10

Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita - Emiliano Pagani/Daniele Caluri

Lui si chiama Ramiro Tango (sì, come il pallone), ha 30 anni, e nella vita fa l’imbroglione. Mente, raggira le persone, le intorta con una parlantina che comprende una logica genialmente perversa: ma si approfitta degli altri, e quindi è un vero e proprio pericolo pubblico. 
Il suo punto debole è la fidanza, opprimente e ossessiva, che lo tempesta di telefonate dai contenuti decisamente egoistici.
La vita di Ramiro, però, cambia di punto in bianco: viene sorpreso a fare lo scafista, e per questo motivo, arrestato (dopo aver preso per i fondelli i due agenti che lo avevano scoperto). Non si conoscono ancora i particolari, ma sembra che Ramiro sia il testimone chiave nel processo contro il famigerato boss della mala Occhionero Ronson, nonchè l'unico che può fermarlo.
Ecco perchè il boss gli ha scatenato contro i suoi migliori tirapiedi per toglierlo di mezzo.
Ed ecco perchè Ramiro viene incluso dall’ispettore Buddha (un omone identico a un Giuliano Ferrara a 30 anni) nel programma di protezione testimoni, e costretto ad assumere, di volta in volta, un’identità differente.

Nome in codice dell’operazione: Nirvana.

Forse è ancora presto per parlarne e dare un giudizio completo, ma Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita è un fumetto assolutamente geniale. Ideato da quei pazzi di Emiliano Pagani e Daniele Caluri, i due papà dell’immenso Don Zauker (cavolo, non ho mai parlato di Don Zauker!),  Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita  è dissacrante e amaro al tempo stesso.
Ramiro, inutile dirlo, siamo noi: paraculisti, opportunisti, e anche un po’ sfigati. È l’immagine perfetta dell’italiano “furbetto”, che ama prendersi gioco di quelli più deboli ma che, ahilui, viene schiacciato da quelli più forti.

Alcune tavole di Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita sono esilaranti, e mi hanno fatto spanciare. I personaggi sono tutti grandiosi e divertentissimi. Su tutti, spiccano (anzi, giganteggiano) Golem e Slobo, i due killer inviati da boss Occhionero Ronson per uccidere Ramiro.
Il primo è imponente, pazzo e adorabile. Si chiama Fausto, ma ha scelto il soprannome di Golem perché così ha la scusa per “vendicare” il popolo ebraico, che gli sta simpatico. E dato che per un motivo o per un altro, nel corso dei secoli, gli ebrei hanno commesso piccoli o grandi torti nei confronti degli ebrei, Golem ha la possibilità (o meglio, la scusa) di poter agire come gli pare…
Slobo è il suo compagno: sagace, acuto e più concreto, è come una piccola serpe pronta a scattare al minimo pericolo. È un po’ “il grillo parlante” di Slobo, anche se poi, alla fine, lo lascia sempre fare.

Più che altro, benché i due numeri di  Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita  usciti sin’ora siano autoconclusivi, in realtà seguono un filo conduttore comune. È come se si trattasse di singoli episodi di una macrostoria, il cui quadro completo lo si avrà solo una volta terminato il tutto.

Così come mi era stato caldamente consigliato sulla fanpage di sommobuta, io ri-consiglio  Nirvana: gira la ruota e vivi un’altra vita  a tutti voi. I due numeri usciti (più uno speciale numero Zero introduttivo) mi sono piaciuti tantissimo, ed era dai tempi del miglior Rat-Man che non ridevo così di gusto (e in modo anche abbastanza sguaiato) a certe battute e a certe situazioni.
Gioca anche a suo favore il fatto di essere bimestrale, e che si concluderà col numero sei. Non costa nemmeno tanto (2 euro e 90), e alla fine del volume ci sono degli “extra” a tema molto dissacranti.
Se po’ ffà, insomma.

Fatemi sapere, nel caso.

10 commenti:

  1. Ho comperato il primo ma sinceramente non mi è affatto piaciuto...

    RispondiElimina
  2. "...e dopo questo rinvio, posso ufficialmente iniziare a piangere come una fighettina!" [cit]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ma io non posso permettere che avvenga un crimine in mia presenza! Almeno non senza averlo prima depenalizzato con un'apposita legge!" [cit.]

      Elimina
  3. Mai sentito, ma me lo devo procurare di certo.
    Confesso un peccato, non ho mai letto Don Zauker D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco cosa ti risponde lui in persona: http://cdn.blogosfere.it/nuvoleparlanti/images/0%200%201%20Don%20Zauker.jpg

      Elimina
  4. Mi piace molto, ma non lo accosterei a Rat-Man come umorismo, è infinitamente più volgare e più orientato ad una critica diretta della realtà.
    Lo proseguirò senza dubbio, una serie che promette molto bene. Hai letto la posta? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho parlato di Rat Man per il semplice fatto che è stato l'unico fumetto a farmi scompisciare per anni. Non facevo accostamenti "di genere".
      La posta e gli inserti già da soli varrebbero il prezzo dell'albo. Gli articoli di giornale sono dissacranti, così come il resto. XD

      Elimina
  5. Mi son perso il primo, ma ho letto il secondo. Fumetto ben fatto, esilarante, con personaggi ben costruiti. Le storie sono semplici e immediate... mi piace il commissario che somiglia a un bud spencer con gestualità da orango.
    Però il prezzo è eccessivo... quasi tre euro e il fumetto è breve, poi ci sono le pagine con le letterine, le figurine da ritagliare etc etc... cose che vanno bene per i giovanissimi. Avrei preferito vicende più lunghe. Ma son problemi miei.

    E' comunque una pubblicazione interessante.

    PS.
    Mi hai anticipato... volevo scrivere pure io un articolo su Nirvana! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro, saranno solo sei numeri. :D
      Sul prezzo, la Panini è un vampiro. Ma è lo stesso formato di Rat-Man.

      Elimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro