16

Cronaca di un tizio senza patente

L’italiano è un tipo a cui l’auto e il motore piace da impazzire.
Dopo il calcio, sono sicuro che l’interessa principale del 99% degli italiani sia il decantare la figaggine della propria automobile.
E non solo quella.
Dico 99%, perché c’è sempre il “solito stronzo” che puntualmente, di macchine e motori, non ne sa un tubo.
Il “solito stronzo”, naturalmente, sono io.

Delle macchine non mi è mai interessato nulla. E infatti non ho nemmeno la patente.
Posso dire, in buona sostanza, di avere qualcosa in comune con quel mostro di Andreotti.
Sta di fatto che quelle scatole di metallo con le ruote non mi hanno mai affascinato: e anzi, sotto molti aspetti, mi hanno sempre fatto pure un poco paura.

Ammetto però che non mi dispiacciono i design di alcune case automobilistiche. Tralasciando l’eccellenza delle eccellenze (se fossi stato miliardario avrei comprato una Ferrari Testarossa senza pensarci due volte), ammetto di subire l’influenza delle Ford e Citroen.
Anche qui a Londra, specialmente le Citroen, piacciono molto. Quelle che ho visto più spesso sono come quelle che potete ammirare in tutta la loro beltà cliccando su questa pagina.

Mica malvagia come macchinina!

Valli a capire gli Albiolandesi che adorano il metallo delle mangiarane!
Ad ogni modo, dicevamo, sono uno senza patente.
Non ho mai avvertito il bisogno di prenderla, e quando mi sono iscritto a scuola guida, sono successi solo dei casini.
Quasi come se il cielo avesse voluto dire: “Nun da’ retta, nun è cosa!”.

A Londra, naturalmente, la macchina è quasi un orpello inutile. Per carità, come scritto sopra un sacco di persone la usano per spostarsi, ma il rapporto con coloro che si servono dei mezzi pubblici (e delle biciclette) è assolutamente di 1:10.
Il trasporto metropolitano (su gomma e su rotaie) va per la maggiore, sia perché è dannatamente efficiente, sia perché è oggettivamente più comodo.

La mappina della metro di L'Ondra!

Certo, se prendete la metropolitana e decidete di viaggiare tra le stazioni del centro è molto stressante - e aggiungerei proibitivo, anche perché l’affluenza è inquietantemente enorme anche quando non si tratta degli orari di punta -.
Resta il fatto che viaggiare con la Tube o sedersi su un comodo Autobus vi permetterà di fare un viaggio più che confortevole. E soprattutto, visto l’altissimo numero di collegamenti, potrete arrivare in poco tempo praticamente ovunque.

Perciò la patente sarebbe stata praticamente inutile.

Naturalmente, se fossi rimasto a Napoli la situazione sarebbe stata leggerissimamente diversa…
Le metropolitane e i treni locali sono praticamente morti (un esempio concreto? QUA). Il mezzo di trasporto pubblico è dissanguato, e il pullman è diventato un animale praticamente estinto, un essere leggendario, che si dice appaia solo nelle notti di plenilunio, ad un’ora ben precisa, in condizioni particolari e lungo strade che conoscono solo pochi adepti…

16 commenti:

  1. A milano la situazione dei mezzi non è disastrata ma potrebbe essere mooooolto migliorat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh immagino che rispetto a Napoli sia il paradiso, quantomeno...

      Elimina
    2. si ho visitato napoli due volte e, devo dire, che noi siamo messi meglio...ma si può sempre migliorare :)

      Elimina
  2. A me invece piace un sacco guidare, è proprio una cosa che mi "diverte".
    E le Citroën non le sopporto: non mi piacciono come meccanica, mi fanno schifo come design. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhauhauhauhauhauh. XD
      Ci vuole un controarticolo tuo, allora. :D

      Elimina
  3. Vabbè, a prescindere dai mezzi pubblici, secondo me saper guidare è un po' come saper nuotare: è una cosa che può sempre tornare comodo.
    A me ad esempio delle macchine non è mai importato niente e spesso prima di muovere l'auto preferisco prendere la bici anche se piove, fa freddo o la distanza è discreta... però se non avessi avuto la patente (e non sapessi guidare decentemente) attualmente non potrei lavorare (pur facendo un lavoro che non c'entra assolutamente nulla con i trasporti) e quindi sarei disoccupata... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è vero.
      La patente - come mi ha sempre detto chiunque - può sempre servire.
      Anche perchè ti permette di evitare casi limite come questo: https://www.youtube.com/watch?v=of4zsBPZ_iM

      ;)

      Elimina
    2. ahahahahahaha ^_^
      Anche! :D

      Elimina
  4. Stai candidamente ammettendo che sei uno di quelli che quando viveva a Napoli scroccava passaggi a destra e a manca?! Sei una brutta persona! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti no. XD
      A Napoli ho sempre fatto le mie lunghe attese alle banchine di metropolitane e cumane, alle pensilinee degli autobus nelle notti di plenilunio...
      Ma soprattutto, ho abusato delle mie gambe e delle mie scarpe per lunghissime passeggiate. ;)

      Elimina
  5. Solito stronzo numero 2 presente! Però devo essere sincero, io ho la patente e trovo comodo muovermi con la car, principalmente per due motivi:
    1) Quando vivevo a Lecce il termina "mezzo pubblico" non era ancora recepito e...ancora oggi è così.
    2) ora che vivo a Roma il termine "mezzo pubblico" esiste ma associato alla parola ATAC fa cortocircuito quindi...la soluzione è lo SCOOTER o la MACCHINA! (anche se pure a traffico stiamo messi bene) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, che sia una comodità personale non c'è dubbio. :D

      Elimina
  6. Guidare è bellissimo, con la musica a palla sotto poi... Forse guidando tu il timore ti passa, chissà ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Musica a palla e velocità alla Fast & Furious? No, grazie. XD

      Elimina
    2. Ma come?!?! Io dico no grazie all'aereo piuttosto :p

      Elimina
  7. Nemmeno io mi sono mai interessato di motori, però la patente l'ho presa per comodità -al secondo tentativo, ma vabbè XD-.
    Non abitando in una grande città, il trasporto pubblico locale e extraurbano è semi-inesistente, quindi non avevo molta scelta; e alla fin fine, guidare non è poi così male... =)

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro