16

Il Ritorno (ufficiale)

Non dite che non ve l’avevo detto.
Berlusconi è tornato ufficialmente.
E mò so’ cazzi.

Avevo promesso che non avrei più parlato di politica, ma un altro paio di parole al volo intendo spenderle. Sì perché quando succedono “certe cose” non si può rimanere in silenzio. E nel mio piccolo adoro dire la mia (per quanto vale).

Silviuccio lo rivoteranno in tanti. Eccome se lo rivoteranno. Magari Forza Italia (perché sembra si ritornerà al vecchio nome – per la gioia del “nuovo che avanza”) non vincerà le elezioni e Silvio non sarà eletto premier, ma i “forzisti” avranno i numeri in Senato e Parlamento per continuare a fare il cavolo che gli pare e salvaguardare le finanze, i progetti e le aziende del Papi.

L’altra sera sono incappato ne “L’Ultima Parola” di Paragone. Parlavano proprio del ritorno di Silviuccio, e la maggioranza delle persone era felice della nuova ridiscesa in campo. Dicevano proprio quello che avevo scritto nel precedente post, ovvero che “la colpa di come stiamo messi adesso è di Monti e soci”, e che “con Berlusconi le tasse non erano state alzate”. Tra una Santanchè sempre più rifatta e un nugolo di “giovani” imprenditori che se la suonavano e se la cantavano fischiettando il motivetto di Forza Italia, ecco che ritorna l’Italietta dei Papi, delle Olgettine, dei Bunga Bunga e dei Burlesque.

E il Pd (aka “poveri dementi”)?
Non pervenuti. Si arrabattano sulle coppie di fatto. Potrebbero vincere a mani basse e schiacciare Silviuccio solamente “ricordando” alle persone quello che è successo un anno e mezzo fa “quando c’era lui” (non voglio essere cattivo e far ricordare la storia recente italiana dal ’94 in poi, solo quello che succedeva un anno e mezzo fa – chiedo troppo, forse). Invece no, quando dovrebbero, ‘sti Poveri Dementi si incartano e si scartano da soli su decisioni fondamentali che all’estero qualsiasi schieramento politico con una precisa identità prenderebbe in 3 minuti netti.
Che tristezza.

16 commenti:

  1. Ribadisco... caro Bersani, se vuoi battere SB devi pensare a qualcosa di veramente nuovo, tipo l'Ulivo. Io ho già il candidato premier... che ne dici di Prodi?

    Salutiamo il nuovo che avanza, e applaudiamo a Montezemolo, i M5S urlanti, la Lega 2.0, e Monti che dice non si candiderà assolutamente (per cui lo farà). E Moody's sta declassando persino la pizzeria d'asporto sotto casa mia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché Bersani dovrebbe voler battere SB (Sommo Buta)? Io invece tifo per la vittoria del sommo, guarda un po' :D

      (dopo questa battuta orrenda torno ad eclissarmi, probabilmente per sempre :D )

      Elimina
    2. @Glauco: ribadisco la tristezza infinita.
      @Mattia: : LOL

      Elimina
  2. Hai detto bene: identità. Il PD è un partito senza identità, incapace di prendere una posizione su qualsivoglia questione sociale-economica-politica.
    Senza spessore e senza coraggio, tanto da preferire l'appoggio a Monti a novembre piuttosto che puntare alle elezioni che avrebbe vinto a mani basse, e questo per "andare sul sicuro".
    Perciò è anche colpa loro se questo paese è costantemente minacciato dal berlusconismo, roba che in un posto normale s'era già fatta la rivoluzione a suon di calci in culo e teste tagliate...
    Se non altro, credo che a questo giro Berlusconi raccoglierà solo briciole, perché non avrà un appoggio politico sufficiente e poi tanta gente s'è DAVVERO rotta le palle....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il PD non ha avuto le palle per prendersi le responsabilità di governo perchè sapeva che avrebbe dovuto prendere misure drastiche e impopolari (come stanno facendo Monti e soci).

      Elimina
  3. In questo Paese manca la novità. Le persone che calcano lo scenario politico sono più o meno sempre le stesse. M5S a parte (che per ora non è che sia di chissà che ampiezza) non mi pare ci sia la possibilità di grandi stravolgimenti rispetto all'andazzo dell'ultimo decennio. Quindi rivedere Silvio (che assolutamente non voterò) non è nemmeno molto improbabile viste le alternative (e la memoria corta degli italiani)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stiamo già rivedendo, ahinoi...

      Elimina
  4. Berlusconi ha capito tutto, e soprattutto ha capito gli italiani, popolino dalla memoria da pesce rosso, facilone, che simpatizza con chi va a mignotte (meglio se appena maggiorenni), presiede una squadra di calcio e fa battute come l'ultimo dei tamarri da bar.
    E italiani così se lo meritano tutto, il Berluska.
    Isoliamoli in una regione italiana (chessò, la Lombardia?) a statuto speciale, sotto la sua egidia e il suo comando supremo. E poi blindiamo le frontiere di quella regione per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ricordo chi lo disse, ma è una frase che m'è rimasta impressa.
      In genere si dice che "I popoli si meritano i governi che hanno". Noi siamo talmente pessimi che "I politici si meritano il popolo italiano".

      Elimina
  5. Io continuo a pensare che sia tutta una congiura per farmi perdere la sanità mentale. Una specie di "Truman Show" distorto. Viviamo dentro ad una sitcom che non fa ridere, è l'unica spiegazione O_o

    Cioè, questo uomo è stato al centro di una tempesta di m***a giusto qualche mese fa. Non dovrebbe neanche concepire una nuova discesa in campo. E' ridicolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stamattina dal salumiere accanto al nostro ufficio erano contenti del ritorno di Berlusconi. Ho detto tutto.

      Elimina
  6. Quando ha detto ufficialmente che si sarebbe ricandidato, per un secondo mi sono convinto che da un momento all'altro avrebbe gridato "scherzone burlone!!".
    E invece no.. era tutto vero!
    Comunque come hai detto tu, il problema è che ci sarà qualcuno che lo voterà.
    E purtroppo gli italiani ancora una volta voteranno senza informarsi, bevendosi ogni parola che dicono i soliti noti, senza verificare niente e senza farsi una propria opinione.
    Tristezza.

    RispondiElimina
  7. Ma tanto si sapeva già, sin dal primo momento in cui aveva "lasciato", che sarebbe tornato in campo. Giusto il tempo di un governo impopolare e rieccoti il Berluska che ti viene a raccontare le tanto belle favolette, a cui molta (purtroppo e incredibilmente) gente crede ancora. Tra questo gruppo di persone, guarda, ci metto pure un intero ramo della mia famiglia: che ogni volta che li sento ragionare mi viene voglia di scappare da questo paese.
    Che poi, probabilmente, non vincerà le prossime elezioni, che magari qualcuno ha ancora un cervello per ricordare, ma sicuramente prenderà una quota di voti necessari a rompere i cosidetti al prossimo governo. Rimanendo cosi sempre fermi allo stesso punto.
    Con questo non voglio elogiare il PD, per esempio. Che mi sembra nato per fare (finta) opposizione più che altro. A me sembra, a volte, che faccia di tutto per non vincere: come a dire, vai tu avanti che a me piace stare indietro a criticare a voi.
    Non che ci sia novità anche negli altri partiti (nel frattempo prego sempre affinchè un gruppo che inizi per L venga estirpato da questo mondo). Ammetto anche che, allo stato attuale, non saprei neanche a chi dare il mio voto [Diciamo che al momento sono per una scheda con un gran Vaffa..o sopra XD]
    Ti ritrovi veramente a guardare gli altri paesi e a pensare: ma quanto cavolo facciamo pena noi?

    Come ho letto in un altro blog: la nostra ultima speranza sono i Maya a Dicembre U.U

    RispondiElimina
  8. "Il Ritorno del Cavaliere"

    Mmm...

    RispondiElimina
  9. Non potevo esimermi....devo commentare, la mia religione me lo impone! :) ok Silvio ritorna....ma il problema non è SOLO lui, è la classe politica italiana che ha nel dna quel vecchio proverbio mafioso che recita: cambiare tutto, perchè non cambi niente. Io credo che il reale problema non sia la disinformazione su chi ha fatto cosa, ma il totale DISINTERESSAMENTO DEL POPOLO ITALIANO TUTTO, come se la politica sia avulsa dalla vita di ogni giorno, per dirla tra di noi Angelo, questi hanno dimenticato che L'UOMO E' UN ANIMALE POLITICO, noi ci comportiamo da pecore e loro fanno solo il loro mestiere: ci fanno pascolare nell'ignoranza. PROPOSTA: sostituiamo l'ora di religione nelle scuole con l'ora di educazione civica, ma quella vera, non i cartelli stradali che si insegnano ora, insegniamo alle prossime generazione che cos'è la politica se vogliamo che la seguano.

    RispondiElimina
  10. Il ritorno di Silvio era veramente scontatissimo ed è anche scontatissimo che ci sara qualcuno che come al solito lo inneggeraà come salvatore assoluto (della serie "la seconda venuta di Gesù")! Il mio voto sicuramente non lo avrà anzi spero che un giorno di questo gli vengo un bell'infarto così ce lo leviamo dalle pa***!

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro