13

L'unica certezza è sempre Berlusconi

La politica italiana non è politica: è inciucio.
All'italiano medio non interessa nulla di programmi, di prospettive, di idee, di futuro: gli interessa solo avere certezze ancorate e stratificate nel corso degli anni. Insomma, in Italia, l'unica certezza è sempre e solo Berlusconi.
Sarà che ci siamo affezionati?
Forse.

Continua a farti del male...
5

La Foto della Settimana: Al postino che consegna la letterina di Silvio...

Ritorna dopo un bel po' l'appuntamento con la foto della settimana.
Oggi una bella letterina, decisamente geniale, indirizzata al postino che consegna la fantomatica letterina di Silvio che millanta la restituzione dell'IMU.
Io per fortuna non l'ho ricevuta (i tentacoli del tappo di Arcore non raggiungono la Manica), ma la maggior parte dei miei amici sì.
E voi? Ve la siete già ritrovata nella cassetta delle lettere?

Continua a farti del male...
11

La presentazione della Playstation 4...senza Playstation 4!

È stata annunciata ieri l'uscita della Playstation 4. O meglio, fin'ora, del joypad della Playstation 4. Insomma, ieri hanno presentato solo il Pad della Ps4, hanno fatto vedere qualche filmato, e più in definitiva, hanno dato l'appuntamento al prossimo E3 di Giugno.

Continua a farti del male...
10

Amarcord...Amiga 500! (aka: ma quant'erano fighi Robocop e International Karate Plus?)

Da patito di videogame, avendo ormai una certa età, posso dire di aver visto e giocato davvero un bel botto di titoli. Oggi quelli che si ritrovano a recuperare pietre miliari come i primi Super Mario, i vari Sonic, e addirittura giochi come Zelda, Tomb Raider o i primi Metal Gear vengono chiamati “retrogamer”, in quanto giovincelli troppo cccciovani per aver avuto illo tempore la possibilità di giocare a questi capolavori.
Quando penso ai titoli sopracitati (Metal Gear o Tomb Raider) penso alla mia adolescenza. Super Mario e Sonic mi fanno involvere a un bimbetto di 7-8 anni…E a quell’età, oltre alle sale giochi, ai Nintendo (super e no), ai Master System e Mega Drive…c’era la beneamata Amiga 500.

Continua a farti del male...
6

Ratzinger si dimette per la gioia delle profezie di San Malachia e di Petrus Romanus

Ero sulla scaletta dell'aero in direzione L'Ondhon, quando il nostro carissimo Pastore Tedesco, quello che voleva umilmente operare nella vigna del Signore, ha deciso di dare le dimissioni.
Cioè: il papa che si dimette!
Tre cose nella vita erano sicure: la mamma, la morte, e il papa che muore per lasciare il posto al suo successore!
E invece no. Ratzinger se ne va, perchè sotto sotto – e l'abbiamo sempre sospettato – si rompeva un poco gli zebedei di fare il Papa.

Continua a farti del male...
5

Un paio di filmetti interessanti: Crimen Perfecto e Grindhouse - A prova di morte

Articolo doppio per un paio di filmetti che ci siamo sparati qualche giorno fa per rilassarci.
Oggi parliamo in modo molto “flash” di Crimen Perfecto di Alex de la Iglesia e di Grindhouse – A prova di morte di Quentin Tarantino.

Continua a farti del male...
8

Non è casa senza...

E' il simbolo della mia fede e della mia convinzione! (cit.)

Continua a farti del male...
22

Cinque cose che mi mancheranno dell'Italia (1 di 2)

Una top 5 quasi "doverosa": ora che sono cittadino e suddito di Sua Maestà, per quanti benefici e quante beltà possa regalarmi questa nazione è indubbio che ci siano cose che mi mancheranno dell'Italia e, in particolar modo, di Napoli.
Ecco quindi una piccola classifica di ciò che piangerò davvero, cinque cose per i quali un italiano come me (e come voi) potrebbe davvero rimpiangere una volta approdato qui...

Continua a farti del male...
32

Bye bye!

Avete presente quelle classiche storie tutte italiane di gente che lascia il Belpaese perché in Italia non ci sono opportunità, o perché lo Stato non dà ciò che ha promesso, o perché non sai che fare, a meno che non sei figlio/amico di, non sei nato ricco, non hai il paparino che ti compra l’azienda o ti conserva il suo posto altolocato (sempre perché amico di)?
Ecco, questa è una di quelle storie.

Continua a farti del male...
21

La tavola dell'anarchia

Quando mi contestano qualcosa sulla mia tavola, rispondo sempre con la massima dell’intramontabile Einstein: “Se una scrivania in disordine è segno di una mente confusa, allora di che cosa è segno una scrivania vuota?

C’è da dire comunque che sin dai tempi più antichi, finanche nelle tavole d’argilla redatte in cuneiforme e lineare “B”, la tavola rotonda della mia stanza è stata soprannominata “la tavola dell’anarchia”. Questo perché ha ospitato nel corso degli anni libri, fumetti, dispositivi tecnologici, giochi da tavolo, gadget, consolle, e tutte le amenità che l’umano ingegno ha inventato nel corso della sua amena storia.
Credo però di non essere mai arrivato in tutti questi anni ad un livello di entropia così vicina all’accumulo di palta.
La spiegazione è molto semplice: ho finito lo spazio.
Occorre trovare una soluzione seria che non contempli l’appioppare il materiale a questa o quella persona.
Ammetto comunque che la tavola dell’anarchia mi mancherà.
E che devo quantomeno cercare di sistemare quella roba, prima di partire.

Per dove, dite?
Ve lo dico settimana prossima.

Ps: e voi ce l’avete la tavola dell’anarchia?

Continua a farti del male...
6

Il Paese delle Pippe

Italia quarto paese al mondo per numero di accessi a Youporn, Milano e Roma capitali indiscusse degli smanettoni mondiali. Per la serie: quando si tratta di pippe, non ci batte proprio nessuno.
Poi vai a vedere altri dati e leggi che in Italia, se il trend era almeno quello di leggere un libro al mese, adesso si è abbassato a un libro all’anno. E poi – paradossalmente – tutti sanno andare su Youporn, ma nessuno sa usare Google, e gli italiani sono una delle popolazioni che sa usare peggio internet.
Vai a capire il perché.
Forse sarà proprio per via del fatto che siamo bravi con le pippe.
Anche con quelle mentali.
Non fosse così, non si spiegherebbe la risalita nei sondaggi di uno che promette di restituire i soldi dell’IMU, la verginità di Cicciolina o il prestigio perduto di Naruto…

Ps: chiedo venia per i post corti, ma sono sommerso di cose da fare in questi giorni.
Pps: spero il buon Dario non ne avrà a male se gli ho rubato l'immagine.

Continua a farti del male...
3

Iron Man 3 - Uno sguardo un po' più intenso...


In un prossimo futuro, se mai dovessero fare un film su Silvio, vorrei Robert Downey Jr. Sarebbe capace, con quello sguardo e quella faccia, di vendere qualsiasi cosa. Quindi come piazzista sarebbe letteralmente perfetto. Detto questo, ecco il nuovo trailerazzo di Iron Man 3, che aggiunge poco o nulla a quanto visto nelle scorse settimane.
Tony Stark in caduta libera, il Mandarino che fa il bello e il cattivo tempo, azione, caduta, resurrezione. Un Iron Man un po' "Darcnaitizzato" e una Marvel che ultimamente - Avengers a parte - sta puntanto un po' troppo sulla "nolanizzazione" delle sue pellicole.
Ma forse va bene così.
Il trailer sembra figo, il film sembra figo.
E quindi non resta che aspettare l'uscita del filmozzo.

Continua a farti del male...
34

Punisci mortalmente i tuoi nemici costringendoli a vedere 10 film tremendamente orrendi!

Oggi dovevamo parlare di fumetti, e nello specifico avevo preparato un articolo che metteva a confronto Kingdom e Historie. Pazienza, l'avrete settimana prossima.
Non si poteva dire di no al caro Mr. Giobblin, il quale ci ha messo duramente alla prova: punire i nostri nemici con 10 film orribili, di quelli che davvero non si augurerebbero nemmeno al peggiore degli avversari per lavare via la più orripilante delle onte. Ma dato che siamo in vena di cose cattive, e dato che abbiamo bisogno di sperimentare la Cura Ludovico sul nostro peggiore nemico per rilassarci e scrollarci di dosso lo stress accumulato, ecco i 10 film veramente brutti (o di quelli da tagliarsi le vene) che io appiopperei al mio antagonista…

Continua a farti del male...
 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro