5

Game of Thrones

Ingranaggi. Una serie pressocchè infinita di ingranaggi, che azionano un meccanismo completo e complesso.
La sigla di Game of Thrones colpisce il bersaglio e punta dritta al cuore di quella che è la saga di Martin: ingranaggi che girano per far funzionare un meccanismo.

Il serial tv dell'anno, tratto dal capolavoro di Martin (uno dei pochi fantasy degli ultimi anni - se non l'unico - degno di essere letto) non tradisce le aspettative. Sorprende e stupisce chi non conosce l'opera letteraria, e appaga pienamente chi invece l'ha letta.

E' "solo" il pilot, ma già mostra ciò che la serie può diventare: un'opera imponente, monumentale, ben strutturata (d'altronde già i volumi di Martin erano strutturati come fossero una sceneggiatura), dove i personaggi (in tutto e per tutto identici, sia fisicamente che psicologicamente, alle loro controparti cartacee - ma giusto un poco più grandi d'età per ovvi motivi -) sono al servizio di una storia che li ingloba fin da subito.

Gli scenari, poi, sono mozzafiato.
La Barriera, Grande Inverno, Approdo del Re, Pentos: tutte curatissime, tutte perfette.
Così com'è perfetta la regia, sempre attenta a focalizzarsi sui singoli personaggi, in modo da far prendere confidenza allo spettatore che non li conosce.

Capolavoro annunciato? Forse. Se le premesse sono queste, aspettiamoci un opera dove il termine "epico", questa volta, non stona. Se vi dite amanti del fantasy, ma non avete mai letto "Le cronache del ghiaccio e del fuoco", ora non avete più scusanti. Dovete per forza di cose guardare Game of Thrones.
- e magari, recuperare il romanzo -

Ps: l'incognita dei metalupi è stata svelata dalla produzione. Non volendo utilizzare nè animatronics, nè figure digitali, hanno optato per semplici cani-lupo. Niente lupastri enormi, dunque. Poco male, la scelta è comprensibile.
E poi, L'inverno sta arrivando...

5 commenti:

  1. sommobuta come stimoli tu la mia curiosità pochi altri! da quando seguo il tuo blog ho sempre cose nuove da guardare e da leggere!grazie mille dei buoni consigli che non mi deludono mai!se passi da Monza ti offro una birra

    RispondiElimina
  2. E' l'unico fantasy che riesco a leggere.
    E lo trovo stupendo.
    Avevo molta paura per questo pilot, ma le tue parole mi confortano.

    RispondiElimina
  3. @Sembee Norimaki (lol): è un piacere! ^_^

    @Alex: buon download/streaming! :D

    RispondiElimina
  4. Bafio D Sunaza3 maggio 2011 14:45

    cazzo io amo quel nano!

    RispondiElimina
  5. Bella la scenografia. Interpreti sopra la media per il genere di serial. Tuttavia c'è un problema: i cattivi sono arabi, froci e corrotti mediterranei. Mentre i buoni, pur con le loro contraddizioni e mele marce, sono anglo-sassoni e germanici in genere. Questo è l'immaginario che propone questo fantasy di matrice neo-con. Ma sono solo alla terza puntata, magari correggono il tiro in seguito dopo aver volutamente dato una rappresentazione semplificata per poi affrontare le sfumature...Ma su questo avrei dei dubbi fino alla prova contraria.

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro