10

Pirateria e Bimbiminkia: una vignetta illuminante

Clicca per ingrandire

Molte volte abbiamo parlato di pirateria che non intacca il sistema, di scan di fumetti che possono aiutare il mercato, di "cultura dell'acquisto" di ciò che si è usufruito "aggratiss".
Naturalmente, però, c'è anche il rovescio della medaglia.
Per 5 persone che acquistano il dvd del film visto in streaming, il cd del gruppo scaricato ascrocco o il volume del manga letto sul sito "Rubarello.it", ce ne sono 5 che credono sia furbo (e giusto) agire in questo modo.
Perchè tanto è gratis, che sono scemo che mi compro una cosa che posso avere gratis?
Voi che ne pensate?
Ps: grazie a Lorenzo per aver condiviso la vignetta! :D

10 commenti:

  1. Mitico Sparker xD, lo seguo assiduamente.

    Io la penso così:
    - Per certe cose vado a botta sicura, se poi non mi piacciono, smetto.
    - Per cose che mi interessano poco, magari che mi hanno consigliato ma non mi convincono, le provo "aggratis", se poi mi piacciono le compro, altrimenti nisba.

    Tipo ieri l'altro sono andato a prendere il doppio DVD dello Sherlock Holmes di Guy Ritchie, di cui ho visto i film al cinema, li ho rivisti scaricandoli ed ho aspettato il cofanetto con entrambi i DVD (anche per risparmiae).

    RispondiElimina
  2. Penso che in realtà il rapporto sia molto superiore che il 50 e 50, sbilanciato verso quelli che usano solo rubarello.it

    Opi

    RispondiElimina
  3. Penso che in realtà il rapporto sia molto superiore che il 50 e 50, sbilanciato verso quelli che usano solo rubarello.it

    Opi

    RispondiElimina
  4. Penso che, nel caso specifico dei fumetti, i traduttori italiani delle pubblicazioni ufficiali facciano un pessimo lavoro e le scan siano tradotte decisamente meglio. Ergo mi rifiuto di comprare un fumetto maltradotto. Gli unici che compro, a parte poche eccezioni, sono in lingua originale (ergo solo fumetti americani/inglesi o italiani, visto che sono le due lingue che conosco). Costano meno e hanno una qualità maggiore.

    RispondiElimina
  5. Io mi sono sempre comportato così: se una cosa mi piace, me la compro. Indipendentemente dall'averla o meno già letta/vista/ascoltata o dall'averla o meno sul PC.
    E se me la scarico è solo per averla prima (serie TV straniere, manga, film che non ho visto al cinema) o per averne anche una copia digitale.

    Ovviamente non tutto quello che scarico poi lo acquisto, ma significa semplicemente che non lo avrei acquistato comunque, anche se non l'avessi scaricato.
    Al contrario, posso tranquillamente dire che non avrei acquistato molte cose se prima non le avessi scaricate. Perchè non sempre un'opera è conosciuta e te la trovi davanti girando per i negozi, oppure non sempre la prima occhiata ti dà una sensazione veritiera su quella che è la qualità dell'opera stessa.
    Quindi sì, se usata "col cervello" la pirateria alla fine è una sorta di "pubblicità", secondo me.

    Poi ci sono ovviamente i furbi di cui parlavi anche tu, ma quelli ci sono sempre.

    RispondiElimina
  6. Penso che i veri appassionati poi comprano, soprattutto se libri o fumetti. Per i film non saprei, penso accada solo per rarissimi casi e comunque verso pochissime pellicole. Si scaricano comodamente in HD anche senza comprarli.

    RispondiElimina
  7. Il problema dei film, ma soprattutto delle serie (che siano live o animate poco importa), è il prezzo che è DAVVERO esagerato per gli standard di molta gente. Non capisco chi si scrocca un fumetto da 4 Euro, cazzo 4, ma se per esempio uno vuole vedersi un anime di tanti episodi che deve fare? Aspettare la versione televisiva censurata? Perché i DVD arrivano a costare anche 25 Euro per 4 episodi, e in media una serie "breve" ha almeno una ventina di episodi. Non parliamo poi di serie più corpose... che poi non è neanche detto che la serie arrivi al mercato home video, e in quel caso uno si dovrebbe attaccare?
    Ad ogni modo, in qualunque campo, condivido il fatto che chi fa una cosa per LAVORO e ci guadagna dei SOLDI è ASSURDO che traduca peggio di chi lo fa come hobby. :/
    Come scan seguo solo OP, di cui ho tutta la collezione cartacea. :)

    RispondiElimina
  8. Caro sommo, avevo scritto un poema per te qui sotto impiegando ben 20 min della mia vita, ma per colpa di una leggerezza tutto è andato a p.....e e mi dispiace dirti che non ho nemmeno voglia di riscriverlo, quindi ti saluto e basta! Ciao!

    RispondiElimina
  9. Io mi sono già espresso: credo che ormai abbiamo completamente perso il senso del copyright, ed è un male.

    RispondiElimina
  10. Consiglio a tutti di leggere le strisce di questo bravissimo autore e in particolare proprio "che vita di mecha". Per me è geniale! ;)

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro