23

Capitan Padania, l'eroe della Padania Libera! (4 di 4)

Non posso credere ai miei occhi!
Ray Charles su Capitan Padania

È tutto molto verosimile!
Il maestro Volpi Roberto sulla propria opera

Ci eravamo lasciati qualche tempo fa, con la promessa che il più fulgido esempio di virtù Padana avrebbe compiuto il suo atto eroico per la gioia di tutti. Eccoci quindi con il finale del capolavoro immortale del maestro Volpi Roberto, che non ha bisogno di raggiungere i posteri per certificare l’ardua sentenza sul suo valore…

Se non avete mai letto Capitan Padania (o volete ripassare le puntate precedenti), le trovate QUI, QUI e QUI!


Lo scontro finale è ormai in atto!
Capitan Padania, l’eroe della Padania Libera, fronteggia Rimbambul, l’eroe kebbabbaro portatore di sani valori orientali, quali colesterolo e trigliceridi.
Il combattimento è ferocissimo, ma i colpi che si scambiano i due sono solo l’escamotage tattico dei contendenti per parlare di cucina…e visto che è quasi Natale, prepararsi per la tombola!


Con la (super)cassòla rotante Capitan Padania dà il benservito al suo arcinemico, facendolo sprofondare nell’oblio di una turca, insinuando in noi il sospetto che il povero Rimbambul preferisca gli olezzi putrescenti alle squallide battute dell’eroe padano.
Battute che però non raggiungono le vette virtuose del Bossi nazionale, che assicura che solamente un lavoro di intelligence e di controllo del territorio può contrastare il terrorismo.
Roba fantascientifica, qui in Italia.
Roba inesistente.
Quasi roba da fumetto.

Come la Padania Libera.

…per l’appunto.


I leghisti in festa rispondono “NO!” al terrorismo, ma “SI” al terrone!
Sembra che nella versione originale dell’inarrivabile (e sempre inenarrabile) masterpiece del Volpi Roberto ci fosse una pagina, non pubblicata per questioni di immagine, in cui i leghisti, per festeggiare la sconfitta sui terroristi e su Rimbambul, offrissero un sacrificio a Capitan Padania: un napoletano incaprettato, pronto per essere cotto e mangiato…


La penultima pagina è forse la migliore di tutto l’albo, poiché testimonia una verità storica che ancora nessuno è stato in grado di accertare.
La verosimiglianza “alla Nolan”, punto forte e permeante di tutta l’avventura, si palesa in tutta la sua magnificenza. Ecco allora la parabola di Capitan Padania, il vero e unico erede di Alberto da Giussano, il primo, indiscusso, indimenticabile e indimenticato (poiché mai esistito) Eroe della Padania Libera.

In realtà, al di là dell’esegesi agiografia, la Chiesa Cattolica ha sollevato molte obiezioni su questa pagina, soprattutto in virtù dei velati ed impliciti messaggi subliminali a sfondo sessuale, nonché a specifiche allusioni pedopornografiche.
Una nota del Vaticano ci tiene a specificare che ci terrebbero molto ad avere l’esclusiva, su certi argomenti…


Ma si sa, gli Eroi, quelli veri, sono come sogni ad occhi aperti!
Le loro apparizioni sono fugaci, poiché il dovere li richiama sempre altrove.
Eccolo, quindi, il nostro eroe verdevestito, allontanarsi dal campo di battaglia, sul suo catorcio carroccio sfavillante.
Via, verso nuove avventure.
Perché è venuto il momento di cambiare le cose.
Quindi, di lasciarle sempre uguali…

Vai, Capitan Padania! Guida verso un orizzonte scintillante!
Un orizzonte padano, fatto di libertà!

Ps: non c'entra nulla con il fulgido eroe padano, ma domani pomeriggio sarò al Comicon di Salerno. Magari ci si becca là per scambiare quattro chiacchiere nerd...

23 commenti:

  1. Dopo averti rotto le balle su face sono il primo a commentare!
    Grande...non c'è altro da dire.

    Ps. parlavo di Rimbambul

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimbambul rimarrà per sempre nei nostri cuori! :D

      Elimina
  2. Viva Rimbambul, un eroe per tutti noi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimbambul è il vero protagonista. Poche storie! :D

      Elimina
  3. aspetta.... un napoletano sacrificato a capitan padania in una pagina tenuta segreta? ho capito cosa si cela dietro la morte segreta di mio nonno!!!! diventerò Superterrone e ucciderò capitan padania .... la mia vendetta SI AVVICINA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Superterrone sarebbe fantastico! In coppia con Rimbambul, poi...

      Elimina
  4. Tu ci scherzi, ma se lo prendi in chiave demenziale, questo è davvero uno dei più grandi capolavori della storia del fumetto XD

    RispondiElimina
  5. Ci hai messo poco finire, solo otto mesi! XD
    Comunque sono rimasto un po' deluso da Rimbambul, due pugni e già al tappeto.. è un piccolissimo indizio che potrebbe far credere che il racconto sia una storia di propaganda leghista (ma è troppo assurdo anche solo pensarlo, no?). :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che saranno mai 8 mesi davanti all'eternità del capolavoro di Volpi Roberto?

      Elimina
  6. A leggere questo finale m'è scesa la lacrimuccia! Sono proprio orgoglione di vivere in Padania! Padania libera!!! xD xD

    RispondiElimina
  7. Non so dove le trovi certe cose, ma sei un grande... xD

    RispondiElimina
  8. Ohh... finalmente il finale di questa avvincente e commovente storia!
    Povero Rimbambul... :(
    Comunque volevo far notare una cosa: ma quant'è ebete l'espressione di Calderoli nella terz'ultima pagina mentre guarda verso l'infinito?!?! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il realismo di Volpi Roberto!

      Elimina
    2. ahahahaah! ^_^ giusto, l'ha concentrato tutto in quella vignetta lì!

      Elimina
  9. Rimbambul salvaci il cul!
    Sì, perchè voi non lo sapete, ma io ho in mano il rarissimo capolavoro del fumetto turco "L'eroico Rimbambul contro Kebab-Man", una storia di coraggio, valori musulmani e colesterolo!
    Il Moro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo vorremmo leggere tutti uno spin-off su Rimbambul! Altro che 2MM!

      Elimina
  10. Che dire, ogni commento è superfluo... Penso che alla Marvel e alla DC devono iniziare a preoccuparsi, perderanno una gigantesca quota di mercato non appena CP sarà lanciato a livello internazionale...

    RispondiElimina
  11. Nonostante la porcata mondiale, sto tipo c'ha una buona matita, questo bisogna ammetterlo, conosce proporzioni e anatomia molto bene... Un talento sprecato!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un talento sprecato...ma sprecato bene! :D

      Elimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro