4

Run Ghost Run

C'era un videogames nel mio vecchio Amiga 500 che mi faceva impazzire.
Si chiamava Pang.
La meccanica di gioco di Pang era molto intuitiva, sebbene fosse più ostica mano a mano che si superavano i livelli: il "protagonista", una sorta di esploratore, tramite l'utilizzo di un'arpione doveva far scoppiare alcune bolle colorate rimbalzanti presenti nell'area di gioco chiusa. Ogni volta che l'arpione raggiungeva le bolle colorate, queste si dividevano in due bolle più piccole, che a loro volta, nel momento in cui venivano colpite di nuovo, si suddividevano in altre bolle.
Il gioco era assolutamente divertente e adrenalinico, di quelli che ho rimpianto per molto tempo.



Pang, uno dei videogames più fichi a cui abbia mai giocato!

Perciò, quando sul Playstation Store ho visto che c'era un gioco simile a Pang al costo di 2 euro, non ho saputo dire di no.



Run Ghost Run è la versione "aggiornata" di Pang. Approdato prima sulla PsP, da qualche tempo è disponibile anche su Ps3 in versione scaricabile.
Ed è spettacolare!
Al posto delle bolle colorate di Pang, come suggerisce il titolo, in Run Ghost Run ci sono i fantasmi. Per l'esattezza, due tipologie di fantasmi più delle zucche malevole che invece di rimbalzare verso il basso, rimbalzano verso l'alto.

Run Ghost Run sviluppa su 12 livelli suddivisi a loro volta in 3-4 sottolivelli, e il divertimento è assicurato.Merito anche (o soprattutto) di una colonna sonora azzeccatissima, estremamente orecchiabile e simpaticissima, di quelle che ti "penetrano nel cervello" e non ti lasciano più.

Inoltre, così come nel vecchio Pang, il "protagonista" ha a disposizione alcune tipologie di arpioni di varia natura, da quello "doppio" a quello che si attacca al soffitto fino a quando un fantasmino non gli va addosso, suddividendosi in altri fantasmini più piccoli.

In più, oltre allo Storygame, c'è una modalità (definita "Folle") nella quale si deve affrontare un singolo livello dove, pian piano che passa il tempo, aumenta il numero dei fantasmi da uccidere. Fino a quando non ci si ritrova con millemila fantasmi saltellanti sullo schermo, che inevitabilmente finiscono per l'ucciderti (e per farti impazzire gli occhi).
Insomma, davvero un gran bel giochino.

4 commenti:

  1. Buta era il mio gioco preferito per l'amiga... anzi lo è ancora sul mio ipod touch!

    RispondiElimina
  2. A parte il "filo" laser bollifico che non è minimamente paragonabile all'originale, mi sembra un bel giochino. Le zucche si muovono come gli "esagoni" che apparivano mi pare nel livello della "Russia".

    Ci sono i mostriciattoli che rompono le "bolle" ed anche le "balle"? xD

    RispondiElimina
  3. Sì, Vale, ci sono dei fottutissimi mostriciattoli che rompono le "bolle" e sono assai insidiosi. E non so dire se sono peggio le zucche che rimbalzano al contrario, o la seconda tipologia di fantasmi, che quando le colpisci si dividono subito in una miriade di fantasmini più piccoli. Gran bel gioco. Commevente...

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro