11

30 GdF - Giorno 17: La migliore frase dei fumetti

Mi è sempre rimasta impressa la cinica lucidità del Joker in quella che è sicuramente la sua migliore storia, “The killing joke”.
Il suo monologo sull’uomo medio è quanto di più veritiero, oltre che agghiacciante, ci possa essere…

Signore e signori! Lo avete letto sui giornali! E ora fremerete d'orrore osservando con i vostri stessi occhi il più raro e tragico degli scherzi di natura! ...L'uomo medio! [...] Fisicamente trascurabile, possiede peraltro un sistema distorto di valori. Notate l'abnorme rigonfiamento del senso di importanza dell'umanità. La coscienza sociale deforme e l'ottimismo atrofizzato. Non è certamente per i debole di stomaco, vero? Sommamente repellenti sono le sue fragili e inutili nozioni di ordine e sanità mentale. Sottoposte a una pressione eccessiva... esse cedono. Come può vivere, già vi odo domandare? Come può questo povero, patetico esemplare sopravvivere nel mondo spietato e irrazionale di oggi? La triste risposta è "Non molto bene". Posto di fronte alla realtà ineludibile della follia, della casualità e della futilità dell'esistenza umana, uno su otto di essi cede, riducendosi a un bruto vaneggiante! Come biasimarlo? In un mondo psicotico come questo... ogni altra reazione sarebbe una follia!

E voi?
Avete una frase che vi piace?

11 commenti:

  1. Bellissimo The killing joke, una delle prime graphic novel lette e l'ho beccata assolutamente per caso in una biblioteca minuscola.
    Una delle mie frasi preferite comunque viene da Watchmen
    ''C'erano Mothman, Silhouette, il Comico e c'ero io, e tutti noi avevamo scelto degli sgargianti costumi teatrali ed esprimevamo le nozioni di bene e male in termini semplici e infantili, mentre in Europa facevano saponette e paralumi con degli esseri umani.''

    RispondiElimina
  2. Praticamente amo visceralmente ogni riga che compare nei baloon sulla testa di Rorschach in Watchmen... Ma in particolare adoro questo estratto del suo diario:

    "Rimango alla luce del fuoco, sudato. Macchia di sangue sul petto, come la mappa di un nuovo, feroce continente. Mi sento puro. Sento un pianeta oscuro girare sotto di me e so quello che sanno i gatti quando urlano come neonati nella notte. Guardo il cielo attraverso il fumo greve di grasso umano e Dio non c'è. Buio freddo, soffocante, senza fine e noi siamo soli. Viviamo come capita, in mancanza di meglio. Poi escogitiamo giustificazioni. Nati dall'oblio. Facciamo figli destinati all'inferno come noi. Torniamo nell'oblio. Non c'è altro.
    La vita è dettata dal caso. Non segue schemi, tranne quelli che ci troviamo noi dopo averla fissata troppo a lungo. Nessun senso tranne quello che decidiamo di imporle. Questo mondo alla deriva non è plasmato da vaghe entità metafisiche. Non è Dio che uccide i suoi figli, non è il fato che li massacra o il destino che li getta ai cani. Siamo noi. Solo noi. Le strade puzzano di fuoco. Il vuoto mi soffia freddo sul cuore, trasformando le illusioni in ghiaccio, frantumandole. Rinasco, libero di scarabocchiare il mio disegno su questo mondo eticamente vuoto.
    Sono Rorschach."

    RispondiElimina
  3. "Spero che la lezione ti sia servita... Io sono... ...Il Tuono e il Fulmine!" Solo questo vale l'acquisto di tutto One Piece.

    RispondiElimina
  4. Il pezzo che Spider Jerusalem scrive mentre i transitori vengono massacrati dalla polizia, in transmetropolitan.
    Purtroppo è troppo lungo per riscriverlo integralmante , ma sappiate che quelle parole sono qualcosa di epico, una spudorata critica alla società magistralmente diretta da Ellis.

    RispondiElimina
  5. le migliori frasi, si trovano sicuramente nei Comics.

    personalmente adoro la psicologia di Thanos e Silver Surfer.

    è diffiicle dire quali sia la mia preferita in assoluto, anche watchman, possiede delle perle davvero rare, ma mi limito a postarne qualcuna dell'araldo di Galactus.

    "Siete un'unica razza, con gli stessi obiettivi, gli stessi sogni, le stesse paure. Mangiate lo stesso cibo, dormite tutti nello stesso modo. Quindi dovete trovare un modo per differenziarvi... per giustificare il fatto di uccidervi gli uni con gli altri. Confini, nazioni, quartieri, religioni, nomi, moda. Uccidereste per un paio di scarpe. I vostri leader vi sfruttano per la loro sete di potere, e voi siete felici di permetterglielo, in modo che possano uccidere quelli che avete deciso che non sono come voi. Siete una razza di folli. "


    "Nasciamo nel fuoco, e viviamo nella fiamma delle nostre passioni, illuminando il mondo attorno a noi. viviamo e moriamo nel fuoco, sapendo che quando moriamo rinasciamo nella mente e nello spirito di coloro che seguiranno il cammino che abbiamo rischiarato per loro negli anni. Il cammino che un giorno ci riporta tutti a casa, quando finisce la luce. "

    RispondiElimina
  6. "Il malvagio potenziale evolutivo dell'uomo...è infinito!"
    HxH
    Non dico in quale situazione viene pronunciata e da chi, causa spoiler asd

    RispondiElimina
  7. Ora non la ricordo parola per parola perché sono anni che non leggo 300... Ma quando Leonida si toglie l' elmo perché lo soffocava, lascia lo scudo perché lo sbilanciava e il suo bersaglio era lontano, quando lancia la lancia a Serse e poi muore le parole del narratore sono impareggiabili. Tutto 300 è fatto di frasi epiche.

    RispondiElimina
  8. "I pirati sarebbero il male? E la Marina rappresenterebbe la giustizia? Bene e Male non sono altro che colori sulla tela i cui nomi cambiano di continuo! I bambini che non conoscono la pace e quelli che non conoscono la guerra vedono il mondo con occhi molto diversi! Solo chi è al potere può stabilire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato! E questo luogo proprio ora si trova a metà strada tra le due possibilità! La giustizia trionferà?! Ovvio, perché sono i vincitori ad essere nel giusto!"

    RispondiElimina
  9. Ogni frase detta da Pain.
    Ma in particolare questa: "Anche il bambino più sciocco e stupido che ci sia quando arriva a conoscere il vero dolore, è costretto a crescere e a diventare una persona".

    RispondiElimina
  10. "Non fare l'eroe, non ti si addice. In questo mondo sopravvivono solo i forti e i codardi. Gli eroi, quelli, muoiono sempre"

    RispondiElimina
  11. "Non fare l'eroe, non ti si addice. In questo mondo sopravvivono solo i forti e i codardi. Gli eroi, quelli, muoiono sempre"

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro