3

The Boys - Garth Ennis/Darick Robertson

Quis custodiet ipsos custodes?
La frase di Giovenale, che da' l'input per Watchmen e uno dei suoi main theme (Who watches the watchmen?) trova risposta in questo superbo "The Boys", scritto da Garth Ennis e disegnato da Darick Robertson

Chi controlla i guardiani, infatti?
I Ragazzi.

I ragazzi di Billy Butcher, nella fattispecie.
Il mondo pullula di supereroi: gente con la superforza, gente con la vista calorifica, gente con la supervelocità. Supereroi, e Supercattivi, naturalmente.
Il problema è che se i supercattivi delinquono, i supereroi non sono degli stinchi di santo. Anzi. Se all'apparenza sono "lo stereotipo classico" dei supereroi buoni, belli e fighi, in privato sono tutto l'opposto: cattivi, meschini, arroganti. Ma soprattutto corrotti. Fanno ciò che fanno per puro profitto e tornaconto personale, pensano solo al denaro e al sesso, e sono sboccati.
Estremamente sboccati.

Inoltre sono un pericolo per le persone comuni, e durante le loro battaglie se ne infischiano dei civili.
Ne sa qualcosa Piccolo Hughie, che ha visto morire sotto i suoi occhi la sua fidanzata, spiaccicata dentro a un muro dalla mole di un supercattivo scaraventato da uno dei supereroi più potenti del mondo, A-Train.

La sua condizione è ciò che porta Billy Butcher a precettarlo e a farlo entrare nel gruppo de "I Ragazzi".
I Ragazzi sono cinque in tutto.
Billy Butcher è il capo carismatico; Latte Materno è il cervello organizzativo; Francese e Femmina della Specie sono "il braccio armato"; Piccolo Hughie è la recluta, scelta da Billy perchè entrambi hanno perso chi amavano per colpa di un supereroe.

Il loro compito è semplice: controllare i supereroi (tramite minacce, ricatti, spiate e quant'altro), in modo che non comincino a fare quel che pare e piace a loro. I Supereroi possono diventare un pericolo per tutto il mondo, e I Ragazzi devono fare in modo che continuino a fare il loro "sporco" lavoro, senza sgarrare.

E' una serie, quella di "The Boys" che sento di consigliarvi spassionatamente, al di là del prezzo "mostruoso" (si parla di circa 15 euro a volume, e al momento siamo al numero 10), soprattutto se amate "il fumetto", e il fumetto di qualità. Le storie di Ennis sono eccezionali, così come i disegni di Robertson.
Da non perdere.
Davvero.

3 commenti:

  1. Sommo, mi sono fidato del tuo consiglio postato qualche giorno fa sulla tua pagina facebook ed ho acquistato senza indugio i primi 6 numeri..non vedo l'ora di averli tra le mani!;)
    P.S. Se posso consigliare quella che a mio parere è un'altra straordinaria opera: "THE WALKING DEAD"..ho divorato i primi 8 volumi ed ora sono in trepida attesa del nono:)

    RispondiElimina
  2. Garth Ennnis è certamente non solo uno degli autori più creativi e produttivi del momento, ma è di sicuro il più cinico e disincantato. Storie al vetriolo e stile dissacrante. Basti guardare le "cronache di Wormwood" o "the Preacher".

    RispondiElimina
  3. @Iazza: completamente d'accordo su "The Walking Dead". Io sono un po' indietro, sono al numero 4, ma non appena ho finito di recuperare tutti "I Ragazzi", finisco di recuperare gli altri zombeschi!

    @Elledy: d'accordissimo! ;)

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro