13

Ted (Seth MacFarlane, 2012)

Il giorno di Natale è sempre un giorno speciale.
E quando un bambino, nel giorno più speciale dell’anno, esprime un desiderio, la “magia del Natale” diventa reale. Ecco perché, quando John desidera che il suo orsetto prenda vita e rimanga sempre con lui…il desiderio diventa realtà. Ted, l’orsacchiotto, si anima, si muove, parla…ed è completamente autonomo.
Inizia così una straordinaria amicizia duratura…
Talmente duratura da far rischiare di perdere tutto a un John ormai adulto.

Niente di nuovo sotto al sole.
Tecnicamente.
Perché la storia imbastita da Seth MacFarlane, l’istrionico creatore di roba come Family Guy (I Griffin), American Dad e The Cleveland Show è di quelle “classiche”, da “manuale”: classica amicizia mascolina con i due che non sono ancora usciti dall’adolescenza lunga, e dove il protagonista di punto in bianco si trova a scegliere tra l’amico storico di scorribande, “il crescere” e il pianificare una vita con la sempiterna fidanzata (che s’è rotta le palle dell'eterno fanciullino).

Dicevamo, niente di nuovo sotto al sole.
Tranne per il fatto che qui l’amico in questione è un orsacchiotto di peluche.
Che cambia praticamente tutte le tavole in gioco.


Ted puttaniere: Epic Win!

Ted è un film spassoso.
Citazionista oltre l’inverosimile.
In piena linea con i “prodotti nonsense made in MacFarlane”. Il media è diverso, ma la mano di Seth c’è e si vede (d’antologia e da schiantare dal ridere il “come” John si immagina il primo appuntamento con la sua – futura – fidanzata Lori, in pieno “cartoon style”).

L’orsetto Ted è dissacrante, nerd, coccoloso, sboccato, irriverente, puttaniere e tenerone quanto basta per affezionarsi subito, tanto che funge quasi da scusante morale per John e per le responsabilità che dovrebbe assumersi, sia nei confronti della “società”, che nei confronti della sua fidanzata. È impossibile infatti non rimanere coinvolti nelle attività irruenti dell’orsacchiotto…Soprattutto quando a casa sua organizza un party in cui è presente il proprio mito “nerd” personale (non saremmo mai abbastanza grati a MacFarlane per aver scelto come icona nerd Flash Gordon al posto dei “soliti” Star Wars/Star Trek), quando ti funge da pusher e quando ti fa da confidente.


Come fai a non amarlo?

Insomma, non è il film dell’anno, ma Ted coinvolge, fa ridere…e pur essendo la sua trama prevedibilissima dall’inizio alla fine intrattiene alla grande, soprattutto con alcuni momenti d’antologia (la sopracitata festa, l’inseguimento finale, o la splendida scazzottata tra i due amici – anche qui, “classicissima”).

Insomma, MacFarlane gioca con gli stereotipi e i clichè più abusati di questo “tipo” di commedia, ottenendo l’effetto di stravolgere il tutto, pur rimanendo nei canoni classici.
Wahlberg e la Kunis poi sono perfetti nei loro ruoli.

Da vedere.
Assolutamente da vedere!
Se non l'avete visto, siete ancora in tempo...
Se invece l'avete visto, ditemi che ne pensate!


13 commenti:

  1. Trama veramente scontatissimo ma fa veramente molto ridere! Io ho riso fino alle lacrime quando fà il colloquio con il direttore del supermercato! é una scena veramente epica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono rotolato alla festa e alla scazzottata...

      Elimina
  2. le scene col direttore del supermercato valgono da sole il prezzo del biglietto!!! :D

    RispondiElimina
  3. Sinceramente mi aspettavo più risate, alcune scene divertenti ma non abbastanza da compensare la semplicità e prevedibilità del film imho! Visione piacevole ma un po' deluso

    RispondiElimina
  4. Da fan accanito dei "cartoni" di MacFarlane, sinceramente mi aspettavo di più!
    Qualche scena molto divertente c'è pure, ma mi è sembrato una commedia quasi totalmente priva di battuew nuove, rispetto alle sue serie animate che vanno avanti da anni.
    Sicuramente è più un prodotto per chi ha seguito saltuariamente i vari Family Guy, American Dad e The Cleveland Show e quindi conoscono relativamente poco il tono elle battute e il tipo di commedia.
    Morale della favola filma adatto più ai mezzi fan che ai fan, credo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ti dirò: da fan di MacFarlane a me è piaciuto moltissimo. :)

      Elimina
    2. Io sinceramente mi aspettavo esattamente quello che ho visto.
      DI solito tendo a tenere sempre basse le aspettative quando vado al cinema, però stavolta ci ho preso in pieno.
      Sicuramente non è il film più brutto che io abbia visto ultimamente, ma neanche il più bello XD

      Elimina
  5. visto, ho riso dall'inizio alla fine.
    è un film che, come hai già detto te sommo, ha una trama già strausata e prevedibile, ma, come hai detto te, si vede molto la mano di mcfarlane; insomma, non ti lascia moltissimo dopo che l'hai visto è vero, ma, mi ha fatto tanto tanto tanto ridere, e credo che questa sia già una cosa importante in un film, e, correggimi se sbaglio, secondo me può essere più apprezzato da chi "è già fan" delle opere di mc farlane, perchè ha una comicità parecchio simile a quella di family guy, poi magari sbaglio.
    cmq bello, lo consiglio anch'io.
    grazie sommo alla prossima

    RispondiElimina
  6. Vedo che condividiamo l'opinione in merito!!!

    RispondiElimina
  7. filippo d. schillaci14 novembre 2012 00:02

    l'ho appena visto e sono abbastanza d'accordo...anche se non lo si sa, vedendolo si capisce subito che c'è lo zampino di seth mcfarlane, la trama è abbastanza scontata, ma intrattiene benissimo come dice buta...un appunto personale, mi ha un pò spiazzato un pò l'impostazione "con un minimo di trama" del film, in contrapposizione a show come i griffin, dove la trama spesso si mette da parte per far spazio a gag surreali, che di uno show del genere costituiscono l'anima e il punto forte...lo so che un "film" deve seguire quel minimo di trama, ma l'effetto comico, giocoforza, cala, e dato che un film "normale" non mi pare essere nelle corde di mcfarlane, ritengo che il pur buono risultato, sarebbe potuto essere ancora più comico e demenziale...

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro