6

Di Prometheus, Il Divo, e Tintin e il segreto dell'Unicorno

Sul mio simpatico bloghetto, come sapete, sono solito spendere qualche parola sui film che più mi interessano, più mi piacciono e più titillano i miei 4 neuroni. Perciò oggi ho deciso di strafare e proporvi ben tre filmazzi, diversissimi per genere, che però ho ampiamente apprezzato. Immagino avrete già capito di cosa blablableggeremo leggendo il titolo del post, quindi ciancio alle bande!

Tintin e il segreto dell’Unicorno
Su Facebook, non appena è conclusa la visione di questa pellicola, mi sono limitato a dire che è un fottuto capolavoro. A distanza di qualche settimana dalla visione, dopo averlo metabolizzato bene bene, lo penso ancora. E dire che Tintin l’ho sempre schifato: le sue storie a fumetti non mi sono mai piaciute, e il cartone animato l’ho sempre trovato urticante. Lui mi sta sui nervi, e il suo cane malefico lo prenderei volentieri a calcagnate sulle gengive. Il film però è una perla dell’animazione. E non solo dell’animazione. Sarà che sono stati coinvolti geni quali Spielberg, Jackson e Moffat, ma si fa vedere che è un piacere. C’è ritmo, azione e divertimento a volontà, non ci sono punti morti e tutto il film è un caleidoscopio di avventure ai limiti dell’esagerazione. In soldoni, c’è Tintin che acquista la riproduzione di un galeone al mercatino dell’usato. Non sa che all’interno del modellino c’è la chiave per ritrovare uno dei più grandi tesori della storia…
Assolutamente da non perdere!

Il Divo – La spettacolare vita di Giulio Andreotti
Avevo già visto il film di Sorrentino in passato, ma una seconda visione me l’ha fatto apprezzare ancora di più. Come suggerisce il sottotitolo del film, si parla della storia di Andreotti, concentrandosi in particolare agli inizi degli anni ’90, quando “Il Divo Giulio” era all’apice della sua carriera politica ed era in “odore” di Presidenza della Repubblica. Sorrentino indaga sulla figura di Andreotti a tutto tondo, mostrandoci una persona ambigua, sottile, ironica, a tratti disincantata. Il problema è che il film è molto sopra le righe, e a tratti sembra non prendersi troppo sul serio in quelli che dovrebbero essere gli aspetti più inquietanti che hanno “toccato” e sfiorato la vita del politico, quasi come se Sorrentino si scusasse di toccare temi delicati quali mafia, servizi segreti deviati, stragi di stato, accordi politici.
Spettacolari però le sequenze dell’intervista di Eugenio Scalfari e della confessione del Divo sulla necessità del fare del male per perseguire il bene. Da antologia la prova di Servillo nei panni di Andreotti.

Prometheus
Sarò sincero: non ero di quelli che aspettava l’ultima fatica di Ridley Scott con la bava alla bocca e una mazza in mano per randellarlo in caso di cazzata. Ammetto candidamente di aver visto il film a scrocco e non al cinema in qualità dvd rip e con un audio discreto (merito anche dei distributori nostrani che hanno felicemente deciso di trasmettere Prometheus nelle sale dopo 4 mesi dall’uscita in tutto il mondo – infatti noi siamo stati gli ultimi a vederlo). Fatto sta che, nonostante abbia letto di critiche ferocissime, a me il film non è affatto dispiaciuto. Mi ha divertito, e tanto mi è bastato. Probabilmente il non avere aspettative e non aver vissuto l’hype dell’uscita me lo ha fatto vedere (e gustare) a cuor leggero, senza pensieri malsani, senza preconcetti e senza provare a fare paragoni continui con Alien. Ci sono un paio di momenti WTF?!, ma in linea generale il film distrae e fa il suo “sporco lavoro”.
Ad ogni modo, ci sono questi due archeologi che guidano una missione scientifica volta a raggiungere un pianeta presso il quale sperano di ritrovare coloro i quali hanno creato la vita sulla terra. Una volta raggiunto il pianeta, succedono un botto di cose, che i più cattivelli (anche a ragione, eh!) hanno definito come copia/copiarella di Alien…

E voi? Li avete visti questi film? Se sì, che ne pensate?
Nel caso non abbiate visto Tintin oppure Il Divo e vorreste rimediare, vi lascio subdolamente i link di Amazon per l'acquisto...


6 commenti:

  1. Su tin-tin, rimasi sorpreso come ricordi xD, ma ancora devo vederlo e rimedierò :D

    Per Prometheus io non sono della "Alien Generation" quindi lo vedrò perchè Ridley è bravssimo, il genere mi piace, e Alien pure...ma a scrocco, perchè a nessuno della mia compagnia piace sto genere di film. (Per ora ho visto solo la prima scena, e mi è piaciuta un casino quella scena u.u).

    Il Divo è un grandissimo film, un film Italiano Degno come non se ne vedevano da tempo. Ho il Dvd e non so quante volte l'ho rivisto, splendido :D

    RispondiElimina
  2. Tin Tin non l'ho visto, data la mia idiosincrasia ai film d'animazione.

    Il Divo lo vidi al cinema a suo tempo... e, in effetti, quello me lo rivedrei volentieri, anche se trovo il modo di far recitare di Sorrentino un po' standardizzato: se ci fai caso, Andreotti recita come Sorrentino in Le conseguenze dell'Amore ma anche come Penn in This Must Be the Place. ;D

    su Prometheus ho già detto e ridetto fino alla nausea.
    Riassumendo in due righe: come prequel di Alien, ma per favore, levati.
    Come film a sé stante, perfettamente godibile. ;)

    RispondiElimina
  3. Mi piace.
    Da come hai recensito i tre film ( dei quali me ne manca uno ) sarei curioso di vedere una tua "libreria" su http://www.nientepopcorn.it/, mi sembri piuttosto ferrato in campo cinematografico ;)

    p.s. so che non centra una mazza col tuo post, ma subdolamente, ti lascio con la parola "kuratas" da googlare, sempre che ovviamente, tu non sappia già di cosa si tratti ;)

    RispondiElimina
  4. Io di questi ho visto sia Tin Tin che prometheus. Del primo posso dirti che non mi è dispiaciuto, però allo stesso tempo non l'ho trovato molto divertente( alcune scenette dovrebbero far ridere) e a tratti noioso però tutto sommato un buon film. prometheus invece mi piaceva e mi affascinava un sacco l'idea di fondo ovvero, l'andare in un altro pianeta, vedere se ci fosse vita e scoprire che in realtà c'è solo morte. Premetto che non sono un fan di alien (anche se il primo, il solo che ho visto, è favoloso)e di questo film non ne aspettavo nemmeno l'uscita, però ci sono film e film. Questo a mio avviso è stato un film inconcludente, scarso con parecchie scene non sense. La prima cosa che mi ha fatto storcere il naso è stato il primo dialogo tra lo sfigatello e il ganzetto:cioè siete a millemila anni luce su una nave con 17 persone e te ne mandi una a quelpaese solo perchè ti ha detto "ciao, come va"?? Il che implica personaggi stereotipati al massimo, però ci possiamo passare anche sopra. Poi, sono su un pianeta sconosciuto e forse anche pericoloso o sono andati a fare funghi? Per me è la seconda visto che si levano caschi senza sapere se ci sono virus o sostanze pericolose, fanno "ciao piccoletto" ad un essere viscido sconosciuto e potenzialmente pericoloso, si dividono così dal nulla. Veramente chi va a far funghi o asparagi sta più attento. Poi alla protagonista esce un specie di polpo dalla pancia e lei cosa fa? non lo dice a nessuno e cosa peggiore, lei è piena di sangue col buzzo spillato cosa fanno gli altri? la guardano le danno un asciugamano per coprirsi e non le fanno domande...cioè ma stiamo scherzando? Uno 10 min prima è stato bruciato per paura di essere contagiato e lei la lasciano andare a giro come se nioente fosse? Senza poi parlare dei risvoltici etici e morali di cui voleva parlare, ogni tanto c'era la solita frase, come fai a credere dopo tutto quello che è successo e frasi fatte del genere. A questo film do la sufficienza solo perchè aveva degli effetti speciali da paura, niente di più.

    RispondiElimina
  5. ciao sommo, tin tin bestiale, lo ho visto questa mattina, mamma mia...... film immenso!
    Già mi aveva emozionato dal trailer all'epoca, ma ahimè non andai a vederlo al cinema.


    bellissimo *O*

    RispondiElimina
  6. Tin-Tin davvero divertente, spigliato e coinvolgente! Meglio di Indy 4! XD
    "Il divo" insomma... Adreotti sembra quasi più Lionello e non fa trasparire la sua proverbiale ironia. La scena stile "Gli intoccabili" all' ippodromo... boh! Poi comunque sembra che più che altro butti un po di roba qua e la e non dica molto alla fine. Mah!

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro