13

Game of Stronz 4, Gomorra, Vikings 2 e True Detective

Piuttosto che annoiarvi con quattro (dico, quattro) articoloni #totalitombali su altrettanti telefilm, vi oggi vi annoio con la stessa formula utilizzata nell’ultimo periodo per film e libri: un bel minestrone galleggiante, in cui riversare qualche parola.
E animare la discussione telefilmica.
Perché oggi parliamo di Game of Stronz; e di Vikings; e di Gomorra (ahahahah!); e di True Detective.
Contenti?

Vikings, Stagione Due
L’anno scorso vi parlavo, QUI, della prima stagione di Vikings. Un telefilm solidissimo, sia dal punto di vista del background storico (d’altronde è roba fatta in casa History Channel, come poteva essere altrimenti?), sia dal punto di vista narrativo. Seguire la storia di Ragnar Lodbrock, in un crescendo di potere, sangue e rituali vichinghi non ha prezzo.
La prima stagione era epica.
E la seconda…beh, la seconda è ancora più epica.
Se la prima stagione era molto Ragnarcentrica, la seconda si sofferma un po’ di più sui personaggi “secondari”. Ragnar giganteggia, ma tutti i comprimari non sono mai da meno.
A partire da Lagherta, la più bella donna con le palle mai vista sul piccolo schermo, passando per il “piccolo” (virgolette d’obbligo) Bjorg “Fiancodiferro”, fino ad arrivare a tutti i coprotagonisti (Re Ecbert su tutti).
Ci sono dei risvolti che ho molto apprezzato (soprattutto l’importanza dei “custodi della conoscenza”), e se la prima stagione era notevole per la presenza di alcune battaglie veramente ben realizzate, la seconda è addirittura superiore, sotto questo aspetto.
Si aspetta con ansia la terza stagione…Tra l’altro, personalmente, spero di vedere un bello spin off su Bjorg (o che la serie prosegua con lui “quando sarà”; anche quest’anno mi sono spoilerato “la storia vera”, quindi vedere Bjorg all’opera darebbe il triplo delle soddisfazioni che ci sta dando ora Ragnar).

Gomorra – La serie
Quando ho scritto QUESTO POST, dopo aver visto solamente le prime due puntate, pensavo che Gomorra sarebbe stata una grandissima serie, al pari di Romanzo Criminale.
Ma sbagliavo: è almeno tre spanne sopra la precedente serie di Sollima, ed è sicuramente la miglior “fiction” realizzata ad oggi in Italia.
Tanto eccelsa da poter rivaleggiare con serial americani, tanto grandiosa che Variety (la più importante rivista a tema del mondo) ha scritto che il livello è quello di The Wire. E The Wire è una delle serie tv più grandiose degli ultimi dieci/quindici anni.
Gomorra risplende su due piani: quello del puro intrattenimento, e quello della denuncia pura.Funziona infatti su entrambi i versanti: è solidissima “gangster fiction”, con personaggi catalizzanti che perseguono il male senza mai poter essere giustificati (né tantomeno ammirati e/o emulati), e racconta, esattamente, la cruda verità. Benchè sia fiction, ogni puntata mostra come girano gli ingranaggi del sistema camorristico: dalle gare di appalti truccate, alle elezioni manipolate; dagli investimenti in beni in Italia e all’estero, al mercato della droga. Fino ad arrivare ai più truci regolamenti di conti.
Guardare Gomorra significa soprattutto prendere coscienza che “Il Sistema” non è mero folklore costituito da 4 guappi che si scannano nei vicoli: significa prendere coscienza che è dappertutto, e soprattutto là dove non ci si aspetterebbe mai di trovarlo.
Provare per credere.

Game of Stronz, Stagione 4
Debolissima, come stagione. Sarà pure che si vedeva fosse il proseguimento dell’annata precedente, ma tolte le morti (che fanno le loro porche figure), questa stagione di Game of Stronz rispecchia fedelmente l’andazzo dei libri di Martin (ma ve l’ho raccontato che l’abbiamo incrociato al St. James Park, e ha fatto finta di non essere lui – probabilmente, anzi, sicuramente, - per non essere disturbato? No? Ok, ve lo racconto la prossima volta). Libri che ancora ancora sono eccellenti fino al terzo, ma che dal quarto allungano troppo la minestra.
L’impressione che ho avuto io è che alcune puntate fossero meri riempitivi, giusto per allungare il brodo.
Per non parlare della nona puntata, quella della battaglia del Castello Nero; talmente brutta e mal realizzata da sembrare una puntata di Hercules o Xena di metà anni ‘90.
Nonostante tutte queste pecche, però, ho gradito la stagione nell’insieme. Anche perché Game of Stronz è Game of Stronz, ed è appuntamento fisso irrinunciabile…

True Detective
Ne hanno parlato tutti come un capolavorò irraggiungibile.
Personalmente l’ho trovata una detective story piuttosto banale, con un plot sì solido, ma a tratti raffazzonato.
Tralasciando le prove attoriali monumentali di McConaughey e Harrelson, tralasciando la regia splendidamente cinematografica di Fukunaga, True Detective è un telefilm sopravvalutatissimo.
Da un certo punto in poi mi è sembrato che Pizzolatto non sapesse più che pesci prendere con la trama. Capisci tipo alla terza puntata che il “cuore” del tutto, la tematica del telefilm è “l’eterno ritorno”, ma quando infarcisci un prodotto potenzialmente buono con paroloni a caso, metafilosofia, nichilismo, cazzi e mazzi…il risultato (cioè, il mandare in vacca il tutto) è dietro l’angolo.
Il finale è pessimo, un WTF? enorme quanto una cattedrale (mi riferisco soprattutto a quello che McConaughey vede nella tana dell’assassino). Per non parlare del come finisce…completamente irrazionale, illogico e irrealistico.
Ma anche qui: nel complesso il telefilm non m’è dispiaciuto, solo che ho inarcato il sopracciglio più di una volta. Ma dico io: Pizzolatto, non facevi prima a fare una trasposizione del “Re in Giallo”, e ti cavavi d’impaccio?
Chissà.

E voi?
Le avete viste ‘ste serie tv? Che ne pensate?

13 commenti:

  1. True Detective lo inizierò a breve, il tempo di finire Arrow :) e per colpa tua e altrui, Sommo, ho un hype piuttosto considerevole.
    GoT molto meh, diciamo che l'ho seguito per inerzia. Ok, non è vero, l'ho seguito perchè sono un Martell nel cuore. Pazienza.
    E Vikings... sono già in astinenza da Curious Man. Spero che Black Sails allevi un po' la mia fama di serie storiche :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho ancora recuperato Black Sails, aspetto finisca prima Crossbones (Malkovich che fa Barbanera *__*) e poi faccio full immersion in serie tv piratesche. :D

      Elimina
  2. devo vedermi questo vikings :D
    però non è male doversi recuperare direttamente 2 serie :P

    RispondiElimina
  3. Che dire...di vikings ho visto l'anno scorso la prima serie e l'ho apprezzata parecchio, tant'è che lo consigliata a cani e gatti in giro per il globo terracqueo e mi è presa pure la fissa di gustarmi vinland saga; gomorra me lo sto gustando piano piano e si spruzza sempre e comunque...gli farei una statua a quel Sollima; Game la considero una stagione discreta, tra momenti goderecci e qualcuno sbadigliante; true detective devo ancora recuperarlo ma, nonostante voci entusiasmanti, non sono molto attratto dalle detective story in generale.
    Ti consiglio invece sommo, se non li hai già guardati, utopia e la seconda stagione di black mirror, che sono state per me tra le cose migliori viste questo anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto Utopia l'anno scorso di questi tempi. La seconda stagione di Black Mirror ho visto solo la puntata di Waldo, devo recuperare le altre due.

      Elimina
  4. true detective sopravvalutatissimo?
    ma che dici???????????

    sulle altre più o meno concordiamo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me lo è. Niente di che, bel prodotto, ma niente di eccelso o esaltante (anzi, alcune puntate erano da martellarsi negli zebedei). XD

      Elimina
  5. Gomorra è una delle sorprese della tv italiana.
    Dinanzi al nulla è uscito questo capolavoro: spero che continuino così!

    RispondiElimina
  6. Delle citate ho visto e seguo solo GoT quindi ho poco da dire se non che sono abbastanza convinto che per chi non legge i libri la nona sia stata una buona puntata ma non ne sono certo, pochi dei miei amici guardano la serie e non ho avuto modo di fare cofronti su larga scala!

    E' la seconda volta che ci dici di aver ncontrato Martin (Non so se qui, su USOP o sulla tua pagina FB personale) e contnui a dirci che lo racconterai... DICCELO!!

    PS: Aspetto il video su Historie di domani!

    RispondiElimina
  7. Vikings 2:

    Capolavoro, veramente un capolavoro.
    Conoscevo già la storia vera di Ragnar Lothbrok, frutto dei miei "studi" da fissato per la storia/cultura/mitologia vichinga, quindi so più o meno come andrà a finire la serie.
    Ciò nonostante è realizzata in modo impeccabile, come hai detto tu ho visto una caratterizzazione dei personaggi secondari decisamente più notevole rispetto alla scorsa stagione, specialmente nel mio personaggio preferito: quel debosciato di Floki :D

    Gomorra:

    Ancora non ho avuto modo di vederlo, appena sfoltisco il numero di serie da finire provvederò, per una volta che in Italia si combina qualcosa di decente sul piccolo schermo, non può non essere visto.

    Game of STRONZ:

    Metto il fanboysmo da parte, e ti dico che questa è la stagione che meno mi è piaciuta, (sarà anche perché è la prima stagione che guardo DOPO aver letto i libri). Scene spettacolari e morti importanti rese in modo più superficiale, e tanti taaaaaanti mezzucci per allungare il brodo.
    Resta comunque la mia serie tv preferita, nonché la migliore in campo fantasy. Attendo con ansia la quinta.

    True Detective:

    Idem come Gomorra, prima o poi dovrò vedere pure questa serie.
    Sigh...così tanti telefilm e così poco tempo....

    RispondiElimina
  8. Vikings, lo devo recuperare.

    Gomorra, stupendo.

    Game of Thrones stagione 4, stagione davvero molto bella. Abbiamo opinioni completamente diverse. Un po mi secca dire tutte le cose che mi hanno fatto impazzire puntata per puntata.

    True Detective, abbiamo opinioni molto diverse. Uno dei punti più alti mai raggiunto da una serie tv! Cito "Tralasciando le prove attoriali monumentali di McConaughey e Harrelson, tralasciando la regia splendidamente cinematografica di Fukunaga" già che ci sei tralascia la serie tv stessa. Ci mancava che dicevi di tralasciare anche fotografia e colonna sonora. Un telefilm è tutto un insieme di elementi. Non puoi tralasciare nulla. E in True Detective tutti gli elementi raggiungono livelli molto alti.

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro