16

Sta tornando... (Anzi, non se n'è mai andato)

Sta tornando.
Non so se ve ne state accorgendo ma…sta tornando.
E il problema non è tanto che lui stia tornando: quanto che gli italiani hanno la memoria corta da non accorgersi che le modalità sono sempre, fottutamente le stesse.
Pensate all’inciucio a fine anni ’90.
Pensate a cos’è successo nel 2007/2008.
Pensate a questi giorni.
Oh, ma ancora non avete capito di chi stiamo parlando?


Ma sì! Parliamo di Silviuccio!

Pensavate di esservene liberati lo scorso anno, ma da buon caimano lui è sempre là, che aspetta…e aspetta…e aspetta. Aspetta il momento buono per tornare. Perché quando leggo che "Sì, io farei il ministro dell’Economia con Alfano presidente”; oppure che “Se il popolo me lo chiede, io mi ricandido”; oppure che “Io sono l’anima attorno al quale bisogna creare il gruppo dei moderati” a me sale un brivido dietro la schiena.

E non tanto perché abbia paura di un ritorno di Silviuccio. Ma perché so che sarebbe appoggiato.
E da chi?
Semplice? Dalle migliaia di italioti imbecilli che hanno la memoria nulla (chè dire che hanno la memoria corta è sopravvalutare un numero “X” di milioni di italiani). D’altronde la strategia è (stata) chiara: addossare la colpa a quelli che ci sono ora, per dire che “Quando c’eravamo noi, andava tutto bene. E i conti erano a posto” – Alfano qualche giorno fa. E agire come si è sempre agito. Ricordo un editoriale di qualche anno fa in cui Travaglio ben esponeva la situazione, raffigurando Silviuccio come una mantide religiosa che zitta zitta, calma calma, dopo un periodo di relativa tranquillità, fa finta di essere un amante moderato per attirare il “maschio alpha” dell’altra parte politica, farci l’amore, e poi decapitarlo e mangiarlo senza pietà una volta che non gli serve più.

Un ritratto dell'ex premier

Accadde con D’Alema e la bicamerale.
Accadde con Veltroni e con la riforma elettorale (ricordate? Berlusconi politicamente morto, scaricato da Fini e Bossi, ma resuscitato da Veltroni che diceva che senza Silviuccio non ci si poteva mettere d’accordo).
Sta accadendo oggi.
Di nuovo.

Silviuccio a pranzo con Monti.
Silviuccio a breccetto con Bersani.
Silviuccio che parla con Casini.
Silviuccio che dà ultimatum a Rai e Governo.
Silviuccio che dice che il PdL è partito vecchio.
Eccetera…Eccetera…Eccetera…

Lo dico – e lo sottoscrivo: aspettiamoci il peggio.

Ps: avevo scritto quest'articolo la scorsa settimana. Ieri, nemmeno a farlo apposta, è uscito questo articolo "a tema" su "L'Espresso". Illuminante.

16 commenti:

  1. Brace yourselves, because Silvio is coming.
    Come sempre, aggiungerei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E qui un grandissimo "DOOOOOOOOOOOOOOOOON" ci sta tutto. :)

      Elimina
  2. Sono lieto di vedere che almeno a qualche italiano è rimasto un briciolo di memoria, oltre che di dignità e di stima di se stesso.
    Peccato che – mi sa – siamo una minoranza.
    C'è rimasto solo Grillo in cui sperare, pensa come stiamo messi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la cosa che fa ben sperare nel MoVimento 5 Stelle è che coloro che ne fanno parte sono altra cosa rispetto a Grillo, che fondamentalmente è solo un amplificatore mediatico. I problemi del MoVimento, più che ideologici e propositivi, sono di natura meramente organizzativa. Ad oggi è in vigore un "non statuto" che regolamenta azioni e autonomie e "nomine" (virgolette d'obbligo) dei vari gruppi 5 Stelle, ma che alle prossime politiche secondo me creerà non pochi problemi logistici e organizzativi. Sono curioso, comunque, di vederle, queste politiche del 2013.

      Elimina
  3. Bafio D Sunaza3 luglio 2012 16:58

    ho paura...ma sul serio però. Che infinita tristezza....

    RispondiElimina
  4. Non voltarti, non perderlo d'occhio, non battere le palpebre, o sei fottuto. (Il Dottore parlando di Silviuccio)
    Paura, sconforto, spero non siano tanto imbecilli, ma temo il peggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha! Giuro che volevo mettere un'immagine con Blink! ma poi ho pensato che in pochi l'avrebbero capita! :D

      Elimina
  5. Diamogliene merito: è il più intelligente e furbo fra tutti i politici che calcano le scene oggi (cioè... da vent'anni a oggi). Io non darei a lui solo la colpa di 'sto casino incredibile in cui ci troviamo ora. Come dicevo ci sono le stesse facce da un sacco di tempo. Che abbia maggioranza Sx, CSx, Cdx o dx non cambia un tubo. Loro sono sempre lì, o da una parte o dall'altra e tutti a fare i comodi loro. Penso anche ci sia una sorta d'incompetenza nella classe politica. Molti intelligenti a intascare soldi, molto poco competenti per il ruolo che dovrebbero ricoprire. Ci vogliono giovani poche storie. Ma i giovani devono avere coraggio. Sicuramente hanno più conoscenze e competenze di questi vecchi. Hanno solo bisogno di un'opportunità per fare esperienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carismatico lo è (e lo è sempre stato), a sentire i discorsi degli anni '80 e '90, per quanto lo schifi, si rimane comunque ammaliati e affascinati. Lo smalto adesso l'ha perso, ma rimane comunque un bel bestione niente male.

      Elimina
  6. Mi sembra una possibilità tutt'altro che remota, dovessi sentire in giro nei bar del paese che discorsi sento "ha ragione Alfano, ha ragione Berlusconi, è ora di finirla".
    Il top.

    RispondiElimina
  7. Mamma mia quella foto..... che brutto scherzo Buta, m'è preso un colpo!!!

    RispondiElimina
  8. Non so cosa pensare, indubbiamente il periodo berlusconiona è stato il peggior periodo politico dal dopoguerra. Rimane il problema che abbiamo cantato vittoria troppo presto quando usci di scena lo scorso autunno. Il governo attuale, purtroppo sta facendo la peggior politica di destra (dx repubblicana, non sociale) che potessimo vedere in Italia e sta ricalcando perfettamente, e pure in peggio, tutti i progetti che il governo Berlusconi aveva in cantiere.
    La cosa triste è che tutti questi "interventi porcheria" stanno passando con l'approvazione placida e incondizionata del Pd partito che "dice" nelle intenzioni di essere di centro-sx e di voler tagliare il sociale difendendo le classi più debili.
    Ovviamente tutto questo guardandosi bene di non farci votare, chiaramente per il "nostro bene".

    Alessandro F

    RispondiElimina
  9. scusate non posso modificare.

    essere di centro-sx e di NON voler tagliare il sociale difendendo le classi più deboli.

    alessandro f

    RispondiElimina
  10. il vero problema della politica italiana è che non si da tempo alla maggioranza di turno di portare avanti un proprio progetto,di completarlo in tutte le sue forme per osservarne poi nel complesso il funzionamento generale:la colpa non è solo dei parlamentari stessi che danno la sfiducia a cazzo,sulla base di interessi personali o dei partiti,ma è anche nostra che ci facciamo convincere dall'opposizione di turno che "quei politici" sono marci,corrotti e...sicuramente lavorano peggio di quanto avrebbero fatto "altri politici"
    allora se iniziassimo a pensare con la nostra testa e se fossimo meno impazienti di far saltare poltrone a destra e a sinistra,forse potremmo essere definiti un elettorato consapevole!ma finchè continueremo a fare le pecore,le cose non cambieranno...anzi,andranno sempre peggio!
    quello a cui volevo arrivare è:lasciamo lavorare in pace monti ancora per un pò,diamogli fiducia!
    anche se sono di destra spero che queste benedette elezioni vengano indette il più tardi possibile:"Silvio,pensa ancora un pò al Milan e a tutti i bei dobloni che intascherai dall'affare Silva-Ibra!"

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro