30

Della Merda (Il labirinto femminile - Alfonso Luigi Marra)

C'è (c'era) una pubblicità che gir(av)a ossessivamente su tutte le reti televisive: una Manuela Arcuri dal volto inespressivo decant(av)a con voce atona che "Il labirinto femminile" di Alfonso Luigi Marra - uno straordinario epistolario d'amore in sms - "è bellissimo".

Ora, solo un allocco crederebbe a una stronzata (o bufala, o balla, o metteteci un dispregiativo a caso) del genere, ma la strategia di Marra (ex europarlamentare del Cristo di Arcore) è stata geniale: inondare le tv con quell'ignobile spot propagandistico abbastanza incomprensibile, in modo da attirare un numero "X" di idioti e decerebrati.

Sfido chiunque infatti a spiegarmi cosa significa che "Il labirinto femminile è un’opera per liberare la coppia e la società dallo strategismo sentimentale che le tormenta e ha enormemente rallentato il cammino della civiltà."

Che cazzo significa? Non ha senso!
Così come non hanno senso i successivi spot dei capolavori marriani, interpretati da testimonial d'eccezioni quali Lele Mora, Ruby Rubacuori (sì, quella Ruby là), e nientepopòdimenoche la figlia di Marra stesso (che recita un capolavoro così da Oscar che al confronto la performance della Arcuri è roba da teatro dell'arte).

Guardateli, cliccate sui nomi dei testimonial: non crederete a voi stessi.

Il problema, è che anche il libro è un qualcosa di incomprensibile.
Sul sito dell'autore infatti è possibile scaricare gratuitamente le prime 150 pagine dell'opera magna.

Dato che ho pietà delle vostre menti, mi limito a copiaincollarvi solo una parte dell'incipit del romanzo (anzi, della prima e-mail).

Ti dirò che alla fin fine mi ero scocciato pure io!
Non ho il gusto degli amori impossibili e sono stanco di questo tuo negarmi il diritto anche solo a una parola di chiarimento. Oggi, però, sfuggendo per un attimo ai tuoi alibi, hai evidenziato che, se ti prende il dubbio di non essere il chiodo fisso nella mia mente, ti agiti.
Ti agiti perchè sai che prima o poi non potrai più non dirti, o non potrai più nasconderti, che dietro quelle tue smanie in relazione a tutto quanto mi riguardi, che tu, sempre in virtù dei tuoi alibi, hai interpretato tempo fa, "scherzando",  come un volermi dominare, c'è invece una palese volontà di avermi.

Ecco, l'epistolario è tutto così. Scritto in maniera pomposa e inverosimile. Non sembra che a mandarsi messaggini ed e-mail siano due innamorati, ma sembrano veri e propri droidi protocollari di Star Wars in ambasciata. I messaggini sono falsi e artefatti - credo per voler dimostrare la tesi dello "strategismo sentimentale" di cui sopra (sempre ammesso che qualcuno capisca cosa significhi "strategismo sentimentale") -.

Senza contare che è comunque scritto da cani.
Periodi che si aprono in altre decine di periodi che non si chiudono, frasi a caso, linguaggio da (tardo) medioevo.
Ecco cos'è "'sto coso".
Merda che caga merda.

Potreste prendere un paio di "botta e risposta" a caso per rendervi conto dell'orrore su carta. Non che ce ne fosse bisogno, in effetti: bastava guardare solo l'espressione d'avorio della Arcuri per far capire che razza di prodotto è questo "Labirinto" inestricabile dal quale il nostro cervello sarà impossibilitato ad uscire per morte naturale dei neuroni.

E' comunque utile per farsi quattro risate, eh...
Se avete 10 minuti da buttare, il download gratuito di 'sta merda è quello che fa per voi.

Ps: in realtà, una cosa buona lo spot dell'Arcuri l'ha fatto. Le decine e decine di parodie de "Il Labirinto Femminile" sono una più spassosa dell'altra. E me ne sono servito pure io per l'intro del Report del volume 58 di One Piece...

30 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=72GwFHqjGqI&feature=fvw

    approvo in pieno!

    RispondiElimina
  2. E' bello trovare questo post cercando su google "Il labirinto femminile libro di merda".
    Come direbbe il sig.Burns: -Grazie! La sua franchezza è rinfrescante!".
    Ha!

    RispondiElimina
  3. E guarda caso gli hanno chiuso immediatamente l'account youtube...

    RispondiElimina
  4. Noooooooooooooo! Hanno cancellato uno dei templi della comicità contemporanea! XD

    C'era lo spot della figlia di Marra che era qualcosa di veramente inqualificabile!

    RispondiElimina
  5. nello spot Ruby parla del fatto che il vero male della società moderna è il signoraggio bancario di primo e secondo livello, ma questo cosa centra con un libro che si intitola il "il labirinto femminile"'?

    RispondiElimina
  6. Marra, c'hai proprio una faccia da pirla!

    RispondiElimina
  7. il commento srcastico al libro: http://grassoallagola.wordpress.com/

    RispondiElimina
  8. Anonimo "seguace" di Marra (o Marra in persona), BASTA! Hai rotto le palle! Non commentare, te li cancello 'sti post di spam!

    RispondiElimina
  9. Quando ho visto la prima volta lo spot sono rimasto anche io d'avorio... davvero, non per modo di dire, non sapevo se ridere o piangere!
    Alla fine ho deciso
    buahahaha!
    Grasse risate Buta!

    Però c'è da dire che questo Marra è uno che i conti se li è fatti, ed è anche pronto ad accettare il rischio! Il rischio di passare per cogli..occo agli occhi dei più, ma anche il conto di avere la strada spianata verso quella variegata categoria di neomelomani, truzzi e gentaglia varia che rispecchia l'"opera magna". Gente essenzialmente vuota, ma che si riempie di pesanti ghirigori neobarocchi; e questo sia materialmente, vedi gente che vive in palazzoni popolari degradati o abusivi ma con dentro mausolei di tutto rispetto tra arazzi e ori, sia anche culturalmente con manifestazioni che partono dai matrimoni sfarzosi da 200.000€ a finire alla nostra bella opera di Marra... non prendetemi per etichettatore di persone, è ovvio che questi discorsi non si possono fare se si scende al livello di persona, ho solo mostrato la mia visione di questo fenomeno del quale secondo me il "labirinto" è una espressione.

    E dopo questa indagine sociologicia, ti auguro buona giornata

    RispondiElimina
  10. Ma dai, era così chiaro che erano messaggiini tra fidanzati quelli. Chi sano di mente potrebbe pensare che non lo fossero? Si nota dall'emozione e dal pathos che la Arcuri ci trasmette nella pubblicità di codesta opera letteraria.....huahahahahahah...non ce la faccio a non ridere ,scusa xD. Per caso conosci anche i dati di vendita? O.o

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Quando capirai che ti cancello all'istante i tuoi spam non sarà mai troppo tardi...

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  26. Messaggio di Gino Marra a Maurizio De Tilla a proposito della manifestazione a Roma del 23.10.12. Comitato promotore Associazione Giustizia e Civiltà.

    <>.


    Comitato Promotore Associazione Giustizia e Civiltà

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marra Sgarbi, banca: ridammi i soldi rubatimi
      Marra e Sgarbi: l'unica cosa di cui le aziende sono ricche oggi sono i crediti verso le banche, spesso ingenti, per le somme che esse banche gli rubano da sempre sui fidi, e che ora si possono recuperare attraverso le cause.
      https://www.youtube.com/watch?v=AIpUscgvg78

      Elimina
  28. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro