9

Sempre meno premio Oscar

Ho la strana sensazione che anche il premio Oscar, da una decina d'anni a questa parte, sia diventato un premio dove la logica dello "sponsor" e del "mero commercio" la fa da padrone.
Basta vedere anche la lista di candidati per i singoli premi, che di anno in anno vede ingrossare le sue fila.
10 film candidati a "miglior film"?
Troppi.

I premi Oscar di quest'anno - così come quelli degli anni precedenti -, a mio avviso, sono squallidi.
Per carità, intendiamoci: i film in gara sono (quasi) tutti belli. Niente da dire su questo.
Ma sono "da Oscar"?
La mia risposta è no.

Quando penso a un film "da Oscar" penso a roba come "Il Padrino", "Schindler's List", "L'ultimo Imperatore", "Ben Hur", "Salvate il soldato Ryan", e così via.
Non penso a pellicome come "The Hurt Locker", o a "Il discorso del Re".
Che sono film belli - ripeto -, ma non sono affatto capolavori indiscussi che entreranno nell'immaginario collettivo e rimarrano come pietre miliari e termini di paragone nella storia della celluloide.

Io ho proprio la netta sensazione che da una decina d'anni a questa parte, bei filmoni "da Oscar" non se ne sono più più. L'ultima notte degli Oscar con i contro*bip*, a mio avviso, è stata quella del 1999.

Tutti filmoni in gara.
Tutti attoroni, attricioni e registoni a contendersi l'Oscar.
Andate a vedere chi c'era.
Converrete con me, ne sono sicuro.

Dal 1999 in poi, quasi il nulla.
Salvo solo la vittoria vitoria totale/tombale de Il ritorno del Re (che ha consacrato comunque tutta la saga tolkeniana), tutti i film di Clint Eastwood, "The Departed" e  "Il gladiatore".

Il resto?
Bei filmetti, quelli premiati con l'Oscar.
Ma niente più.

Ps: 8 (dico 8) Oscar a robetta come "The Millionaire"?
Ma scherziamo? A questo punto, non sarebbe meglio celebrare la notte degli Oscar come i mondiali, una volta ogni 4 anni, in modo da avere il tempo di accumulare "veri film da Oscar"?

9 commenti:

  1. Ma tu chi avresti fatto vincere? (non occorre sia un titolo che era in gara)

    RispondiElimina
  2. Nessuno.
    E' quello il problema.

    Secondo me non ce ne sono proprio film da Oscar se si raffrontano questi a capolavori del passato. :)

    RispondiElimina
  3. mmh... devo riflettere...
    Però, sai, se i premi sono annulai, un migliore ci deve essere. Che poi il migliore sia proprio quello premiato è tutto un altro paio di maniche.
    Io sono soddisfatto del premio alla Portman... per il resto, devo ancora vedere alcuni dei film molto nominati, quindi non parlo.

    RispondiElimina
  4. Il problema è proprio questo: il premio è annuale.
    Si deve per forza premiare qualcosa e qualcuno.

    Per carità, ribadisco, i film in gara sono tutti molto belli (non ho visto Il grinta e Un gelido inverno, ma gli altri 8 candidati sì), ma non mi hanno dato l'impressione di essere capolavori da Oscar.

    Così come gli attori premiati - che sono stati sì bravi -, non mi hanno dato l'impressione di aver fatto un lavoro così "eccelso".

    Ovviamente, il discorso è retrodatabile. :D

    RispondiElimina
  5. Certe volte penso che mi leggi nel pensiero. Giusto oggi ne discutevamo io e dei miei amici e secondo me il problema di alcuni premi è proprio questo: sono annuali e quindi ogni anno bisogna premiare qualcuno. In effetti vedendo i titoli, dal 1999 in poi si vede proprio poco.
    Non avevo preso in considerazione di allungare il periodo della premiazione. Però potrebbe essere un'idea!
    Oppure prima di decidere i vincitori di ogni anno si fa fare ai giudici una maratona con i vincitori degli oscar più eccellenti degli anni passati xD

    RispondiElimina
  6. sommo al posto di the hurt locker bastardi senza gloria ci stava tutto.. e sarebbe stato anche uno degli oscar più giusti degli ultimi anni..che dici?

    RispondiElimina
  7. Io l'ho adorato Bastardi senza Gloria, tanto che la mia ragazza al San Valentino dell'anno scorso mi ha regalato il cofanetto dell'edizione speciale.

    Però anche per Bastardi senza gloria il discorso rimane. Gran bel filmone, ma non mi ha comunque dato l'impressione di essere "da oscar". ;)

    RispondiElimina
  8. Secondo me approcci la questione oscar dal lato sbagliato: il film premiato non è "Uno dei film più belli di tutti i tempi" ma è "il film più bello dell'anno" (stesso discorso per le altre categorie.
    Se è vero che ci sono film che hanno vinto l'oscar e resteranno nella storia, altri, dato l'elevato numero di edizioni, sono per ovvie ragioni così e così. Tu citi il 1999 e, se anche concordo sulla concorrenza, Shakespeare in Love non riesco a considerarlo che poco più di un buon film (divertente e piacevole da guardare ma di certo non come un Padrino o un Ben Hur).
    Quest'anno, per l'academy, il miglior film è stato Argo ma questo non vuol dire automaticamente che venga considerato un capolavoro che trascenderà il tempo.

    RispondiElimina
  9. E' un ragionamento giusto ma con tutti i soldi che gli porta farlo annualmente non lo faranno mai diventare a cadenza quadriennale (anche se anche loro sanno che sarebbe molto meglio e più giusto). Un film come "The Hurt Locker" è uno scandalo che vinca l'oscar come miglior film!! Un film piacevole ma neanche lontanamente definibile un capolavoro!
    Quest'anno invece secondo me Vita di Pi è stato davvero un capolavoro, un film che mi ha fatto davvero riflettere su molte cose e sono felicissimo che Ang Lee abbia vinto l'oscar!
    Comunque lasciamo che la notte degli oscar sancisca vincitori (più o meno meritati e più o meno raccomandati) ogni anno, e lasciamo che sia la nostra personale sensibilità a stabilire quali siano i veri capolavori ;)

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro