9

Top 5: I cinque mestieri che avrei voluto fare

L'astronauta...
Il pompiere...
La velina...
La ballerina...
Il calciatore...
I mestieri che un po' tutti i bambini vogliono fare. Quindi, perchè non fare una Top 5 sui mestieri che io avrei voluto fare "da grande"?
Probabilmente, tra tutte le Top 5, questa è la lista più personale e soggettiva, perciò prendetela per quella che è...


5° Posto: Il pescatore
Mentre tutti i bambini pensavano di fare l'astronauta, il calciatore o il pompiere, io volevo fare il pescatore. Non so perchè, ma il pescatore (quello con la canna da pesca che sta immobile sugli scogli in attesa che il pesce di turno abbocchi) mi intrigava. Da piccolo mi dava l'impressione di essere una persona che, attraverso la sua pazienza e la sua pacatezza, fosse onnisciente. Poi il fatto di rimanere "fermo" a non fare apparentemente nulla mi stuzzicava. Quindi sì, quand'ero piccolo, per un certo periodo di tempo, decisi che avrei fatto il pescatore. Tra l'altro, durante le mie sortite adolescenziali nell'arte dell'amo e della lenza non me la cavavo poi così male...


4° Posto: Il pianista
Tra tutti i tipi di musicista, il tipo che suona il pianoforte è sempre quello che mi è piaciuto di più. Osservare una persona "creare" musica digitando dei tasti mi affascinava. Probabilmente sarei stato un pessimo pianista, ma da piccolo mi vedevo calcare i palcoscenici di tutto il mondo e incantare le platee con il mio spettacolo.
Un gran bel mestiere, insomma.


3° Posto: Il guardiano del faro
E' un mestiere che, se me lo proponessero, andrei a fare di corsa. Peccato che ad oggi i fari siano divenuti obsoleti e non necessitino più di manodopera e attenzioni, dato che sono elettronici e automatizzati.
Il fascino del guardiano del faro è innegabile: solitario, sepolto di libri, colto e misantropo.
Un lavoro da sogno, per me.


2° Posto: Il programmatore di videogames
Io i videogames li ho sempre adorati. Sarà che sono tra i fortunati che ha visto "la golden age" e tutta l'evoluzione del prodotto videoludico "di massa", ma ho sempre pensato che sarebbe stata una gran ficata progettare e programmare un videogioco. Ancora oggi, se li riesco a trovare, non mi stanco di vedere le ore di filmati delle fasi di progettazione di un videogame. Sarebbe stato proprio bello imparare un mestiere del genere.


1° Posto: Lo storico e l'archeologo
Che sarebbe il lavoro che potrei fare (e che anzi, dovrei fare), dato che i miei studi mi hanno portato alla Laurea in Storia, con particolare attenzione verso la storia antica. Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di storia, archeologia e mitologia, e tra i libri di storia mi sono sentito sempre come "a casa". Non mi pento di aver scelto questo tipo di studi, ma che dalle nostre parti è un tipo di sapere che "non porta a nulla". Studiare una materia come la Storia è visto più come un hobby, un "qualcosa" che si fa per "conoscenza personale".
Poi vai a guardarti le statistiche degli altri paesi e scopri che gli storici, negli Stati Uniti e nei paesi anglofoni, sono i "professionisti del sapere umanistico" che guadagnano di più. E che fare lo storico è al quinto posto tra i 10 mestieri più remunerativi...Quasi quasi...

9 commenti:

  1. Prendo spunto dalla posizione per numero uno per suggerirti il tema per un futuro post.
    Perché andresti via dall'Italia, che cosa ti tratterrebbe e se pensi che effettivamente ci siano più possibilità all'estero

    RispondiElimina
  2. gilgaladviola914 dicembre 2011 20:18

    Tutte le tue Top5 sono molto carine, ma questa mi affascina particolarmente.

    Io direi:
    1) Ingegnere: sto studiando per diventarlo, ma ancora manca parecchio XD;
    2) Astrofisico: era l'alternativa ad Ingegneria;
    3) Pilota d'aereo: mi ha sempre affascinato come cosa, in generale mi piace guidare;
    4) Scrittore di gialli: non amo molto scrivere, però adoro il genere e spesso mi mettevo a fantasticare su possibili casi;
    5) Allenatore di calcio: mi piace molto il calcio, ho più volte fatto un pensiero sul prendere il Patentito da allenatore, probabilmente prima o poi lo prenderò davvero.

    P.S. Scusa la domanda personale, ma non sei diventato uno storico perchè non hai trovato lavoro o per tua scelta?

    RispondiElimina
  3. 5) Il calciatore professionista.
    4) Il cuoco.
    3) Il collaudatore di materasse.
    2) L'editore di fumetti.
    1) L'astronauta.

    RispondiElimina
  4. Sinceramente non so ancora cosa vorrò fare in futuro.
    Mi limito a dire che da bambino avevo deciso di fare l'edicolante.

    RispondiElimina
  5. @Daniele: perchè no? :)

    @Gilgalad: mi è bastata la laurea. Mi sarebbe piaciuto fare l'accademico, ma è praticamente impossibile. E a livello economico, impraticabile. Tra l'altro, dopo aver visto i casini che ho visto all'università, mi hanno fatto passare tutto "l'amore e la poesia".

    @Ferru: ruba, ruba! :D

    @Vale: il cuoco è "lol". L'editore di fumetti...Sei ancora in tempo. :D

    @Hanubis: ahahahha perchè proprio l'edicolante?XD

    RispondiElimina
  6. voi non ci crederete,ma da bambino avevo deciso di fare il ladro!!!!!poi (fortunatamente) ho cambiato idea,poi ho deciso di fare il musicista!

    RispondiElimina
  7. @Sommobuta: Perchè era il mio negozio preferito, e poi lo ritenevo un lavoro facile visto che l'edicolante del mio paese passava (e tuttora passa) il tempo giocando al ds xD

    RispondiElimina
  8. Ottimo post!
    Condivido il tuo primo posto,infatti anche io sono stato indeciso fino all'ultimo per quanto riguarda l'iscrizione all'università (archeologia o scienze ambientali?)e alla fine ho scelto la seconda, ma sono convinto che anche la prima mi avrebbe dato soddisfazioni!

    PS:Ottima quell'immagine di Dylan Dog,forse uno dei migliori albi delle ultime uscite(come Mater Morbi).

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro