato il Digitale Terrestre? Semplice. Non vedere più Rete 4 e quel mentecatto di Emilio Fede in tv!

Quando si dice: "Liberazione!"

Continua a farti del male...
1

Lo strano consenso



Ha uno strano modo di pensare, Silvio Berlusconi.

Dice di avere quasi il 70% del consenso degli italiani. Ma agli incontri pubblici entra sempreda entrate laterali, si circonda di una ventina di gorilla e bodyguards, e la gente lo contesta. Sempre e comunque.
E' proprio uno strano consenso, il suo.

Vi lascio con un'altra vignetta "satirica" che riunisce protagonisti di One Piece con la politica italiana...



Continua a farti del male...
0

Silvio Berlusconi: un uomo da "110 e Lodo"



Non avevo mai disegnato una vignetta "satirica".
Sarà perchè non so disegnare, sarà perchè non sono questo genio... Ma questa battuta in questi giorni m'è venuta spontaneamente, e così in quattro e quattrotto la mia penna ha vergato questo aborto...

In attesa del risultato della consulta della Corte Costituzionale...Sperando che la vignetta non sia "profetica"!

Edit - (ANSA) - ROMA, 7 OTT - La Consulta - secondo quanto appreso dall'ANSA - ha bocciato il 'lodo Alfano' per violazione dell'art.138 della Costituzione. Vale a dire l'obbligo di far ricorso a una legge costituzionale (e non ordinaria come quella usata dal 'lodo' per sospendere i processi nei confronti delle quattro piu' alte cariche dello Stato). Il 'lodo' e' stato bocciato anche per violazione dell'art.3 (principio di uguaglianza).

07 Ott 18:14

Continua a farti del male...
1

La Rai che non t'aspetti...


Sono esterrefatto.
Non perchè la RAI sia lottizzata, in mano ai partiti e nel pugno di Berlusconi. Non perchè infuria la polemica sull'informazione, sul diritto o no di mandare la D'Addario nel servizio pubblico e "prendere come oro colato le sue parole" (anche se non vedo perchè poi dovrei prendere per "oro colato" le parole di Berlusconi a "Porta a Porta", ma vabbè).

No, sono esterrefatto perchè la RAI ha un sito coi controcazzi. Il che, per un paese come il nostro che, digitalmente parlando equivale a zero, è una vera rivoluzione.
Rai.it offre un servizio stupendo (in barba al digitale terrestre): permette di vedere tutti (ma proprio tutti) i suoi programmi on-line e in diretta. Sia quelli analogici che quelli digitali.
Oltre al fatto che tutti i suoi programmi vengono archiviati e sono disponibili per essere guardati in streaming come, dove e quando si vuole.

Un bel passo in avanti. Davvero! Bravi a chi gestisce Rai.it! Perchè, anche se la RAI non è "di tutto, di più", per lo meno sta dimostrando di essere qualificata nel ramo dell'informatizzazione telematica!

Continua a farti del male...
 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro