25

5 fumetti che vorrei leggere (se le case editrici li pubblicassero)

Rieccoci.
Vi è mancato Il Viagra della Mente? A quanto pare direi di no, dato che nessuno sembra essersi accorto della settimana di stand-by. Ad ogni modo, oggi si torna a parlare di fumetti (ma va?).
Fumetti che non sono ancora stati pubblicati nel nostro/vostro Belpaese.
Fumetti che mi piacerebbe leggere nell’italica favella, ma che, per un motivo o l’altro, non sono stati importati e non verranno mai importati.
Tre sicuramente li conoscete (se bazzicate da queste parti).
Due no.
Pronti?
Pronti!

Bambino!
Si, lo so: ne abbiamo ampiamente discusso e parlato QUA. Ma ancora non riesco a capacitarmi come un fumetto dal potenziale così elevato, in un paese come il nostro che letteralmente si nutre di “cucina”, sia stato così bellamente snobbato da tutte le case editrici che si occupano della nona arte. È un delitto che un prodotto così qualitativamente alto non venga ancora preso in considerazione per un’eventuale pubblicazione, soprattutto perché farebbe sfaceli.
Leggo di persone che si sciolgono in brodo di giuggiole per Toriko, che quando aprono un volumetto muoiono di fame e sfogliano le pagine in puro stile cane idrofobo a causa dell’acquolina in bocca.
Se le stesse persone leggessero Bambino!, ingrasserebbero anche solo a osservare le vignette…

Historie
La mancata pubblicazione di questo strepitoso manga di Hitoshi Iwaaki grida ancora vendetta. Historie avrebbe dovuto essere presente sugli scaffali delle nostre fumetterie, ma poi congiunture astrali avverse, unite a calamità naturali e problemi di natura insormontabilmente ignota ne hanno sancito la mancata pubblicazione da parte di GP Publishing prima e da J-Pop dopo, e siamo rimasti solo con l’annuncio della sua imminente uscita targata giugno 2012.
Il che è un peccato.
Per carità, se cercate nei lidi cari ai pirati, Historie lo trovate senza problemi, ma rimane il fatto che privare il pubblico di un prodotto così è equiparabile a una vera e propria cattiveria.
Historie infatti è uno di quei manga che noi appassionati aspettavamo (e aspettiamo) da tanto, uno di quelli che sulla carta dovrebbe essere “di nicchia”, mentre in realtà potrebbe fare tranquillamente il botto.
Protagonista del manga è Eumene di Cardia. Quell’Eumene là, uno dei più fedeli compagni di Alessandro Magno, nonché uno dei più importanti e “tosti” diadochi dopo la sua morte. E attraverso i suoi occhi, assistiamo alla nascita e allo sviluppo dell’età ellenistica.
Un Must, che spero di avere tra le mani prima o poi…Stessa cosa per Heureka!, naturalmente.

OnePunch-Man
Il fumetto del momento, senz’ombra di dubbio, quello che ormai è sulla bocca di tutti, l’opera più idolatrata da noi nerdoni. Al momento sono presenti solo le scanlation, ma sono sicuro che quest’anno, in una fiera tra Comicon, Romics o Lucca, qualche casa editrice ne annuncerà la futura pubblicazione.
Impossibile, infatti, lasciarsi scappare un’opera del genere, sia perché in Giappone sta facendo sfaceli, sia perché, qualitativamente parlando, ci troviamo di fronte a un qualcosa che ha minato alla base la “classicità” dello Shonen.
In ogni caso, anche di OnePunch-Man ne abbiamo discusso abbondantemente QUA

Captain Tsubasa (dal Road to 2002 in avanti)
Qui siamo proprio dalle parti dell’Utopia più assoluta.
È risaputo infatti che tutte le serie di Capitan Tsubasa dopo il World Youth non possono essere pubblicati al di fuori della Nippolandia.
La motivazione, per chi non lo sapesse, è molto semplice: Yoichi Takahashi ha utilizzato loghi, marchi, magliette e sponsor reali senza pagare i classici diritti sul Copyright.
All’uscita del Road to 2002, quando la FIFA si accorse di questa violazione, fece causa a Shueisha, editore del manga. Si arrivò ad un accordo consensuale che consentiva al Taka e a Shueisha di proseguire l’opera e di utilizzare tutto ciò che l’autore voleva senza pagare i diritti, a patto che il prodotto rimanesse confinato in Nippolandia.
Ecco perché nessuna casa editrice al mondo può comprare i diritti delle nuove avventure di Holly & Benji. Ed ecco perché, legalmente, dalle nostre parti, non le leggeremo mai.
Purtroppo.

Ad Astra
Io Stefano Malagoli, in arte “Il Mala” lo odio. Che si sappia. Qualche tempo fa se ne uscì con una cosa del genere: “Ma lo sai, Buta, che girovagando per Akihabara mi sono imbattuto in un manga che ti manderebbe ai pazzi?”
“Quale?”, domandai io.
“Ad Astra”, rispose il maledetto.
“E di che parla?”
“Della seconda guerra punica. Di Annibale che invade l’Italia e ramazza i romani. E di Scipione che impara dallo stesso Annibale come sconfiggerlo”.
Ecco, da quando “Il Mala” mi ha parlato di Ad Astra, sono ossessionato da Ad Astra. Se fate una ricerca trovate le RAW dei volumi giapponesi, e solo quelle. Non ci sono scan in inglese, e non ci sono rumors di un’eventuale pubblicazione in Italia. Il fatto però che il manga di Mihachi Kagano sarà pubblicato a breve in Francia mi fa ben sperare.
Qui da noi abbiamo pubblicato fumetti storici con samurai, cinesi, geni rinascimentali, vichinghi, fatti napoleonici e altre amenità. Un manga sui romani, così come per Historie, credo sarebbe un successone. Soprattutto perché, dalle scan, si vede lontano un miglio che l’autore ha fatto un lavoro di documentazione accuratissimo, e il manga è oggettivamente validissimo.
E poi volete mettere il fascino di leggere la Seconda Guerra Punica a fumetti?

Spesso si parla tanto di scan, anche a sproposito.
Leggere “a scrocco” cose che in Italia non vengono pubblicate è cosa buona, sacrosanta e giusta. Chè noi i soldi li vorremmo anche tirare fuori, per roba così. Ma se le case editrici preferiscono lammerda a roba di qualità, poi non si possono lamentare che la gente legge a scrocco e non compra…

E voi?
C’è qualche fumetto che vorreste vedere pubblicato in Italia?

25 commenti:

  1. Historie è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso eh? xD Io ho letto le scan che ho trovato e mi è sembrato un lavoro affascinante e di altissimo livello, così come One Punch Man, che fa le scarpe a tanti fumetti acclamati qui nel bel paese. Tanto è risaputo, un ci capiamo una sega.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Historie è ottimo. Diciamo che quando si tratta di questi manga storici mi fotto bellamente tutti gli eventuali colpi di scena (solo un giapponese non avrebbe riconosciuto Filippo II travestito da mercante, per dire), ma va bene così.

      Elimina
    2. Ecco c'è da dire che l'accuratezza di queste opere risultano un bel connubio tra entertainment e l'imparar qualcosa, che nella società d'oggi è un plauso niente male visto la media dei prodotti.

      Elimina
    3. Assolutamente, anche perchè, almeno per quanto riguarda Historie (ed Heureka) non sono per niente pesanti, come letture. :D

      Elimina
  2. Personalmente le opere che vorrei tanto portassero in italia sono:

    1) Doubutsu no Kuni
    2) Crows/QP: Soul of Violence (tra l' altro questo e' un caso assurdo, considerando che hanno portato il seguito di questi due manga, WOrst, ma mai i primi due.. bah XD)
    3) Flame of Recca
    4) Onepunch-Man
    5) The Legend of Koizumi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Legend of Koizumi non so se lo comprerei. La parte post nazisti lunari l'ho trovata molto bruttina e stiracchiata.

      Elimina
    2. Io per adesso sono ancora in quella saga, quindi non posso esprimermi. Per adesso e' una delle tamarrate piu' assurde e geniali di sempre.. XD

      Elimina
    3. Quello sì, assolutamente sì. XD

      Elimina
  3. Ad essere sinceri qualcuno che ha bazzicato sul blog per vedere se ci fosse qualcosa di nuovo c'è stato, tuttavia sapendo quanto sei ampiamente impegnato la domanda sul perchè non ci sia niente di nuovo risulta superflua... Ricordo che già in passato avevi vagamente parlato di Historie, se non ricordo male proprio quando parlasti di Heureka ed essendo il sottoscritto un discreto appassionato di storia (in particolar modo quella romana dalla fondazione alla caduta dell'impero) non posso che condividere il tuo desiderio di vedere questo genere di opere su carta (o digitale non a scrocco XD). Per il momento rimango in attesa di leggere Le Aquile di Roma 2 che, se le mie fonti possono ritenersi attendibili, dovrebbe uscire nel mese di Aprile a meno che io non abbia sbagliato a leggere l'anno e non sia già uscito ehehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuuuh, e quella su Le aquile di Roma è una bellissima notizia. Attendiamo con ansia la selva di Teutoburgo... :D

      Elimina
  4. Io a dire la verità aspetto ancora il post su "Real Humans" ma mica posso venire a romperti le balle perchè non lo hai fatto!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo essere ispirato per scriverlo, ma arriva, massimo settimana prossima arriva.:D

      Elimina
  5. Ovviamente abbiamo sentito la tua mancanza, ma ovviamente avrai i tuoi impegni e mica possiamo costringerti! (Fosse per me ti obbligherei a scrivere almeno due al giorno dei tuoi godibilissimi articoli muahaha).
    Concordo con te sul fatto che One punch man verrà annunciato in una delle prossime fiere. Bambino! non l'ho ancora letto ma ho visto il "dorama" che ho trovato esaltante per alcune situazioni. Tipo il fatto che il personaggio si scusa qualcosa come tremila volte a puntata (so bene che i jappo sono molto formali ma qui si esagera) e che dica sempre "eh?" ogni volta che deve iniziare a parlare XD Captain Tsubasa da bravo nerdone ho già provveduto tempo fa a raccogliere tutto in tankobon fatti in casa alla meno peggio tramite stampe delle scan (risultato disastroso). Ps: hai visto questo video tributo della gazzetta dello sport? http://www.youtube.com/watch?v=w0PYslLWN5Y

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che a me piace seguire il blog, non mi mancano gli articoli già scritti, ma quando so che non posso starci dietro, metto in stand by. :D

      Ho visto quel video splendido e su Tsubasa...sai che non sei l'unico che ha fatto quel lavoro di stampa? Ne conosco tantissimi che si sono stampati le scan delle nuove serie di CT e le hanno rilegate. Avete il mio massimo rispetto. :D

      Elimina
  6. One punch man é qualcosa di indescrivibile a parole......davvero una cavolo di genialità!!!!!

    RispondiElimina
  7. Addirittura mi odi?
    mi dovresti amare alla follia, se non fosse stato per me non avresti mai scoperto Ad Astra e non staresti aspettando come la peste che io sia in grado di tradurtelo.....!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto che non lo traduci. Io ero già pronto ad editarlo nei ritagli di tempo libero. T__T

      Elimina
    2. Io sono fiducioso...
      lasciarli fuori sarebbe assurdo, come farsi scappare un'occasione imperdibile

      Elimina
  8. Per quanto riguarda Onepunch Man spero vivamente che come dici tu, ad uno dei Main Events dedicato al mondo fumettistico italiano, quest'anno venga annunciata la sua pubblicazione.

    Non mi sono mai mosso così tanto per una pubblicazione, ho mandato e-mail a Panini, Star Comics, J-Pop, chiedendo informazioni, ma per ora ho ricevuto solo risposta da J-Pop, dicendomi che "sarà dura" ...

    Deve assolutamente essere nella mia libreria!

    RispondiElimina
  9. Aggiungo Hajime no Ippo, manga sulla boxe veramente ben fatto, divertente e appassionante. Anche qui, se avete spirito da pirati, potete farvi una idea.

    RispondiElimina
  10. Ad Astra sembra la versione manga di Annibale e Scipione del professor Brizzi XD

    RispondiElimina
  11. 1 su 5 si è realizzato Sommo!

    Ad Astra pubblicato da Novembre da Star Comics, annunciato al Mantova Comics 2014 :D

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro