2

Abroghiamo?

Acqua  pubblica, stop  alla creazione di centrali nucleari, impedire che il premier e i ministri si avvalgano del legittimo impedimento per non presentarsi in tribunale in processi di rilevanza penale.

Domenica e lunedì saremo chiamati a dire la nostra su questi tre temi.
Che siate per il SI' o per il NO, l'importante è che andiate a votare.

Il Referendum è una delle poche armi che abbiamo ancora a disposizione per far sentire la nostra voce. Disertare le urne è un atto che non mi vergogno a definire "incivile" e di disamore verso il proprio paese. Non è una questione di "colore" politico. Nè una questione ideologica.
Il "partito" non c'entra. C'entra il pensiero del singolo, pensiero che incide profondamente sulla sua vita di  privato cittadino che vive all'interno dell'istituzione Stato.

Pronununciarsi, in questo senso, è quasi d'obbligo.
Perchè oltre ad essere un diritto, è un dovere.

Per quanto mi riguarda, voterò SI' a tutti e quattro i quesiti referendari, abrogando in allegria tutte queste normative abiette.
E quella che mi interessa abrogare "di più" è quella sul legittimo impedimento.
Anche perchè sul nucleare, sapete già come la penso.

Ps: si ringrazia Glauco per la preziosissima correzione.

2 commenti:

  1. Attenzione. La parola "Definitivo" non è esatta. Se non ricordo male, gli argomenti affrontati da un referendum abrogativo possono essere ridiscussi dopo 5 anni dal voto.

    A ogni modo, che si voti sì, che si voti no, tutti devono assolutamente andare a votare.

    RispondiElimina
  2. "La parola "Definitivo" non è esatta. Se non ricordo male, gli argomenti affrontati da un referendum abrogativo possono essere ridiscussi dopo 5 anni dal voto."

    E c'hai ragione Glauco! M'ero scordato. Correggo...Grazie per la precisazione! :)

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro