6

Crisi e problemi. Causati da altri.

Attenzione! Questo post contiene improperi, facili populismi e molti luoghi comuni.

Mi è capitato di assistere ieri pomeriggio a questo dibattito estremamente surreale in cui gente che ha governato il nostro Paese per oltre 20 anni (20 anni) dava addosso all'attuale Governo chiamandolo stupido e inetto, e presentando una serie di "proposte utili" per uscire fuori dalla crisi. A contorno di questo siparietto (ribadisco: surreale), una claque di personaggi poco raccomandabili.

La fauna locale:
- leghista di verde vestito che parlava (ancora!) di federalismo fiscale e ogni tanto rantolava monosillabi che sommati assieme formavano la parola: Se-Ces-Sio- Ne;
- opinionista imbecille che diceva tutto e il contrario di tutto, urlando improperi verso l'intervistato di turno e sparando unicamente cazzate;
- ospiti più o meno sconosciuti appartenenti a questa o quella "fazione" politica, veri e propri "Mister X" prestati al salotto giusto per fare numero;
- personaggi strambi e mostriciattoli ameni che dicevano la propria opinione quasi per inerzia, con la faccia di uno che vorrebbe dire "Non ci sono venuto; mi ci hanno mandato. Sapete com'è, tengo famiglia".

Ora, questo nuovo Governo, le sue piccole "porcate" le sta facendo.
Non ci volevano i professori della Bocconi per alzare tasse e imposte, mettere mano alle pensioni e racimolare soldi praticamente ovunque (tranne che dove serve). Avrebbe potuto farlo benissimo anche Silvio (a proposito: ci manchi; sappiamo che stai facendo lo struzzo), ma lo sappiamo: si è cagato addosso, e non l'ha fatto.

Quello che davvero mi spiazza è la faccia tosta di questi personaggi che sono stati pagati per stare in Parlamento a non fare un'emerita ceppa dalla mattina alla sera, salvo poi sbraitare ai quattro venti che "loro hanno la ricetta per uscire dalla crisi". Mapporcaputtanaadamoedevaeisettenani! 'sta cavolo di crisi l'avete creata voi col vostro lassismo e il vostro nientismo (perchè sì, son stati capaci di fottere anche il programma del PNI - Partito Nientista Italiano), e ora ci venite a dire che possiamo farcela?

Tra l'altro questi personaggi che sembrano usciti dal peggior "Theatre of the Absurd" sono gli stessi che fino a qualche mese fa negavano la crisi e le difficoltà finanziarie. Insomma, dopo il danno (del non governo), la beffa (della presa per il culo con tanto di "soluzioni efficientissime").

6 commenti:

  1. caro sommo, proprio ieri sera discutevo di ciò con un amico, tutti i link che un mese fa vedevo contro lo scorso governo ora li vedo indirizzati contro monti, quasi a rimpiangere silvio come se lui avesse la soluzione, io dal primo momento non mi aspettavo nulla di più da monti, ma adesso ho la sensazione che tutti stiano dimenticando il passato 20 anni di nientismo di ladrocini, di reati, e chi più ne ha più ne metta, sono convinto che se tra due mesi si ricandita silvio nessuno ricorderà che fino a qualche mese prima c'era lui e che per 20 anni lui è stato li insieme al pd e a tutti gli altri mangioni, a portarci al punto di adesso, riesco solo a vedere un circolo vizioso dal quale non trovo uscite. povera italia!

    RispondiElimina
  2. Come ho già detto l'aumento delle tasse serve necessariamente per provare ad uscire dalla crisi.
    Sicuramente l'attuale governo poteva fare tasse più mirate, ma a mio parere è meglio questo governo (che almeno ci prova a fare qualcosa) piuttosto che quell'obbrobbrio che c'era fino a poco fa.
    I componenti dell'ex governo che asseriscono di sapere un modo di uscire dalla crisi nemmeno li ascolterei.

    RispondiElimina
  3. Proprio gli stessi che hanno proposto un emendamento alla legge che taglierebbe i "loro" stipendi di parlamentari... già! già!

    RispondiElimina
  4. ciao Buta, sono Simo (s2em).
    Devo dire la verità, per la prima volta sono profondamente in disaccordo con te. Questo governo a mio avviso non ha fatto alcuna porcata nè ha fatto alcun provvedimento scontato e ovvio. Una cosa è aumentare le tasse, una cosa è farlo con un ragionamento dietro...e sinceramente, sarà che proprio ora sto preparando l'esame di politica economica xD, ma sto trovando un ragionamento sensato dietro ogni punto della manovra. Ovviamente è ancora da completare in molti punti, ma è stata fatta in tempi tiranni per "calmare i mercati"...o almeno per fare la nostra parte nel calmarli. In più la crisi in sè per sè non è stata causata dall'Italia o dai suoi governi recenti, ma (anche a causa di essi, in una certa misura) in Italia ha trovato terreno fertile.Il limite di questi commenti mi impedisce di dirti nel dettaglio, ma mi piacerebbe parlarne più approfonditamente con te :) mandami un pm su facebook se ti va ;) Simo

    RispondiElimina
  5. Il mio blog mi ha autocensurato. Avevo risposto a tutti e 4, ma non mi ha caricato il commento, a quanto pare.

    Ad ogni modo...

    @Eduardo: avevo pensato di fare un post sul fatto che sembra quasi che Silvio non sia mai esistito negli ultimi 17 anni. Poi però ho rinunciato, voglio cercare di scrivere il meno possibile di politica. Sennò ricado nella "malattia"...

    @Hanubis: d'accordissimo. Rispetto a quello che c'era prima, qualsiasi altra cosa è meglio. Però questo non ci esime dallo stare attenti lo stesso. Anzi...Teniamo alta la guardia.

    @Glauco: proprio quelli là!
    *prendo il secchio e vomito*

    @Simone: penso che tutti siamo/eravamo consapevoli del fatto che sarebbe servita una manovra "lacrime e sangue". Ma ad alzare solo ed esclusivamente le tasse, andando a colpire solo ed esclusivamente (e nella maggior parte dei casi) i ceti medio-bassi "sò bboni tutti". Non ci volevano i prof. della Bocconi per fare questa cosa, se Silvio avesse avuto le palle avrebbe potuto farlo benissimo anche lui. Anche perchè il giochino è stato palese: tutti a dire che nel momento in cui Silvio se ne fosse andato i mercati avrebbero respirato e la situazione sarebbe migliorata, invece, a conti (anzi, a Monti) fatti, la situazione è sempre quella. Per carità, alcuni provvedimenti sono più che condivisibili, altri sono delle "piccole porcate" (vedi il nuovo aumento dell'iva, giusto per dirne una). :)

    RispondiElimina
  6. Quando Monti ha pronunciato il suo famoso discorso con tanto di lacrimuccia della ministro, non credevo alle mie orecchie.
    Sembrava che avessero tirato fuori chissà quale magica ricetta, quale elisir di salvezza, lungamente studiato e soppesato e ponderato.
    E invece.
    Alzare le tasse e colpire i pensionabili.
    Fine.
    Azz, che ideone.
    Ci voleva un governo di tecnici per tirare fuori questo colpo di genio?
    Perché io non mi sento un genio quando penso che non si tratta di aumentare le entrate quanto di ridurre le uscite?
    E, badi bene, non mi riferisco ai "loro" stipendi ma alle sovvenzioni a sette zeri che il nostro stato elargisce doviziosamente in migliaia e migliaia di direzioni tranne che quelle giuste?

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro