5

5 minuti con sommobuta... #5 - Il "fantastico" mondo delle scan dei manga


Probabilmente avrei fatto meglio a chiamarlo "10 minuti con sommobuta". Ma vabbè, siate elastici...
Un vlog esplicativo su come funziona il mondo delle scan amatoriali, e su come sia stato monopolizzato da un gruppo che ha agito in puro stile "mafioso".
Roba da pazzi...

5 commenti:

  1. Eh, okay.
    Secondo me dovresti specificare che questo "mondo" delle scan di cui hai appena parlato è abitato solamente dalla solita triade, più le comparsate di Fairy Tail e shonen similari. Nel senso, sì, i Mangastream hanno il monopolio delle raw, ma solo di quei quattro, cinque titoli che loro curano.
    Io, per esempio, faccio scan di manga praticamente sconosciuti e che non son tradotti da Mangastream. Per dire che il mondo delle scan non è solo Bleach, One Piece e Naruto.

    Aggiungo inoltre che svariate volte i Mangastream son stati preceduti nella triade da Mangazone e in Fairy Tail dai più recenti DragonFlyScans. Quindi il monopolio non è proprio così assoluto.

    Per quanto riguarda Raw Paradise, ai suoi tempi, c'era la possibilità di avere le scan NON marchiate e di qualità più alta se chieste nel forum di riferimento. Ti davano una password personale e si accedeva a un sito parallelo con le scan (tra cui anche i soliti titoli Naruto ecc...) senza marchi. Ma questa cosa la sapevamo in pochi, e la sapemmo pure tardi, infatti poco dopo fu chiuso tutto Raw Paradise. Ma vabbè.

    Ora come ora, come hai fatto intendere, il lavoro italiano svolto su questi titoli è abbastanza approssimativo (ma non sempre), che si parli di edit o di traduzione (peggio ancora). Ma in fondo, ogni team cerca di tirare l'acqua al proprio mulino, essere i primi in Italia in qualcosa vuol dire essere i più seguiti. Deprecabile o meno, come scelta di lavorare sulle scan, è comunque un dato di fatto.

    Io mi preoccuperei più del lavaggio del cervello che fanno certi team italiani sugli utenti che visitano il loro forum/sito. Tiro in ballo Komixjam (ora Quickmanga), che millantava ai quattro venti la propria qualità nella traduzione diretta dal giapponese e poi c'erano errori elementari di italiano o di traduzione stessa, mal interpretando frasi o adattandole in maniera assolutamente meno accurata di una traduzione dello stesso manga dall'inglese. E se glieli facevi notare, gli errori, inventavano mille scuse. Eppure gli utenti continuavano (e continuano) a elogiarli come i migliori nel loro settore, perché LORO ci hanno sempre marciato sul gregge che li ha sempre seguiti. Non è monopolio, non è "mafioso", ma è più assimilabile al tipico malcostume italiano a cui siamo abituati.

    RispondiElimina
  2. Commento che non fa una grinza. Il problema però è il precedente che si è venuto a creare, nel senso che ora un buon 75% di manga e team che lavorano ai manga (dai più ai meno importanti) bollinano il loro lavoro. Addirittura, ultimamente, ho visto i doppi bollini: quello del team italiano e quello dei mafiosi.

    Forse sono all'antica, dato che penso ancora che basta una pagina con i credits, ma ho sempre pensato che "rovinare" un prodotto (comunque piratato) con cavolo di bollino per attribuirsi tutto il merito sia sbagliato.

    Naturalmente occupandoci come sai di One Piece in particolare, il video parlava nello specifico di quelli che sono i manga che tirano di più a livello di scan.

    Il fatto delle password di RAW Paradise venimmo a saperlo pure noi, ma in ritardo, come dicevi tu, a ridosso della chiusura...Sta di fatto che comunque, da quando si è scoperto il metodo di pulitura semplificato di una RAW, non s'è capito più nulla.

    RispondiElimina
  3. Ps: saranno 3 anni che non leggo un capitolo made in Komixjam. Ci sarà un perchè... ;)

    RispondiElimina
  4. Per il bollino ti do ragione. È un precendete che ha spinto molti a imitarli, anche in Italia.
    Infatti c'è un team di cialtroni che, oltre a marciare sul lavoro fatto da altri team iniziando progetti dall'ultimo capitolo rilasciato, inserisce il proprio marchio sulle scan. Nella triade è presente quindi un doppio marchio, loro e dei Mangastream, che potrà essere soggettivamente invasivo o meno, però rovina la tavola.
    Che poi son tradotti da cane, quindi il bollino gli si ritorce contro in quanto li indica autori di quell'obbrobrio scritto in un italiano stentato.

    E poi qui parliamo solo di raw da rivista. Io, come altri, ormai faccio solo progetti da volume, quindi diciamo che ho un grattacapo in meno. Però so cosa vuol dire star lì a cercare le raw per certi progetti settimanali.

    RispondiElimina
  5. Appunto. Il problema è che uscendo in anteprima, utilizzano script pessimi, con la conseguenza che tutti poi traducono una chiavica. E da qui esce un'altra considerazione (personale, però).

    Io ricordo che prima del fattaccio, intorno a giovedì/venerdì uscivano diversi script. Per quanto riguarda One Piece, ne uscivano 3 o 4. Noi, per le nostre traduzioni, utilizzavamo sempre C-net, che a detta di tutti era il migliore.

    Il problema è che nessuno dei team qui in Italia lo usava. Perchè era ritenuto troppo difficile da tradurre e adattare.

    A questo punto mi chiedo: perchè se si deve fare un "lavoro" e hai a disposizione la migliore risorsa, non la utilizzi?
    Io una piccola risposta me la son data: mancanza di capacità e poca organizzazione.

    La maggior parte dei team nostrani che si occupano della lavorazione dei "top manga" hanno sempre puntato sulla velocità piuttosto che sulla qualità. Sembra quasi che lo facciano "tanto per", quasi come se si vincesse la medaglia d'oro per chi sforna per primo un capitolo di un manga "XYZ".

    Lo si vede tutt'oggi. Mi son letto per sfizio l'ultimo capitolo di Bleach in italiano, e non si capiva nulla, poichè i dialoghi non avevano senso. ---> http://www.mangaeden.com/it-manga/bleach/474/5/

    Giusto per farti un'idea di quello che dicevamo prima.

    Io, da lettore e appassionato, preferisco di gran lunga aspettare uno o due giorni in più e avere magari un lavoro ben fatto, piuttosto che una scan come questa...Oramai pare che sia diventata una sorta di moda quella della lavorazione di una scan.

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro