1

Bilanciotto letterario Gennaio/Marzo 2010

A differenza di quanto sostenuto in questo post sulle letture dello scorso anno, devo dire che anche solo questo inizio 2010 è stato un buon anno dal punto di vista letterario. Ho letto alcuni libri che ho molto apprezzato, alcuni che mi sono piaciuti davvero molto, e un paio che difficilmente sarò in grado di dimenticare a lungo termine.
Complice anche il lettore eBook, che permette di leggere sempre e ovunque, anche quando si hanno 5 minuti in posti impensabili...

Firmino di Sam Savage
La brutta copia di Ratatouille della Disney. Qu, il topo Firmino non cucina: legge e si "mangia" i libri.
L'unico libro che ho trovato orripilante. Inutile, impalpabile, insignificante.

Bar Sport di Stefano Benni
Dissacrante. Si legge in un paio d'ore, e si ride ad ogni pagina. Molto, molto bello.

Il Nostro Caro Dexter di Jeff Lindsay
Il ritorno di Dexter Morgan, lupo travestito da agnello, poliziotto della scientifica di giorno, Killer dei Serial Killer di notte! Degnissimo seguito di un degnissimo romanzo.

Uomini e Lupi di Alex Girola
Un buonissimo romanzo di intrattenimento e di azione che ho recensito QUI.

Imajica di Clive Barker
Magia, maghi, domini interconnessi al nostro pianeta, telogia, creature aliene, il nuovo Messia. Questo e altro si trova nel volume che mi ha tenuto impegnato quasi un mese (oh, 1000 pagine sò 1000 pagine). Bello. Davvero molto bello.

La Strada di Cormac McCarthy
Un padre e un figlio camminano verso sud in un mondo sconvolto da non si sa quale cataclisma, tra fame, solitudine, disperazione...e cannibali.
Romanzo insolito ma gradevole. Scritto in maniera "minimalista", sembra quasi un esercizio stilistico da parte dell'autore.

La Bellezza e l'Inferno di Roberto Saviano
Divorato in un pomeriggio. Una raccolta di articoli e scritti personali, profondi e toccanti. La sezione riguardante "Gli uomini" è da antologia; il racconto su Messi  è poetica.

Il Guerriero, l'Oplita e il Legionario di Giovanni Brizzi
Tanto pesante e accademico per quanto riguarda la (piccola) parte inerente il guerriero e l'oplita, quanto interessantissima, scorrevole e impeccabile nella parte riguardante il legionario. Un buon libro, non c'è che dire.

Tutti i racconti 1897-1922
di H.P. Lovecraft
Il primo approccio con uno dei maestri indiscussi dell'horror è stato piacevole e più che positivo. I racconti di Lovecraft sono molto belli, e si fanno leggere. Non mancherò di leggere gli altri tre volumi che contengono la raccolta di tutti i suoi racconti.

1 commento:

  1. Interessante questo elenco^^ Penso che ti ruberò qualche titolo^^
    Mi ispirano particolarmente Imajica e Bar Sport. Ciao!

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro