6

Comunista!

Perchè ormai la parola "comunista" non indica più un certo tipo di ideologia, o di appartenenza a un orientamento politico ben preciso, ma è accomunata al più spregevole degli insulti.

Dire (e dare) del "comunista" a qualcuno è come dire "stronzo" o "figlio di puttana"...

6 commenti:

  1. Pensa che col berlusconismo si prendono del "comunista" anche quelli di estrema destra (i veri fasci sono contro il capitalismo del Nano) e gli ex democratici esterni al PDL!
    Perfino io mi son sentito dare del comunista, pur essendo un monarchico filo-asburgico, con simpatie per i Radicali ^^

    RispondiElimina
  2. Bellissima anche la gaffe sulla Corea del Sud! XD
    Guarda, non ho parole. Comunque per la parola comunista in particolare una definizione vera e propria è difficile: io ritengo ignoranti anche quelli che pensano a comunista come a sinonimo di "stalinista", "sovietico", senza pensare invece che di base tocca rifarsi alla filosofia di Marx. Colpevoli di ciò non sono solo Berlusconi e soci, ma anche i giovani che si definiscono comunisti giusto per potersi spinellare dalla mattina alla sera e indossano magliette del Che senza nemmeno conoscerlo: essi danno un'immagine errata di come dovrebbero approcciare la questione.

    PS non so perché quando commento con l'account Google non rimane il commento, boh?

    RispondiElimina
  3. Eh, conoscevo questo stralcio, molto simbolico.
    La faccenda è molto più grave di quanto sembri, perché penso che davvero uno su mille (e sono buono...) conosca il vero significato della cosa. Giuste le parole di Ronflex, è da anni che vado predicando che i regimi dell'est sono stati distantissimi dalla vera ideologia comunista, contraddittori, essendo capitalsmi di stato, e quella vera, scientifica, è da ricercare in Marx. Non sono stati comunisti né il PCI (vassallo dell'URSS) in Italia né i Khmer Rossi, non lo sono stati e non lo sono adesso in Cina, e via di questo passo... Il bello è si pensa che lo siano Prodi, D'Alema o Bersani... O_O Al mondo non si è raggiunto neanche lo stadio del socialismo, figuriamoci del comunismo. E degli spinellatori non parliamo proprio, lì si entra nel campo del "sono un fattone=sono comunista", un ignorantissimo misto di correnti e culture. In questo caso si dovrebbero vergognare sia quelli al di dentro, che si credono tali, sia quelli che pensano sia così dal di fuori (e sono taaaaaaaaaanti entrambi).
    Non ci può essere un confronto ideologico quando mancano certe basi...

    P.S. ovviamente parliamo di SIGNIFICATO, se la cosa sia utopistica o meno, giusta o meno è un altro discorso.

    RispondiElimina
  4. Tutto giusto. Verissimo che la parola comunista ha una marea di significati. Il problema è proprio nel fatto che la parola è diventata talmente "inflazionata", da essere assimilata a una parolaccia, a un insulto da lanciare quando qualcuno non la pensa come te...

    RispondiElimina
  5. Sì, oggi è più che mai un insulto, ma la situazione odierna è davvero desolante, dettata dalla totale ignoranza verso il termine, condotta fieramente da chi "parla per per te"; il video dice tutto...
    La storia, anche perché molti regimi si dicevano proprio tali (ma non lo erano), ha voluto dargli diversi significati, ma anche in passato il significato vero era uno solo; di solito per rifarsi ad una corrente ci si riferisce al "manifesto" di essa, in questo caso quello di Marx ed Engels.
    Mi complimento per il post, un argomento mai trattato doverosamente. :)

    RispondiElimina
  6. Non parliamo poi degli Stati Uniti: Watchmen e Obama ci insegnano che a voler migliorare e rendere gratuiti i servizi pubblici si "rischia" di essere tacciati come "socialisti". Quale immane insulto! XD

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro