6

È che poi al destino non puoi mica dare sempre del tu - Alessandro Apreda

È stato un eBook molto gradevole, È che poi al destino non puoi mica dare sempre del tu di Alessandro Apreda. Sette storie diversissime tra loro, sia nel modo di scrivere, che nei tempi, che nel contenuto.
Risultato? Un paio di sere incollato al lettore eBook dopo cena, per vedere cosa mi sarebbe “capitato” di leggere.

Raijin Randez VousItalia: la storia futuraSelf Control,  Pochissimi i conigli, BluLa Maschera, La lega Oreisti anonimi.
Ecco i titoli delle sette storie.
Vediamone qualcuno insieme.

Tutti racconti sono molto godibili – a parte (forse) Blu, che mi ha lasciato molto perplesso -, ma che a mio avviso difettano di una cosa: il finale. Lo stile di Apreda è fresco e snello, dissacrante alle volte. Sa trascinare il lettore, incuriosirlo, e portarlo per mano fino alla fine. Peccato che molto spesso (almeno, è la sensazione che ho avuto io) quel "finale" non esista e il racconto appaia “troncato”.

Ho avuto questa sensazione in particolare dopo Self Control e La lega Oreisti anonimi.
Alla fine della lettura mi sono trovato a pensare: “Molto sfizioso e divertente, ok. Ma alla fine?”
Soprattutto con Self Control. Non ho capito il senso del personaggio Carmela, che ok, perde il suo self control e innesca la prima reazione emotiva del Clone di Banfi (perchè c'è un clone di Banfi) dopo secoli e millenni. Ma poi? Dopo il flashback qual è stato lo sviluppo della storia? Così com'è stato presentato, il racconto, per quanto molto bello, mi è sembrato del tutto autoreferenziale.

Il racconto più riuscito, per me, è Italia: la storia futura. Trattasi di un'ucronia/distopia decisamente inusuale. In un prossimo futuro, uno studio approfondito basato su alcuni testi inoppugnabili e diverse fonti straordinarie ha dimostrato che Gesù non è mai esistito. La scoperta, clamorosa, ha gettato nel caos la Curia, dando il via a rivolte che hanno portato alla distruzione del Vaticano e all'abolizione del Cristianesimo. Il tutto in un mondo devastato da guerre nucleari nel medio-oriente e da manifestazioni violente di dissenso. La tecnologia è parte integrante della vita di tutti i giorni, attraverso dispositivi che hanno potenziato il web su tutti i livelli, consendo addirittura di vedere (e vivere) il passato come se fosse una realtà virtuale.

Molto carino anche il racconto che apre la raccolta, Raijin Randez Vous, in cui si immagina questo simpaticissimo incontro tra le divinità del Tuono. Sfizioso, soprattutto per chi conosce il background mitologico.

In definitiva, è una lettura di svago che vi consiglio.
L'eBook non è gratuito, ma siete voi che decidete "a che prezzo comprarlo" QUI sul (fantastico) blog dell'autore.

6 commenti:

  1. Ammettilo: ho avuto naso a scoprirlo! :) Bella segnalazione, comunque: noto con piacere che abbiamo amato gli stessi racconti ("Italia: La storia futura " in particolare!)... un bell'ebook da consigliare in lungo e in largo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti scrissi, mi balenava già l'idea di prenderlo ma...il contatto diretto mi faceva tentennare un po'. Ad ogni modo sì, belle storie davvero! :D

      Elimina
  2. Un ebook che merita, nulla da dire! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, e poi si fa leggere con piacere!

      Elimina
  3. Una bella lettura, confermo!
    La storia del finale l'ho notata anch'io, ma siamo comunque su livelli più alti di quelle antologie che vendono in libreria a venti euro a botta.
    E poi lo stile di Apreda è fresco e vivace, anche quando scrive di cose che, a pelle, dovrebbero interessarmi poco ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì. Più che altro è un fatto buono (secondo me) quando uno ci rimane male e vuole saperne di più su una storia. Significa che è piaciuta.

      Elimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro