9

La saga cinematografica di Harry Potter

Con la seconda parte del settimo capitolo, si conclude definitivamente la saga cinematografica di Harry Potter.
Saga molto amata, ma che ha diviso e continua a dividere pubblico e critica.

Per quanto mi riguarda, a parte i primi due film diretti da Chris Columbus, pressocchè perfetti e quasi identici alle loro controparti cartacee, e il quarto, relativamente ben fatto, gli altri film mi hanno dato la sensazione di essere mere operazioni commerciali atte a produrre ulteriori quattrini da una saga letteraria che ha spopolato in tutto il mondo.

Per carità, operazione legittima: è divenuta quasi una consuetudine che se una cosa produce soldi, bisogna spremerla fino alla fine in modo da farci uscire anche l'ultimo quattrino disponibile.

Ma se magari un film come "Il Signore degli Anelli", magistrale nella regia e in tutti e tre i film, è una di quelle pellicole che può essere vista, e che è destinata a diventare col tempo un "classico" di quelli da vedere e rivedere anche se non si è mai letta mezza riga del mattoncino di Tolkien, questo non può avvenire con i film di Harry Potter.

Il che è un peccato.

Un mondo fantastico e fantasioso ridotto a cinque film bruttini, stiracchiati e squallidi, affidati a un regista mediocre (Cuaròn) e a uno incompetente e sconosciuto (Yates) che hanno fatto scempio di un mondo magico eccezionale, il vero punto di forza dei libri.

Stendiamo poi una trapunta pietosa sulla scelta di Radcliffe per interpretare Harry Potter: è talmente incapace e inespressivo che se al suo posto ci fosse stato un comodino avrebbe saputo recitare meglio...

9 commenti:

  1. da fan storico dei libri (ho iniziato a leggerli quando erano disponibili solo i primi due... è stato un dolore dover aspettare ogni volta il successivo :P ) ho rifiutato categoricamente di vedere i film, dal primo sino ad oggi. Al punto che l'unico che ho visto al cinema è stato la prima parte del capitolo conclusivo,che m'ha confermato quanto bene avessi fatto a vedere - degli altri - qualcuno in ordine sparso, ovviamente in streaming. l'ultimo l'ho visto in streaming ed è una cagata colossale. spero che un giorno affideranno un remake ad un regista capace. sottoscrivo le parole su Radcliffe, ma voglio far notare che - secondo me - anche la Watson è andata molto al di sotto delle aspettative che si avevano quando era bambina. Poteva rendere molto di più negli ultimi due film. Comunque spezzo una lancia a favore dei doppiatori italiani che mi son piaciuti molto, a parte quello di Voldemort che è un pugno allo stomaco, tetro come una partita a pacman in spiaggia.
    s2em

    RispondiElimina
  2. ah, e voglio sottolineare come il plurisfottuto (soprattutto da me) Alan Rickman, ovvero il Piton cinematografico, sia secondo me veramente sublime. Negli ultimi due s'è superato, m'è piaciuto veramente molto. Anche se dopo l'ultimo film (ATTENZIONE SPOILER) alla sua morte pensavo più a Manuel Agnelli degli Afterhours che a Piton, visto che si somigliano tanto (SPOILER FINITO) lol.
    s2em

    RispondiElimina
  3. io penso k ank il terzo film nn sia male xò nn paragono i libri con i film xk è un sacrilegio; poi gli ultimi 3 film sono stati una delusione assoluta!!! confermo il pensiero sugli attori: Daniel ed Emma hanno dato poco dal 5 in poi. Cmq Yates: "IMPICCATI!"

    RispondiElimina
  4. Guarda Simone pure io ci sono cresciuto con i libri. Avevo tutte prime edizioni.
    Il primo e il secondo sono effettivamente ottimi, come pellicole. Anche la quarta, che elimina il superfluo inutile del libro.

    IL resto è veramente un pugno nello stomaco.

    Rickman è un mito: ma d'altronde è pur sempre lo sceriffo di Nottingham! :D

    RispondiElimina
  5. buta non parlarmi di edizioni, per favore, mi sto piangendo il primo libro che non trovo più, e non riesco a comprarlo di nuovo perchè non è "lo stesso". :(
    s2em

    RispondiElimina
  6. Per non parlare di alcune scene aberranti del settimo film prima parte... Interi concetti che vengono meno, personaggi che si incontrano per la prima volta nel settimo film quando in realtà si conoscono (sulla carta stampata) da non so quanti capitoli, per non parlare dell'agguato all'inizio del settimo film (come viene riconosciuto Harry, come muore la civetta, come combatte contro Voldemort, come entrano in conflitto le bacchette e che so io...). Un sacco di cose che non mi sono piaciute per niente.

    Ma più di tutte la scena del ballo tra Harry ed Hermione nella tenda dopo la rottura con Ron. Voglio dire, nel bel mezzo della devastazione, della tristezza e dello sconforto, quel gran geniaccio del male del regista, di punto in bianco, decide che la scena più idonea IN QUEL MOMENTO sia quella relativa ad un ballo (era un ballo vero? °o°), come se fossimo ritornati indietro di 3 capitoli al ballo del ceppo dei tornei tre maghi! BAH

    Tutto questo lo dico ancor prima di vedere l'ultimo film (dannata sessione estiva universitaria), ma dato la stragrande maggioranza dei commenti letti in giro (relative a persone che hanno letto tutti i libri) il finale non dovrebbe essere poi così tanto epico...

    Mi accontenterò dei miei cari consunti libricini :)

    RispondiElimina
  7. Una cosa che non mi è piaciuta, oltre a quelle da voi citate, è stato il rapporto degli orcorux (o come si scrivono) nel libro Voldemor non si rende affatto conto dei momenti in cui vengono distrutti e non cede la sua forza mano mano, non si sente ferito o morente come nel film, in più hanno devastato lo scontro finale, va bene che nel libro si risolve con un solo colpo, ma accade anche nei duelli più grandi che 2 avversari finiscano in un attimo il loro scontro, la cosa bella era il discorso di come Harry spiega la manovra di Piton e Silente, del fatto che la bacchetta apparteneva a Malfoy e poi a Lui, e di come quella bacchetta non gli avrebbe fatto nulla. In più nessun onore neanche alla madre di Ron che nel libro mi ha fatto gasare a morte quando va contro Bellatrix... uff tristezza -_-

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Amo i libri di HP. I film non mi piacciono per niente...
    Secondo me per una saga del genere calzerebbe a pennello una serie tv. Chissà che non la facciano tra qualche anno...

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro