6

Ieri sera ho deciso di farmi del male...

...guardando un po' dello speciale in prima serata di Porta a Porta.
In realtà sto scrivendo questo post "in diretta", mentre sento parlare (anzi, sproloquiare a vanvera) quella faccia da culo di Alfano. E' un programma quasi fantascientifico, questo speciale di Porta a Porta. Anzi: la fantascienza - quella fatta di viaggi spazio/temporali, astronavi e manipolazioni genetiche -è decisamente più reale.
E credibile.

In studio, l'insetto nazionale fa quello che sa far meglio: il leccaculo del padrone. E dato che il padrone non c'è, si accontenta di slinguazzare amorevolmente il suo "delfino", Angelino Alfano, "l'usato che avanza", concedendogli 10 minuti di monologo alla volta, senza interromperlo (cosa che non fa con gli altri, naturalmente).
.
Gli appartenenti all'ormai ex-maggioranza fanno buon viso a cattivo gioco: Alfano dice minchiate, La Russa si cimenta nelle sue azioni da disturbo che fanno tanto "primo ventennio", Rosi Bindi parla da "visionaria" (ovvero dice cose che vede solo lei), e Belpietro sfodera l'espressione delle migliori occasioni, ovvero quella che in una persona calma ispirerebbe tranquillamente i più violenti istinti che lo porterebbero a dargli sonore  calcagnate nelle gengive.

L'unico che rimane in silenzio, al momento, è Di Pietro (Dante e Manzoni tirano un sospiro di sollievo).
Quando parla Tizio, in sottofondo bofonchia Caio mentre Sempronio gli urla contro. Non si capisce un'emerita mazza.

Ma sono contento: domani sera (o meglio, stasera, per voi che leggerete), c'è Santoro. Libero dal contraddittorio, con una trasmissione finalmente "pacata" che punta sui fatti.
E non sulle opinioni.

Sto rabbrividendo, comunque.
Anche perchè si tratta ovviamente di un programma "pro Silvio". I due "giornalisti" (l'insetto e il "bel" monolito) fanno di tutto per dire che Berlusconi non ha colpe, le quali vanno ricercate nei fantomatici "traditori" che hanno lasciato il partito di maggioranza.
I politici in sala - quelli di centrodestra naturalmente - invece stanno cercando in tutti i modi di dire che "La crisi economica non c'è", che "La sinistra è antiitaliana perchè non è ottimista", "Che l'Italia è il paese messo meglio dopo la Germania", "Che è colpa della sinistra e dei comunisti se ci sono gli ispettori dell'Unione Europea", eccetera eccetera...
Fanno davvero paura.

E io, sinceramente, temo tantissimo "il dopo". Perchè se questa sarà la classe politica, ho il timore che arriveremo a rimpiangere addirittura Silvio.

6 commenti:

  1. Complimenti per la frase "calcagnate sulle gengive" rende molto...

    Per il resto wow... una situazione davvero brutta e la classe politica non vede il malessere italiano ma solo la parte di benessere dei meno...

    mi unisco al tuo brivido sperando che ci sbagliamo di grosso e che ora compaia qualcuno che con mano ferma e idee chiare riesca a stabilizzare l'Italia e a farci vedere un po' (non dico tanta) di crescita e di sviluppo...

    RispondiElimina
  2. Purtroppo ne ho visto anche io una parte ieri sera....concordo con te sommo la cosa che mi spaventa ora è il dopo. Chi dovremmo votare?? Come è possibile trovare un "noncompletamentedecerebrato" tra le fila dei politici che ci sono oggi in Italia.Sono stufo (per essere fine) di votare per evitare l'elezione di qualcun altro. Come da ricorrenza appena passata (di cui ho apprezzato la tua interpretazione) ci vorrebbe un 5 novembre dell'Italia. L'alba di questa "nuova" era politica comunque mostra un cielo carico di m...a! (la soluzione, la prossima settimana.)

    RispondiElimina
  3. Così come SB mi ha fatto rimpiangere Craxi... Temo tu abbia ragione, c'è il rischio che da sotto qualche fungo spunti un personaggio che ci farà rimpiangere il buon Silvio :(

    Ma siamo fiduciosi... Altrimenti vivere diventa una faticaccia!

    RispondiElimina
  4. La situazione che si è venuta a creare è di certo una situazione instabile che ci lascia col fiato sospeso. Però io vedo un lato positivo in questo. Almeno Berlusconi si dimetterà e anche se è poco cmq è un qualcosa in questa politica di merda. Scusate ma io penso che col governo attuale abbiamo toccato il fondo, peggio di così non possiamo andare, ci hanno letteralmente tagliato tutto e privato di tutto strafottendosene del paese. Quindi mo chiunque andrà al potere potrà fare solo due cose:
    1. Cambiare in meglio la situazione e darci un pò di sviluppo.

    2. Continuare cn la solita ciofeca.

    Quindi alla fine male che va continuiamo così, però c'è sempre la speranza che si vada meglio, perchè peggio di così non si può proprio andare.
    Per questo spero che si vada alle elezioni e questa volta il paese sappa scegliere bene chi votare. Anche perchè coloro che oggi si lamentano dell'attuale governo non sono altro che gli stessi che tre anni fa lo hanno votato e appoggiato...

    RispondiElimina
  5. Quello che mi lascia più allucinato è che c'è ancora chi dice che la crisi non c'è e che l'Italia è il paese messo meglio dopo la Germania.
    Ci stiamo avvicinando alla pazzia.

    RispondiElimina
  6. Intanto lieto che il Sommo sia tornato ad un accenno di politica. ^^
    Personalmente il mio palinsesto radio-televisivo personale è palloso e ripetitivo, ormai seguo solo:
    Lunedì - L'Infedele
    Martedì - Ballarò
    Mercoledì - Le Iene
    Giovedì - Piazzapulita
    Venerdì - Italialand
    Sabato - mi riposo XD
    Domenica - Report

    Tutti i giorni con cadenze irregolari, programmi vari di Radio 2 e Radio 3 tra cui preferisco "Un Giorno da Pecora" e "Caterpillar".
    Come TG seguo Sky TG 24 o TG la7.
    Questo per dire cosa? Ho escluso da un pezzo Porta a Porta, squallido, molto peggio del mediasettiano "Blog".

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro