22

Cinque cose che mi mancheranno dell'Italia (1 di 2)

Una top 5 quasi "doverosa": ora che sono cittadino e suddito di Sua Maestà, per quanti benefici e quante beltà possa regalarmi questa nazione è indubbio che ci siano cose che mi mancheranno dell'Italia e, in particolar modo, di Napoli.
Ecco quindi una piccola classifica di ciò che piangerò davvero, cinque cose per i quali un italiano come me (e come voi) potrebbe davvero rimpiangere una volta approdato qui...

5° Posto: Il pane
Io sono un mangiatore di pane da record. Il pane è una delle cose più buone in assoluto, e il pane casereccio made in Naples è assolutamente una delle cose che più adoro. Qua in Inglesolandia il pane buono latita e scarseggia. C'è qualche "forma" passabile ma...Volete mettere la fragranza del pane di casa napoletano? E jamm'!

4° Posto: La mia stanza
Probabilmente il punto più "personale" di tutti. Forse anche il più normale in assoluto.
Il mio regno, la mia stanza, con la mia libreria, il mio computer fisso, la tavola dell'anarchia, i fumetti, la poltrona, la Ps3 e tutto l'ambaradan...Beh, mi mancheranno davvero tantissimo.

3° Posto: La fumetteria
Non che qui a Londra non ce ne siano ma...La mia fumetteria di fiducia è sempre la mia fumetteria di fiducia. Sia perchè ci sono letteralmente cresciuto, sia perchè ho bei ricordi di vita vissuta là dentro, sia perchè la passeggiata e la puntatina lampo una volta a settimana era un'abitudine praticamente immortale...
Mi mancherà davvero.

2° Posto: Il Bidè
I popoli europei sono dei zuzzusi indescrivibili. Cioè, dico: ma come si fa a non avere il bidè? Ma come si fa ad andare in giro coi pezzi di cacca attaccati al culo? Ve lo giuro, è una cosa assolutamente inconcepibile, per me. Io sono qua da 3 giorni e già sto impazzendo, sto cercando soluzioni alternative per ovviare a questa grave mancanza e a questo terribile problema.
Giuro, quando avrò le petrosterle e potrò permettermi una sontuosa villa di 20 mq tutta per me, la prima cosa che farò sarà installare il bidè...

1° Posto: La Pizza
Datemi del "napoletano"...
Datemi dello "scontato"...
Datemi pure del "luogo comune"...
Ma...sarà dura non poter mangiare una pizza da queste parti.
Perchè parliamoci chiaro: la pizza, quella vera, per quanto "luogo comune" sia, la si mangia solo a Napoli. Nel resto d'Italia possono arrivare anche a fare buone "focacce" ma...'a pizz' è pizza! E se già in un raggio di 20 km dalla capitale mondiale della pizza questo cibo fa schifo...figuriamoci qua nel profondo nord Europa. Il solo vedere quelle pizze congelate nei banchi frigo m'ha fatt' arrevota' 'o stommaco. Non oso immaginare come siano quelle nelle "pizzerie" (virgolette d'obbligo).
Piango già lacrime di sangue pensando che non potrò degustare la mia bella pizza nella mia bella pizzeria di fiducia.
Ve lo assicuro: per questo fatto sono letteralmente a lutto.

Vabbè, volevo fare il finto melodrammatico...
Settimana prossima, le cinque cose che NON mi mancheranno dell'Italia.

22 commenti:

  1. Dopo due mesi a londra, quello che mi mancava di più era una pastasciutta con il ragù di carne. Avrei sborsato 100€ a taglietella pur di mangiarla. E non sto scherzando.
    P.s. se ti va visita il mio blogghetto. spamm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono ancora a questi livelli, ma penso che lo sarò presto. :D

      Elimina
  2. 5) Ci sono dei buoni panifici a Londra, ma sono in centro e ti pija a male ogni volta dover andare li per comprarlo. E poi hanno dei prezzi tali che sembra che li quotino in borsa, i pezzi di pane.
    3 e 4)Questa purtroppo non passa mai del tutto. Ma imparerai ad amare anche il tuo piccolo angolo di paradiso londinese. :)
    2)L'unica soluzione per salvarsi dai tarzanelli mannari è na mezza doccia un pò più spesso. Maledetti britannici!
    1) Eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei miliardi di sterle... :S
      Come scritto sopra, alla fine la mia camera è già molto "mia", e per quanto riguarda i fumetti c'è il caro nexus a farmi compagnia. :D
      Sul bidet, ho già trovato una buona soluzione alternativa...mentre sulla pizza c'è poco da fare.

      Elimina
  3. vivo in UK, e condivido gli ultimi 2 punti. Per il bidé non c'é molto da fare. Per la pizza, se provi a comprarla non aspettarti la pizza ma qualcosa di totalmente diverso. Se vuoi una pseudo-pizza mangiabile, l'unica é fartela tu a casa. Non ci vuole molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che resterò alla larga da tutto ciò che si chiama "pizza". Lo vedo come un piccolo affronto. XD

      Elimina
  4. E con le collezioni in corso dei fumetti seguiti nell'italica favella come farai? Comunque orsù, è strano non veder citati i parenti ahahahahah XD scherzi a parte spicciati a fare i soldi per il bidet, altrimenti investi tutto in un water giapponese multiaccessoriato! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho chiesto al mio fumettaro di tenermi da parte Jojo e L'Uomo Tigre, che prenderò ogni 5-6 mesi. Il resto lo recupererò quando torno ogni tanto. Con me, comunque, ho sempre lettore ebook e nexus, quindi si legge lo stesso. E anche in inglese.

      Elimina
  5. IL BIDET DOVREBBE ESSERE ISTITUITO PER LEGGE IN TUTTA EUROPA, PORCA MISERIA. Quoto in pieno anche tutto il resto.

    RispondiElimina
  6. Ma come, nella lista non c'è il caffè? ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non mi è mai piaciuto molto. :)

      Elimina
  7. Sicuramente tra le 5 quella del bidet è la mancanza che si avverte di più, anche durante la semplice settimana di vacanza (o viaggio di studio/lavoro) all'estero. XD

    Tuttavia, per quel che mi riguarda, la mancanza più grande sarebbe quella della mia città.
    E non intendo la gente, il cibo, i negozi o tutto il resto, intendo proprio la città fisica: strade (con le tante buche che ci sono!), palazzi, marciapiedi, panchine, giardini pubblici...
    Non potrei mai vivere lontano da Firenze e, se mai fossi costretto a farlo, lo farei davvero con la morte nel cuore.

    Forse questo mio post mi fa passare per un "tradizionalista", un "vecchietto" che non vuole cambiare, soprattutto vista la tua esperienza ed i tanti commenti che l'hanno applaudita e "invidiata".
    Io sogno di potermi realizzare (in tutti i sensi, sia dal punto di vista lavorativo ed economico sia da quello sentimentale e familiare) a Firenze, lo spero con tutto il cuore.
    Ci vuole molto coraggio per andarsene, ma forse ce ne vuole un po' anche per restare.
    E con questo non voglio assolutamente criticare la tua scelta, sia chiaro, è una mera considerazione personale. ;)

    Detto questo, colgo l'occasione per augurarti tutto il bene possibile per questa tua nuova esperienza! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io Napoli, in linea generale, l'ho sempre sofferta abbastanza. Sarà che sono nato al nord e che ho vissuto l'efficienza piemontese, perciò tutti i disservizi di Neapolis li ho sempre schifati. Per non parlare delle persone scostumate. Qua, dopo 4 giorni, mi sento più a "casa mia" che non a Napoli dopo averci vissuto 18 anni.

      Elimina
  8. Vabbè ragazzo, il pane e la pizza che fanno a Napoli mettitela via, non li fanno da nessuna parte. Io quando scendo a trovare i parenti faccio sempre scorta di tutto cibo tipico che posso :P

    RispondiElimina
  9. Ti capisco...
    specialmente senza fumetteria.
    Quando ha chiuso la mia di fumetteria di fiducia, mi è venuto un fottuto magone

    RispondiElimina
  10. Pizza! :D C'era da aspettarselo, d'altronde, no? ;)
    Anch'io ho avuto le mie disavventure con la pizza inglese... e ti capisco bene.

    Però, dai, la presenza di un negozio come Forbidden Planet fa perdonare un mucchio di cose agli isolani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forbidden Planet sarà il mio futuro pusher... XD

      Elimina
  11. Ciao Angelo. Ho letto il post del tuo blog come mi hai suggerito su Facebook e capisco le tue ragioni nel aver lasciato l'Italia. Ho un paio di amici che ormai lavorano a tempo fisso a Londra e altri che non vedono l'ora di adarci appena ottenuta la laurea. Il nostro è il paese dei "dritti", aime! Nonostante le nostre diversità regionali (sono di Bari) mi sento in qualche modo legato a te come "un caloroso ragazzo del sud" e naturalmente come fan di One Piece. Quindi prima di tutto ti auguro buona fortuna per il futuro e per l'avvenire! A proposito di One Piece: spero che continuerai con i tuoi report: ti seguo sempre! E' stato grazie ai tuoi report che mi sono avvicinato al mondo del manga di One Piece: fino ad allora mi era completamente estraneo. Quindi aspetto con ansia altri tuoi report ;)
    P.s.: anch'io non capisco come diamine facciano a vivere senza bidè. Quando andai a Londra anch'io ebbi non pochi problemi a riguardo xD
    P.p.s: il caffè italiano costa un occhio della testa. Consiglio? Due o tre volte alla settimana ci sta. Purtroppo ci sono davvero tante cose del mio paese (tipo le mozzarelle :P) a cui davvero non riuscirei a rinunciare!
    Bene, è tutto. Ancora auguri e in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  12. l'italia perde molto! ciao fratè a me mancherà il sapere che eri vicino e che prima o poi avrei potuto riabbracciarti :'(

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro