9

Stand by, un grazie dovuto e un augurio di vero cuore!

Si avvicina il Natale, e in genere, questo periodo, per noi "blogger" è come il Ferragosto: una landa simile ad un posto contaminato da un fallout radiattivo.
Ecco allora che il Blog va in Stand By (a meno di comunicazioni importanti e urgenti - o istant blogging) fino al 6 gennaio 2014.

In questo modo, in questi giorni di festività e bagordi, come già detto, voglio concentrarmi sul Romanzo Nerd, dandogli una bella botta. Escludendo i giorni in cui sarò in ufficio, ho una settimana piena di festa, e con un ritmo di 5000 parole al giorno (fattibile), con quello che è già stato scritto, conto di arrivare a 50.000 parole tonde e arrivare a chiudere la prima stesura agli inizi del 2014.
Un anno in anticipo sul tabellino di marcia che mi ero imposto (Fuck Yeah!).




Ci tengo poi a ringraziarvi di cuore.
Pensavo che con il saggio Uanpisoso sarei stato io a farvi un regalo...e invece il regalo l'avete fatto voi a me. Essere ancora là davanti ai mostri sacri del Fumetto e della Storia è una gioia indescrivibile.

Momento autocelebrativo

In tanti mi hanno chiesto di mettermi già al lavoro sul volume riguardante mitologia e folklore.
Non prometto nulla, ma spero di riuscire a darvelo per Natale prossimo (devo recuperare prima gli appunti e alcuni libri che ahimè sono a Napoli).
Ad ogni modo, gradie di nuovo, davvero!

Infine, ci tengo ad augurarvi Buone Feste.
Mi raccomando: abbuffatevi come se non ci fosse un domani!
Ci risentiamo l'anno prossimo.

Ad maiora!

Continua a farti del male...
47

ONE PIECE: Pirati, Bucanieri e Corsari tra Storia, Fumetto e Mito

ONE PIECE: Pirati, Bucanieri e Corsari tra Storia, Fumetto e Mito
di Angelo "sommobuta" Cavallaro
Copertina di Carlo Beccarelli
Editing a cura di Mr. Smiley
115 pagine, 2,68 euro
Link per l'acquisto sul Kindle Store

Sinossi

Sfuggenti, ricercati, avventurosi, e sempre alla ricerca di un tesoro fantasmagorico, traboccante di monete d'oro, in grado di renderli ricchi, potenti e famosi.
Ecco come vengono visti i pirati.

Non spietati criminali, assassini e saccheggiatori - quali erano in realtà -, ma figure quasi “mitiche”, molto più alla mano, e decisamente più inclini all'azione e all’avventura che non allo stupro, alla razzia, al furto.
Romanzi, film e telefilm hanno distorto la realtà dei fatti.
Così come i fumetti.

Il 4 agosto del 1997, il settimanale giapponese Weekly Shonen Jump ha pubblicato il primo capitolo di un manga che vede i pirati come protagonisti principali.

L’incipit è eloquente.
C'era una volta un uomo che conquistò ricchezza, fama e potere. Insomma, tutto ciò che si può desiderare a questo mondo. Si chiamava Gold Roger, “Il Re Pirata”. Le sue parole in punto di morte spinsero la gente verso il mare.
«I miei tesori, se li volete, sono vostri. Cercateli, ho lasciato tutto in un certo posto.»
Iniziò l'era dei pirati.

In One Piece si ritrova la figura del pirata entrata nell’immaginario collettivo: i pirati qui presenti infatti sono divertenti, scherzosi, pronti a vivere le avventure più disparate. E naturalmente, tutti i personaggi dell’opera ideata da Eiichiro Oda, hanno in mente lo stesso obiettivo: il tesoro, ovvero lo One Piece.

Ma chi sono questi pirati che hanno deciso di lasciare tutto e salpare, per andare in cerca dello One Piece, un qualcosa di vago promesso da una persona in punto di morte?
E questi pirati presenti sono davvero solo delle scialbe riproduzioni della figura classica (e distorta), o hanno anche tratti in comune con i veri pirati, i loro compiti (a bordo di una nave) e il loro modo di agire?

Scopriamolo insieme.

Continua a farti del male...
43

Un anno di One Piece, Naruto e Bleach (aka Il Baretto dei Top Shonen)

Quando ho “inaugurato” il Baretto dei Top Shonen non mi aspettavo che avrebbe avuto un successo così “travolgente”. O meglio, sapevo che poteva essere una rubrica che sarebbe piaciuta a molti, ma non pensavo potesse raggiungere numeri da capogiro.
Ogni settimana, in media, la leggono circa 8-9000 persone – stando alle statistiche. Un bel colpaccio, direi.
So che parlare di Naruto, Bleache e One Piece è giocare facile, è come se la nazionale brasiliana di calcio disputasse una partita con la nazionale di San Marino…under 12.
Insomma, non ci sarebbe storia.

Tuttavia, quei numeri e un così ampio seguito non me li sarei mai aspettati; soprattutto – e qui mi ripeto, ma vabbè – non mi sarei mai aspettato di leggere commenti di gente che legge i suddetti capitoli esclusivamente per godere dei miei articoli.
Della qual cosa, ovviamente, vi ringrazio.
La mia faccia è sotto i vostri piedi.

Dato che la fine dell’anno è vicina, e che probabilmente dalla settimana prossima metterò in stand by il blog perché nel corso delle feste natalizie voglio provare a scrivere e finire tutto in una botta il romanzo ubernerd (se non sapete di cosa sto parlando, CLICCATE QUA), questo sarà l’ultimo Baretto del 2013.
E come da tradizione, tiriamo le somme.
Pronti?

Continua a farti del male...
9

5 (ottime) letture a (meno di) 4 euro...

Torniamo ai nostri consigli per gli acquisti librari, per la vostra gioia, dato che il Natale si avvicina.
Dopo il romanzo di Nive, A volte ritorno, oggi vi propongo una simpatica carrellata di autoprodotti, 5 libretti sfiziosi che si leggono nel giro di poche ore, e che, sono sicuro, a voi nerdazzi che bazzicate da queste parti, piaceranno sicuramente.
Soprattutto, con meno di 4 euro, vi portate a casa cinque ottime letture.
Partiamo?
Partiamo.

Continua a farti del male...
11

Il saggio uanpisoso: l'indice e...un'anteprima!

Venerdì avrete il saggio UanPisoso.
In molti mi hanno chiesto il sommario
in anteprima.
Per cui…eccolo qua!

Continua a farti del male...
11

La morte della Kultura (aka Hitler cancelliere negli anni '70)

C’è un non so che di malvagiamente perverso nel godere di chi sembra non saper rispondere alla domanda più ovvia del mondo.
Siamo dalle parti de “Di che colore è il cavallo bianco di Napoleone?”, eppure, in molti, a questa domanda, potrebbero non saper dare una risposta.

Continua a farti del male...
36

20 Dicembre 2013

La data ufficiale d'uscita di ONE PIECE: Pirati, Bucanieri e Corsari tra Storia, Fumetto e Mito.

Continua a farti del male...
16

Come rendersi ridicoli sul web (e non accorgersi di esserlo)

C’è un aspetto che ho sempre invidiato al “popolo del web” (o alla sua parte più assurda, per non voler fare di tutta l’erba un fascio), ovvero la spettacolare capacità di rendersi ridicolo in modo facile e veloce.
Se da un lato il web dà la possibilità di accedere a un numero incredibile di contenuti, permettendo di acculturarsi e scoprire praticamente laqualunque, dall’altro lato ha portato la società 2.0 a una sorta di democrazia dell’opinione incontrollata, che non di rado scade nell’idiozia più becera, nonché nell’insulto gratuito.

Continua a farti del male...
10

One Piece: non ce lo saremmo mai aspettati questo ritorno!


Un post brevissimo, per farvi un megaspoiler enorme (PFF!) su una cosa che nessuno si aspettava (PFF!).
E per ricordarvi che tra 11 giorni esce il saggio uanpisoso.
Vi anticipo che nel prossimo baretto dei Top Shonen non affronterò One Piece.
Ne parleremo direttamente Sab(at)o nel Report.

Continua a farti del male...
16

Doctor Who: The day of the Doctor

Ultimo giorno della Guerra del Tempo.
Da una parte, I signori del Tempo di Gallifrey; dall’altra, i Dalek di Skaaro.
La guerra ha provocato troppe vittime da una parte e dall’altra, e rischia di distruggere l’intero universo.
Il Dottore è deciso a porre fine il conflitto, azionando un’arma definitiva di distruzione di massa che ucciderebbe all’istante Dalek e Signori del Tempo.
Ma l’arma possiede una propria coscienza, e azionando alcuni vortici del tempo mette in contatto il Dottore con le sue future incarnazioni.
Essere l’artefice di un tale genocidio ne varrà la pena?

Continua a farti del male...
13

Due paroline su Hunter x Hunter di Togashi

Gon Freecs vive allegro e spensierato sulla sua isola sperduta, circondato dalla natura e dagli animali.
L’incontro con l’Hunter Kaito segnerà per sempre la sua esistenza e lo spingerà a lasciare l’isola per partire alla volta del mondo, per vivere avventure mirabolanti all’insegna del divertimento...

Abbiate pietà per quest’orripilante sinossi.

Per scrivere questo articolo ho avuto bisogno di attivare il mio “Nen” da blogger, vista la difficoltà della materia. E utilizzo il termine difficoltà perché parlare di Hunter x Hunter di Yoshihiro Togashi è oggettivamente difficile, soprattutto se bisogna contenersi in un numero “ideale” di parole.

Inoltre occorre fare un passo indietro, e ribadire cose già dette: ovvero che Togashi, l’autore del manga, è uno dei diamanti, delle eccellenze del panorama fumettistico nipponico. Yu degli Spettri era (ed è) uno dei migliori shonen della storia perché rappresenta la sintesi perfetta del meglio del meglio del meglio dello shonen anni 80/90.

In una cosa Togashi ha sempre eccelso su buona parte dei suoi diretti concorrenti mangaka: il divertimento.
Leggere Yu degli Spettri è sempre stato dannatamente divertente, sin dal primo capitolo.
E questa sua peculiarità la ritroviamo ovviamente anche in Hunter x Hunter (d’ora in poi HxH).

Continua a farti del male...
30

One Piece 730, Naruto 657 e Bleach 560 (aka Il baretto dei Top Shonen)

Questa settimana mi trovo in una brutta situazione.
Trollo, o faccio il serio?
Posto un baretto dei Top Shonen divertente, oppure mi barcameno in un’analisi seria?
Diciamo che la verità è nel mezzo, quindi barcameniamoci nella disanima dei nuovi capitoli di Narto, Bleach e One Piece.
Perché sono tutti e tre buonissimi capitoli.

Continua a farti del male...
2

Due paroline su Wonder Woman


Pur essendo un fanatico DC DOC, c'è sempre stato un personaggio che ho sempre odiato con tutto il cuore: si tratta di Wonder Woman.
Dicono che Superman sia il personaggio più insipido e monolitico del mondo fumettistico: io, queste peculiarità, le ho sempre appioppate alla Campionessa delle Amazzoni.
Oggi però vi lascio in compagnia con uno dei video migliori che abbia mai visto su YouTube. E, guardacaso, parla proprio di Wonder Woman.
Si tratta di un video completo, interessantissimo, assolutamente perfetto per chi sa poco (o nulla) sul personaggio...e per chi vuole riscoprire cose che magari conosceva, ma non in modo così approfondito.
Un grazie ai ragazzi di Un Sacco Reviews per l'ottimo video!

Continua a farti del male...
12

A volte ritorno - John Niven


Il Paradiso è in fermento, la giornata sarà di quelle toste.

Dopo circa mezzo millennio di assenza, Dio, il Padreterno, è tornato finalmente dalle vacanze.
Il problema è che, se ha lasciato il mondo quand’era in pieno Rinascimento, pensando che l’umanità da quel punto in poi avrebbe potuto fare un ottimo lavoro, adesso che è ritornato si è reso conto che la genialità degli esseri umani è andata di pari passo con la loro follia omicida.
Guerre, ecatombi, massacri, olocausti…assieme a musica, letteratura, progressi in campo scientifico, sociale, economico.
L’Uomo ha dimostrato di avere il potenziale per eccellere…tanto nel bene, quanto (soprattutto e purtroppo) nel male.
C’è solo una cosa da fare, per rimettere in sesto la situazione: rimandare il buon Gesù sulla terra, per proclamare la vera (e unica) buona novella: FATE I BRAVI…

Continua a farti del male...
30

Perchè i manga e i fumetti non vendono un cazzo

"Sfatiamo un altro mito. Manga e Comics non vendono nulla. La più venduta testata di supereroi della Panini vende meno di 15.000 copie, di cui 5000 in edicola e il resto in fumetteria. I manga, fenomeno One Piece e Naruto a parte, vendono tra le 1000 e le 3000 copie e solo in fumetteria. E 3000 copie sono un successone. Di contro, ci sono 300 uscite manga. Quindi, l'editore guadagna sul fatto che vende pochissimo ma di tantissimo. Il mercato del fumetto, in Italia, lo fa il fumetto popolare Bonelli e Astorina e Disney."

Le parole qui sopra (riportate su di un discutibile gruppo fumettistico feisbucchiano composto per la maggior parte da malati e repressi mentali che inneggiano alla beltà del fumetto anni ’50 o bestemmiano i morti degli autori che schifano, perché tutto il resto è noia), sono di Roberto Recchioni, personaggio che non amo particolarmente, ma con il quale, questa volta, concordo alla grandissima.
Il perché?
Scopriamolo insieme.

Continua a farti del male...
 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro