21

Top 5: I migliori 5 film del 2013

Le Top 5 di ogni anno, qui su Il Viagra della Mente, sono riservate, come sapete, ai classificoni totalitombali sul meglio del meglio dell’anno passato. Migliori film, fumetti e libri del 2013.
Bello liscio.
Iniziamo perciò con i migliori film del 2013. Quelle che, secondo me (e sottolineo, come sempre, il secondo me) sono state le pellicole più interessanti dell’anno appena passato.
Anno che, cinematograficamente parlando, almeno per quanto mi riguarda, è stato avaro e povero di belle visioni.
Il 2014 promette già qualcosa di più interessante.
Ad ogni modo…partiamo!

5° Posto: La fine del mondo
Che strano, mi accorgo solo adesso di non averci speso due parole sul capitolo finale della “Trilogia del Cornetto” di Edgar Wright. Capitolo finale geniale, che parte come una commedia classica (fin troppo classica), con una rimpatriata tra un gruppo di amici, salvo poi finire nella fantascienza più interessante degli ultimi dieci anni. Se il film fosse brutto, varrebbe la pena di essere visto anche solo per il finale (assolutamente geniale). Ma dato che La fine del mondo è un film strepitoso, quel finale è la ciliegina sulla torta di un gioiello.
Se non l’avete ancora visto…beh, che aspettate?

4° Posto: Monsters University
Per quanto mi riguarda, il miglior film di animazione dell’anno passato. Non raggiunge le vette di Monsters & Co. ma è dannatamente brillante. Anche qui, ero convintissimo di averci fatto un articolo. E invece no, l’ho dimentica. Poco male.
Mike e Sullivan, la coppia che abbiamo imparato ad amare nel primo capitolo della serie, imparano ad essere quella coppia, malsopportandosi all’inizio, salvo poi diventare affiatatissimi. Il finale è uno dei più azzeccati e ispirati di sempre, per nulla scontato (e anzi, piuttosto sorprendente).
Le animazioni Pixar migliorano di anno in anno, ma su quello, c’è poco da fare: è la miglior casa di produzione animata da quando i fratelli Lumière hanno inventato il cinema. Non me ne vogliano i “Disneyani” puri, né i nippomiyazakofili.

3° Posto: Pacific Rim
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Robottoni vs Mostri Giganti.
Ah…Ho già detto Robottoni vs Mostri Giganti?
Ne ho parlato “indirettamente” QUA

2° Posto: Django Unchained
Che tecnicamente è del 2012, ma in sala, in Italì, è uscito nel 2013, e avendolo visto in sala nel 2013, entra di diritto in classifica. C’è chi dice che sia il più brutto film di Tarantino, c’è chi dice sia il migliore. Personalmente mi pongo nel mezzo, non è quello che mi è piaciuto di più, ma non è nemmeno quello che mi è piaciuto di meno. Resta il fatto che regia magistrale, personaggi sopra le righe e dialoghi serratissimi la rendono una pellicola spettacolare sotto ogni punto di vista. Come per gli altri film di questa Top 5, se anche fosse stato un film urèndo, varrebbe la visione per la scena in cui il dottor Shultz sta per stringere la mano a Di Caprio.
Del film ne ho parlato abbondantemente QUA

1° Posto: La Grande Bellezza
E anche quest’anno, un film italiano in cima a questa mia classifica. A riprova che, nonostante cinepanettoni e commedie da quattro soldi abbiano ormai saturato il nostro mercato, il cinema italiano è vivo e lotta insieme a noi. Il film di Sorrentino, magistrale dal punto di vista della regia, della sceneggiatura e della fotografia, è uno spaccato impietoso su ciò che siamo e su ciò che eravamo, su ciò che abbiamo perduto e su come ci siamo trasformati: la grande bellezza (del nulla) regna sovrana.
Se amate il cinema, non potete perdervi questo capolavoro.
Se vi siete persi il mio articolo, lo trovate QUA

Ma fermi!
Non è ancora finita!
Voglio spendere un altro paio di paroline per altre tre-quattro pellicole.

Fuori classifica, ma di pochissimo, Il Grande Gatsby e Gravity.
Il primo è un filmone “barocco”, con un Di Caprio sopra le righe, magnetico, roboante. Ormai è talmente da bravo che oscura la maggior parte degli attori che gli stanno intorno.
Gravity, invece, è una bella botta allo stomaco. Un’ora e mezza di “passeggiata nello spazio” (virgolette d’obbligo) a gravità zero. È un film che fa venire le vertigini, e quando si esce dalla sala si fa fatica a credere che il film non sia stato girato nello spazio, ma sia quasi tutto in computer grafica. Recuperatelo, se l’avete perso.

La vita di Adele: non so a Cannes cosa si siano bevuti Spielberg&co. quando l’hanno premiato, ma è un filmetto scialbo, lungo, noiosetto e inverosimile al massimo. Credo che debba il suo successo alle scene lesbo, ma in tutta onestà, se andate su Youporn, fate prima e vi risparmiate 2 ore e trequarti di noia. O, al massimo, fate meglio a recuperarvi “L’altra metà dell’amore”, che dieci anni fa, ha trattato dello stesso identico tema nella metà del tempo e col doppio della forza (e dell’impatto) emotivo.
Che poi la graphic novel da cui è tratto il film, ovvero "Blu è un colore caldo" non è nemmeno tanto malaccio.

Infine ci tengo a spendere le ultimissime due paroline sulla pellicola che il mondo ha decreato essere la delusione del 2013: Elysium.
E sapete una cosa? Delusione un cazzo (scusate il francesismo). Sicuramente è vero che da Blokamp ci si aspettava di più dopo District 9 (che rimane uno dei film di fantascienza più belli della storia dei film di fantascienza), sicuramente c'è stato qualche passo indietro. Sicuramente Elysium rispetto a District 9 è un film banale e scontato, semplice nella trama quanto nello sviluppo e nello svolgimento, sotto molti aspetti fin troppo classico.

Ma sfido chiunque a dire (ed è stata la critica più grande che è stata rivolta al film) che le cose, nel nostro mondo, non siano esattamente come quelle mostrate dal film di Blokamp. I ricchi continuano a fare gli straricchi, a sfornare figli che possono permettersi di non fare una beata minchia (in quanto ricchi), e sono praticamente immortali (guardate le Star, c'hanno 60 anni e sembrano più giovani di me), mentre i poveri rimangono poveri a schiattare in corpo, come diciamo a Napoli. Che poi è la storia del mondo da Adamo ed Eva, ed è la storia di Elysium.
Se a ciò si accompagna un comparto tecnico da paura, e momenti d'azione strepitosi, io sinceramente non mi lamento.
Anzi.
Consiglio a tutti la visione.

Non ho visto lo Hobbit. Non ancora. Chiedo venia.

E voi? Che mi dite? Quali sono stati, secondo voi, i migliori film del 2013?

21 commenti:

  1. A me è piaciuto tantissimo il secondo capitolo di Hungher Games e il secondo de Lo Hobbit è tanta roba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo Hobbit andrò quanto prima al cinema (tanto qua sti film li tengo millenni, per dire, Gravity c'è ancora).

      Elimina
  2. Gravity, lo hobbit (almeno, la parte finale col drago è strepitosa), rush, side effects, e l'ultimo hunger games, molto meglio di quanto mi aspettassi. Su tutti vince Cloud Atlas però, mi ha fatto impazzire!
    Devo recuperare la grande bellezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Cloud Atlas m'ha fatto cagà, ma credo che sia entrato in gioco il fattore "libro". Se lo vedessi adesso probabilmente lo apprezzerei. Non ho ancora visto Rush, Side Effects l'ho trovato un po' paraculo.

      Elimina
  3. sommo, i protagonisti di M&Co sono Mike e Sulley! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BUHAHAHAHAHAH! Grazie per la correzione. Credo volessi scrivere Mike Wazowski e James Sulliva, è uscito quel Mike Kowalski. La vecchiaia. XD

      Elimina
  4. Ohh finalmente qualcuno che va contro Adele!
    Che sai che sembra a volte... che una cosa è acclamata deve piacere a tutto e tutti: ma chi l'ha detto!
    La mia top 5 è una top 3:
    3) La Desolazione di Smaug
    2) Spring Breakers - Una vacanza da sballo
    1) Django Unchained

    Quest'anno è stato molto sterile, almeno per me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno davvero è uscita pochissima roba degna di nota, qui a Londra sono andato pochissimo al cinema rispetto agli standard a cui ero abituato in Italia ma...se fossi stato in Italia penso che a parte il cineforum, sarei andato a vedere lo stesso poche cose.

      Il 2014 invece ha un bel po' di pellicole interessanti.

      Elimina
    2. spring breakers? non ci credo :)

      Elimina
  5. Veramente poca roba interessante? Only god forgives, Spring breakers, The master, The grandmaster, Lord of salem, Holy motors, Il passato, Miele, Blue jasmine, Venere in pelliccia, Wolf children
    Ancora da vedere ma molto lodati: The canyons, No i giorni dell'arcobaleno, The act of killing e A field in england

    Bho a me pare un buon anno (si c'è qualcosina del 2012 ma noi lo abbiamo potuto vedere ora)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto agli altri anni mi è sembrato molto povero. Impressione personale, forse...

      Elimina
  6. Non so come in una top 5 non si possa inserire "Vita di Pi" un film davvero eccezionale, che secondo me meritava l'oscar molto piu di Argo, per dei contenuti davvero profondi e rarissimi da vedere in un film, assolutamente il miglior film dell'anno! Un vero orgasmo per gli occhi!! Dopo Vita di Pi saldo alla seconda posizione metto ciecamente Django.
    Fortemente deluso da lo Hobbit che si è distaccato in maniera davvero inappropriata dal libro (meritevole solo per gli effetti visivi). Sinceramente dopo questi 2 non mi sento di mettere un 3 film al loro livello in grado di chiudere il podio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Non so come in una classifica non ci sia Vita di Pi"
      Ma sarà perché a)- la classifica è soggettiva e b)- il film è del 2012 e uscito in sala nel 2012? XD

      No, perché il film è oggettivamente bello...ma non è del 2013. XD

      Elimina
  7. Della classifica ne ho visti tre su cinque (mi mancano Pacific Rim e La fine del mondo).
    Dei fuori classifica ho visto solo Il grande Gatsby.
    Rimedierò, ma io Django lo avrei messo al primo posto...

    RispondiElimina
  8. I sogni segreti di Walter Mitty vale come 2013?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è neanche degno di menzione o non l'hai visto?

      Elimina
    2. L'ho visto, ma non mi è piaciuto.

      Elimina
  9. della classifica (purtroppo) ho visto solo pacific rim, recupererò in videoteca. Però per quanto mi riguarda il podio (se non proprio primo posto) va a "la mafia uccide solo d'estate". A me è piaciuto tantissimo, e vedere un mio amico siciliano che quasi si commuove per alcune scene è stato da brivido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua a Londra non l'hanno dato (ovviamente), aspetto che esca in dvd per recuperarlo.

      Elimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro