3

La Foto della Settimana: Io il biglietto non lo faccio

Sono sempre stato un cittadinodi quelli "normali", che nonostante tutto e tutti ha sempre fatto il biglietto per i mezzi pubblici, quand'anche direttamente un bell'abbonamento (e via).
Negli ultimi tempi però, la situazione "mezzi di trasporto pubblico" a Napoli è andate sempre più peggiorando.

Pullman cancellati da un giorno all'altro con percorsi piuttosto "importanti" non coperti, mancanza dei mezzi, metropolitane che impiegano 1 ora (1 ORA) a fare un percorso che mediamente, in un'altra città, farebbero in un quarto d'ora scarso, e così via.
Anche la Ferrovia Cumana, che nel bene o nel male era una delle poche che riusciva ancora a "farcela" dal punto di vista del servizio, sta cominciando a cedere.
Anzi, ha già ceduto.

Ai vecchi convogli degli anni '50, si è aggiunto un regime orario molto "fai da te". Lo sto sperimentando a caro prezzo tutte le mattine quando vado in ufficio, con i treni che passano molto "alla cazzo", infischiandosene totalmente delle tabelle orarie.

Mentre tornavo, ho trovato questi adesivi "Io il biglietto non lo faccio" appiccicato sulle pareti del vagone della cumana. Mai biglietto fu più veritiero: per quel che mi riguarda, quando a Novembre scadrà il mio abbonamento, se il servizio totale non sarà migliorato, non lo rinnoverò.
Anzi, farò come suggerisce l'adesivo: Il Biglietto non lo faccio.

Biglietto che, tra l'altro, pochi mesi fa è anche aumentato di prezzo.

3 commenti:

  1. Mi piacerebbe capire, seriamente, i motivi per cui i servizi nel Sud Italia non riescano a funzionare con un certo livello di efficienza.
    Non dico che al nord siamo più bravi, se lo fossimo, Bologna non si starebbe incancrenendo dietro a un CIVIS che l'intera Europa ha bocciato (e ci sono in corso anche indagini su possibili reati di corruzione). Però, nel bene e nel male, le cose funzionano.

    E' giusto ribellarsi. E' però importante anche capire da dove nasce il marcio. Perché non c'è alcun motivo geografico per cui un autobus non debba essere puntuale al sud, quando al nord ci riesce.

    A ogni modo... giusto per tirarti su il morale, dalle mie parti c'è un autobus che attraversa tutta la città. Fa una corsa ogni quarto d'ora, ma ci sono giorni che ne passano 4 in un'ora. Tu dirai che è normale... ma quando i 4 autobus sono uno dietro all'altro, c'è una sottilissima differenza! :)

    Coraggio!

    RispondiElimina
  2. Grazie Glauco. ^_^
    Non so darti una risposta del "perchè" qui le cose non funzionino. Forse è nel DNA nostro e di chi ci governa a livello locale non far funzionare le cose.

    Ti dico solo che il servizio autobus sta talmente messo male che da un giorno all'altro vengono cancellate intere linee...

    RispondiElimina
  3. Quanto ti capisco sommo...anche io devo prendere tutti i giorni la cumana e non solo quella. Non è l'unico mezzo che sta cedendo oltre ai pullman e alla metro. Anche la circumvesuviana sta perdendo parecchi colpi e il biglietto è aumentato anche per la mia linea. Pensa che prima veniva 1,80 e adesso 2,40! Chissà dove andremo a finire :S

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro