56

One Piece vs Naruto: qual è il manga migliore?

L’altro giorno, complice un simpatico sito che permette di scrivere al contrario su Facebook (QUESTO), ho scritto che One Piece fa schifo e Naruto domina.
Sì, la solita cazzata, tutti ridono, blablabla.
Poi però arriva Giacomo e mi chiede: “Sommo, siamo tutti d accordo che ora naruto è un aborto leggibile solo per inerzia...ma ai tempi della saga dell esame dei chunin preferivi cmq onepiece a naruto? (diciamo anche fino allo scontro sasuke naruto)
E la risposta…Oh, la risposta farebbe tremare i polsi a qualsiasi lettore.
Facilissimo domandare: Meglio Naruto o One Piece?
E a parità di condizioni?
A parità di lettura?
Volendo comparare i volumi singoli uno a uno?
Credetemi: a voler rispondere seriamente, sono volatili per diabetici.
E la risposta è meno scontata di quanto possa sembrare.
Tuttavia ci proviamo: One Piece vs Naruto.
Pronti?



Parto dal dato ESTREMAMENTE SOGGETTIVO: a me piace di più One Piece (ma va? Non l’avreste mai detto!).
E posso spiegarvi facilmente perché preferisco l’opera di Oda a quella di Masashi Kishimoto. E i motivi sono banalissimi: perché One Piece l’ho letto prima, perché ho avuto di leggerlo meglio nel corso del tempo, e perché quando ho iniziato a leggere Naruto, One Piece era già nel pieno dell’avventura.


Ma in uno scrontro Rufy/Naruto chi vincerebbe?

Vedete giovinastri, avete a che fare con uno che ormai comincia ad avere una certa età. Non sono ancora a livello da pensionato davanti al cantiere edile, ma mi ci sto avvicinando. Sono cresciuto a pane e anime, e ho comprato il mio primo manga (Dragon Ball) quando avevo 10 anni, nel 1995.
Potete quindi farvi due conti in tasca.

Tralasciando Express, One Piece è uscito in monografico nel luglio del 2001. Naruto, invece, nell’aprile del 2003. Questo vuol dire che quando io ho letto il numero 1 di Naruto (eggià, seguo Naruto da più di dieci anni!) stavo leggendo nello stesso periodo il finale di Alabasta.
Questo cosa vuol dire? Che a differenza di molti di voi, che hanno avuto la fortuna di iniziare a leggere Naruto-Bleach-One Piece in contemporanea, e quindi valutarli in contemporanea capitolo dopo capitolo (e pure a scrocco), io ho visto la nascita, la crescita e l’apoteosi di Naruto quando One Piece era già ampiamente un eccellente One Piece.


Chi è il più forte tra i due a parità di poteri?

Insomma, non avendo idea di come Naruto sarebbe diventato (e cioè un signor fumetto, almeno fino allo Shippuden), a parità di condizione con One Piece sarebbe stato come voler valutare Il Signore degli Anelli in confronto a Game of Stronz (romanzi) quando con Tolkien sono arrivato a leggere l’assedio di Isengard degli Ent, e con Martin ho appena letto che Re Robert è arrivato a Grande Inverno.

Quindi capite che soggettivamente questo discorso non lo potrei mai e poi mai fare.
Perché mi mancano proprio le basi.
E anche a voler fare il discorso oggettivo, oggi come oggi, sarebbe difficile. Prima di tutto perché né One Piece né Naruto sono finiti (sì, ok, con Naruto ci siamo quasi, ma non è ancora finito). Poi perché bisognerebbe rileggerli daccapo almeno un paio di volte prima di poterne dire “seriamente” bene o male.


Meglio il Gom Gom o i poteri della Volpe?

Quello che è indubbio è che entrambi hanno grossissimi punti forti, così come enormi difetti.
One Piece eccelle nel character design, nella profondità della storia e nella varietà delle situazioni? Ma è una frana con la psicologia dei personaggi, la maggior parte dei quali sono piatti e banali*. Cosa che non succede in Naruto, dove anche il personaggio più scrauso è delineato psicologicamente molto bene, inserito a meraviglia in un contesto sociale veramente strepitoso, che però alla lunga è stato sciupato dalla negligenza dell’autore.

Se One Piece per me, primo volume a parte, inizia oggettivamente dal Baratie (Bagy e i pirati di capitan Kuro sono di una noia mortale), Naruto (primo capitolo a parte) per me inizia solo con la seconda parte dell’esame chunin (le prime missioni, Zabusa e socio, e la prima parte dell’esame, quella nel bosco le subisco di malavoglia).


Anche su questo, fatemi sapere che ne pensate...

Quando One Piece entra nel vivo, con Arlong, Naruto entra nel vivo delle mazzate del “torneo”. Quando in One Piece gli strawhats entrano nella rotta maggiore, in un crescendo di azione e avventura folle, Naruto dà il meglio di sé con Gaara e l’introduzione dell’Akatsuki.
One Piece diventa sfavillante con la saga di Alabasta? Negli “stessi” numeri Naruto è alle prese con tre ninja leggendari…
E così via.

Rimane comunque un paragone ingiusto, e forse un esercizio sterile e fine solo a sè stesso.
Spesso, sui forum o sui gruppi nei vari social network rimbombano i flame su “quale sia il miglior fumetto tra...”.
Io arrivo sempre a dire che a me piace di più “Caio” rispetto a “Sempronio”.
Ci sono persone, però, che si ammazzerebbero per difendere il fatto che “oggettivamente” Sempronio è più bello di Caio.

Spesso sono quelle che non conoscono minimamente “Tizio”.
Ma di questo ne abbiamo già parlato QUA.

In ogni caso, Naruto vs One Piece.
A voi la parola.
Che mi dite? Come vi siete approcciati a questi due fumetti? Quale preferite? Perché?

-----------

*Lapidatemi pure, ma gli unici personaggi di spessore in One Piece degni ti tale nome si contano sulle dita di un paio di mani. Otohime, Tiger, Hillk, Calgara, Nolan, Usop e pochissimi altri.
Non di più.
Liberissimi di pensarla diversamente, comunque: amici come prima. ;)

56 commenti:

  1. Non avevo mai troppo contato la profondità nei personaggi di op, anche se non mi pare che siano tutti così poco profondi.
    In ogni caso al momento trovo superiore one piece. Naruto mi ricordo che ho iniziato a leggerlo con la ristampa (i primi volumi uscivano ogni 2 settimane) soprattutto perchè un mio ex compagno di università me ne parlava benissimo dicendo che era una figata mostruosa...... Li ho sempre letti entrambi con gusto, ma francamente naruto è scaduto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Naruto è andato calando. Quello è innegabile. Per quanto mi riguarda il 90% dei personaggi di OP sono piattissimi. Ovviamente ci sono le eccezioni.

      Elimina
  2. Eheh, questione spinosa! L' altro giorno (non ricordo se sulla fanpage o nel gruppo) ti avevo anticipato: la risposta è meno scontata di quanto sembri!

    Partiamo dai miei presupposti; come ho già scritto fino alla nausea qui nei commenti, e ormai lo sai ho iniziato a leggere serialmente Manga con l' avvento di Naruto su Italia1 (scan s' intende), era troppo figo e volevo sapere come proseguiva. Di lì a poco ho iniziato a leggere One Piece perché ricordavo quanto mi piacesse quando esso stesso veniva trasmesso su Italia1 qualche anno prima e onestamente c' è poco da fare: ho sempre amato Naruto parecchio di più, fino ad un 4 o 5 anni fa, quando è iniziato drammaticamente il declino! Perché ti chiederai? Beh, sicuramente per affetto (che poi è il motivo per cui quotidianamente cerco di difenderlo dai detrattori ancora oggi), ma allo stesso modo per l' incredibile Pathos e carattere di molti dei persanaggi (Pathos che manca ai personaggi di OP, ma che l' opera di Oda ha a strafottere nelle scene, nei momenti) ma soprattutto perché mentre a mio modo di vedere One Piece cerca con metafore di dare indegnamenti morali, Naruto invece ha (o meglio aveva) lo scopo di esplicitare dei messaggi etici o riguardo la vita che l' autore vuole trasmettere e onestamente apprezzo molto più questo!

    Detto questo, ora preferisco OP perché Naruto s' è davvero rovinato TROPPO a livello letterale con questo finale lungo 4 anni imbarazzanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io aspetto di rileggerlo tutto per dare comunque un giudizio finale. Nonostante tutto, nonostante le brutture, continua a piacermi Naruto come fumetto. Quindi il bilancio, al netto delle cazzate, rimane positivo.

      Elimina
    2. Bella osservazione anche la tua, e dico che anche l'ultima fase non è male come si pensa. Vero il fatto che Naruto tocca tasti più "personali" rispetto a One Piece, e forse è proprio quello che me lo fa piacere leggermente di più. Ma basta parlare qua, ho già scritto un commento enorme con tanto di articolo allegato per approfondire XD

      Elimina
    3. Buta hai ragione, pure io sto aspettando di fare una rilettura, fai tu, ma il calo è stato troppo eccessivo e soprattutto sempre di male in peggio non netto per poi rimanere su dei livelli mediocri!

      Elimina
  3. Concoro assolutamente con quanto detto sul fattore psicologico,Naruto assolutamente superiore.
    Un altra cosa in cui domina Naruto sono gli scontri ( OK non leggete one piece per gli scontri gne gne gne BRAVI),ma di battle shonen stiamo parlando ed è un fattore da considerare.
    Se mi chiedessero.
    Quale dei due è migliore in generale,dire one piece
    Se mi chiedessero quale dei due inizierei ora a rileggere da capo,direi Naruto.
    La prima macroparte è troppo superiore.
    Comunque,fatto sta,che hxh è nettamente superiore ad entrambi,ha delle vette irraggiungibile sia da naruto che da one piece,se qualcuno Lo nega è cieco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende in realtà, se prendiamo il momento (sotto ogni punto di vista) miglore in assoluto di ogni Battle Shonen moderno, c' è una lotta finale fra Formichimere (in particolare morte Meruem) e saga di Pain (in particolare La Scelta), ma credo che infine vincerebbe Naruto... ma... Opiniones

      Elimina
    2. Rileggiti la saga delle formichiere e capisci la crescita e il percorso di meruem.
      Non c è proprio paragone,tu al momento mi stai paragonando la mozzarella che trovi all'esselunga con la mozzarella di bufala napoletana DOC.

      Elimina
    3. Caro Jurgen, HxH è in assoluto il mio Shonen preferito, so di cosa parlo, ho sviscerato quella saga e tutte le altre analiticamente... è certamente la fase più poetica di sempre negli Shonen che ho letto, ma non tanto interessante quanto il Naruto-Imago Christi

      Elimina
    4. "Se qualcuno lo nega è cieco"...
      Pensavo di non dover leggere una frase del genere nel blog di Buta, su facebook ci sono abituato, ma devo ammettere che qui mi ha spiazzato...

      Elimina
    5. La saga di Pain è bellissima, poche storie... A partire da quella saga ho rivalutato un sacco Naruto stesso come personaggio, gli fanno fare una crescita pazzesca a livello ideologico! :)

      Elimina
  4. Anche a me come a te è capitato di leggerli uno a distanza di due anni dall'altro, comunque prendendo per scontato che Naruto ora fa cagare anche i microbi (che non hanno inttestino), sto shonen non ha davvero senso (sembra scritto da Sam Non Sense)! Però a parte questo, come personaggio con un bel background psicologico ci metterei Sabo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto , c è stato un periodo in cui preferivo narutto, ma ora non riesco a leggerlo senza ridere da quanto è brutto.
      Op tutta la vita se devo scegliere

      Elimina
  5. Sommo,finalmente, con questo articolo mi sono deciso a sposarti!!!
    Finalmente qualcuno che evidenzia la piattezza dei personaggi di One piece..... cazzarola,era proprio ora!!!!!

    RispondiElimina
  6. Concordo in pieno. Rufy, a parte i momenti gaggissimi in cui se ne esce con delle perle, per il resto ha lo spessore emotivo di uno spazzolino. Dai, è asessuato! Come fai a non avere un qualsivoglia pensiero per Hancock... xD A parte ciò, non puoi nemmeno paragonare i poteri perché da ambo le parti ce ne sono di fantastici (mera mera contro Mangekyo sharingan). Però Naruto forse lo leggerei più volentieri perché ha una profondità psicologica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che l'asessualità è caratteristica peculiare del 99% dei protagonisti di battle shonen post Dragon Ball. E non solo. XD

      Elimina
  7. articolo quanto meno "coraggioso"!
    io, purtroppo, non posso esporre la mia idea, in quanto "naruto" non lo conosco...non l'ho mai letto...non mi ispira nemmeno...e avendo poco tempo...preferisco svagarmi con qualcosa che mi piaccia veramente!

    detto questo...complimenti per aver cercato di essere il piu' oggettivo possibile... #weloveONEPIECE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consiglio spassionato? Un occhio a Naruto ce lo butterei. ;)

      Elimina
  8. io penso che "spessore" non sia la parola giusta, perché in Naruto questo "spessore" si traduce semplicemente nell'avere un passato triste o peggio. Naruto ha tutta la sua tristezza, Sasuke non ne parliamo, Kakashi non ne parliamo, Gaara non ne parliamo, Zabuza e Haku non ne parliamo, tutti quelli dell'Akatsuki non ne parliamo, perfino Ino e Sakura non ne parliamo(per com'è raccontata), Chouji (se si scriveva così) non ne parliamo e via dicendo non ne parliamo. Forse Shikamaru è l'unico che riesce a mantenere uno "spessore" pur non avendo questo tristissimo passato, per quanto io ricordi. Per me questi "spessori" sono un po' tutti delle fotocopie: tristezza, pena, e un modo in cui reagire che divide soltanto i "buoni" dai "cattivi". Forse intendiamo lo "spessore" in una maniera diversa, tutto qua. I personaggi di One Piece al contrario li reputo troppo più "spessi" e realistici per le convinzioni personali che li contraddistinguono, e questo, a mio parere, è molto più coinvolgente ed emozionante di quella tristezza ripetuta che si avverte in tutto Naruto. In One Piece è pieno di personaggi non spessi perché è come la realtà: in mezzo alle nullità spuntano personalità gloriose che rimarranno nella storia. Si può dire che Rufy non dimostri mai una profondità oppure quell'oscurità interiore fatta di dubbi, di tristezze che lo accomunerebbe a tanti eroi di altre storie, però secondo me questo lo rende più spesso di tutti i cloni di Naruto (cioè gli altri protagonisti). E questo mi fa pensare ad esempio al fatto che Naruto non è buffo, eccezion fatta per i due diti in culo che gli mette Kakashi. One Piece strappa risate, perché è più vicino alla realtà, è corale, mentre Naruto sembra profondo, vario, ma alla fine è il solito tema che gira. In One Piece c'è una varietà psicologica sconvolgente a mio parere, e traspare proprio dagli atteggiamenti. Oda costruisce dei personaggi veramente conoscendone l'inizio e la fine, secondo me Kishimoto no.
    Comunque penso che Naruto, fino allo scontro Sasuke/Naruto, sia stato superiore a One Piece per intensità. E il motivo è che quella è la massima intensità che può raggiungere Naruto, tutto il resto è un riempitivo al massimo interessante: il tema centrale di Kishimoto è questa amicizia travagliata che sfocia nel combattimento finale, è il centro di tutto. Infatti quando perde di vista questa cosa, il manga cade inesorabilmente nello schifo, per quanto possa rimanere leggibile.
    One Piece al contrario aumenta di intensità dopo ogni saga: come la forza di un Sayan dopo una sconfitta. Non è paragonabile come cosa. Per dirla alla "narutesca" si può dire che Naruto fino al volume 25 è l'arte di Deidara, ok? Mentre One Piece è l'arte per com'è intesa da Sasori: un accumulo di cose che restano. Naruto è esploso e poteva finire lì, One Piece, mentre Naruto esplodeva, era alla quarta o alla quinta marionetta. Fammi passare questo modo di dire...
    One Piece è bello. ciao ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema grosso di Naruto, come dico da tempo, è che fondamentalmente ha disatteso tutte le aspettative. Almeno, per me il grosso problema è stato questo.
      Più il fatto di aver letteralmente bruciato villain come Akatsuki e Orochimaru.

      Elimina
    2. Sì, è verissimo, si è proprio perso. Ci sono pochi momenti in cui il manga è rimasto godibile rispetto all'attesa, ma veramente pochi! La falla gigantesca poi, secondo me, è Sasuke come personaggio in generale.

      Elimina
  9. Oggettivamente One piece è nettamente superiore, i personaggi, le isole, i frutti del diavolo... La fantasia di Oda non ha limiti. Ma mi sono resa conto che ci ho messo un bel po ad appassionarmi veramente. All'inizio lo consideravo un anime tra i tanti altri che guardavo alla tv dopo la scuola. Il cambiamento c'è stato da skypiea in poi. Ora mi sembra di soffrire le pene dell'inferno se non leggo il capitolo ogni settimana :D
    Per quanto riguarda Naruto mi è entrato nel cuore fin dal primo episodio visto su Italia1. E la cosa che adoravo di più era questo protagonista completamente incapace, sfigato, snobbato da tutti. Non era il solito protagonista shounen fortissimo a cui si affidano gli altri personaggi per salvare il mondo. Naruto è partito dal basso e ha dovuto faticare non poco per farsi ben volere dagli altri. Poi vabbé non ho potuto fare a meno di innamorarmi di Kakashi sensei *.* e ad oggi rimane insieme ad Edward Elric il mio personaggio preferito in assoluto tra tutti i manga letti.
    Credo comunque che Kishimoto avrebbe dovuto chiudere l'opera con la saga di Pain. Tutta la storia della guerra andava evitata, soprattutto se alla fine doveva arrivare ancora una volta allo scontro Naruto vs Sasuke. Spero tanto che riesca a salvarlo in zona cesarini! Se avrà un finale degno degli inizi potrò ritenermi soddisfatta e dimenticare le assurdità dell'ultimo anno :D
    Per concludere non riesco proprio a dire quale sia il migliore. Mettiamola così: le risate che mi provoca One piece non le ritrovo in Naruto. Di contro One Piece non mi ha emozionato tanto quanto Naruto.
    Lo scontro finisce in parità per quanto mi riguarda :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fondamentalmente One Piece (ed è quello che ho constatato col tempo) è uno di quei manga che non ha vie di mezzo. O ti piace o non ti piace. Non è di quelli "sì, è carino" "sì, si fa leggere". O ti piace, o ti fa schifo. Non te ne esci.

      Elimina
    2. Sono d'accordo :) il fatto che ci abbia messo un po ad apprezzare One Piece credo sia da imputare al fatto che il mio primo approccio sia stato con l'anime su Italia1. Le prime puntate mi davano l'impressione che fosse troppo da ragazzini. A parte che i vari "pugno gum gum in azione" o "pistola gum gum in azione" mi irritavano non poco :D


      Quando ho cominciato a seguire il manga è stata tutta un'altra storia e adesso non posso farne a meno <3

      Elimina
    3. Scusate, questa cosa la leggo spessissimo: One Piece o ti piace o non ti piace. E' una cosa che va al di là della mia comprensione. Cioè, il fatto che non abbia via di mezzo cosa vuol dire? Qualcuno mi illimuni. Non riesco davvero capire se c'è un qualche significato dietro al "è fantastico" o "è una merda". Che vuol dire?

      Elimina
  10. Sommo non leggo Naruto quindi non posso esprimermi. Non l'ho mai neanche iniziato e non so il perchè. Sarà il nome, sarà il disegno, ma non ho mai sentito la voglia necessaria per cominciarlo, né per vedere l'anime in tv. Solo di recente ho cominciato a pensare che forse una lettura , per cultura personale , dovrei farla..visto che comunque resta uno dei manga di maggior successo degli ultimi anni. Detto ciò , parliamo di ciò che conosco, One Piece. Sono d'accordo sul fatto che non tutti i personaggi abbiano spessore psicologico. Ma penso sia un vantaggio. Cerco di spiegarmi. Il fatto che solo alcuni personaggi abbiano una profondità, li esalta ancora di più . Ci ricordiamo di Hillk, Otohime, Tiger proprio perchè non sono come tutti gli altri. Proprio perchè ci hanno dato qualcosa in più . Forse starò sbagliando, ma penso che se tutti i personaggi avessero una tale profondità, risulterebbe tutto più pesante. Invece sapere che solo alcuni personaggi hanno tali caratteristiche ti porta anche ad "aspettarli". Come per Corazon no? Già sappiamo tutti che sarà un personaggio profondo e con una psicologia ben delineata, e tutti non vediamo l'ora di scoprire di più su di lui!! :)

    Ottimo articolo come sempre! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto anche ad altri, il consiglio è di leggerlo. Al di là di tutto, è bello.
      Su OP: potresti avere ragione. :D

      Elimina
  11. One piece sicuramente , naruto l avrei potuto scegliere moolti anni fa , ora per quanto è andato a fan...o non riesco a vedere scontro tra i due

    RispondiElimina
  12. Bellissima questione Buta! Su internet vedo che per moltissima gente One Piece è il capolavoro assoluto e Naruto lo schifo, ed era ora che qualcuno decidesse di discutere seriamente la questione. Ora, detto che nessuno dei due è il capolavoro del fumetto o roba simile, e che ci sono robe che gli preferisco di gran lunga (il "tizio" che dicevi tu nell'articolo) li trovo sullo stesso livello, ma se devo rispondere al sondaggio dico Naruto. Perché? Forse solo per "bilanciare la questione", visto che tra i due è quello che, come avrai capito, trovo maggiormente sottovalutato, molto spesso si dice che faccia schifo solo perché influenzati dalla maggioranza delle persone, e non perché lo si ha effettivamente analizzato. Hai detto già tu alcuni dei suoi lati positivi, ma io vorrei aggiungere che il manga non muore affatto con lo "Shippuden" (che poi non esiste se non nell'anime, come per Dragon Ball Z), anzi, se devo dire quello che secondo me è l'apice della storia, dico la saga di Pain. Perché è in quella saga, che vediamo Naruto mettere i suoi ideali seriamente a confronto con quelli di un uomo che ha ceduto alla rabbia e all'odio, e ne esce più maturo e ben deciso a spezzare il "circolo dell'odio" che ha regolato il mondo ninja dalle sue origini. Sinceramente, tutto questo approfondimento psicologico in One Piece non l'ho mai trovato (e, come hai detto tu, Usop è l'unico membro della ciurma ad avere una caratterizzazione un po' approfondita, e per questo in passato era il mio preferito). Poi, in Naruto, è bello vedere come dettagli disseminati gradualmente per tutta la storia abbiano portato allo svelarsi dei nemici finali, ossia Obito, Madara e infine Kaguya. E anche quest'ultima battaglia con Sasuke, per quanto un po' forzata, potrebbe andare bene ad incastrarsi con la storia dell'"odio" e del suo superamento. L'unica cosa che ultimamente è diventata piuttosto noiosa sono i combattimenti, quelli li preferivo di gran lunga in passato, spero che almeno quello con Sasuke, se è vero che è l'ultimo, sia ben fatto! Comunque, la maggior parte delle cose le ho scritte in un post sul mio blog, lo linko non tanto per spammarlo, ma perché odio ripetermi, dopo che ne ho parlato per ore. Ah, e farò anche un post "a manga concluso" per tirare le somme su cosa mi è piaciuto e cosa no nelle ultime battute.
    http://timbermaniacsitaly.blogspot.it/2013/12/timber-manga-naruto.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono stato sul web uno dei primissimi a criticare Naruto. Fanno testo i miei articoli, tra cui questo: http://www.sommobuta.com/2010/10/naruto-e-bleach-cronaca-di-una.html

      4 anni fa.

      E sono cose che penso tutt'ora.

      Nonostante tutto Naruto lo consiglio ancora, perchè si fa leggere. E diverte. Gli aspetti positivi sono "di più" di quelli negativi. E tanto basta

      Elimina
    2. E ciò che mi è piaciuto, infatti, è che proprio tu, che l'hai criticato più volte e lo critichi tuttora, abbia voluto chiarire questa situazione. Perché sul web è facile dire, visto che ultimamente lo dicono tutti: "W One Piece, naruto fa schifo". Pochi prendono la questione seriamente, e basandosi sul sentito dire preferiscono assecondare l'opinione comune, proprio per questo ripeto che ho apprezzato molto la tua iniziativa.

      Elimina
  13. Allora partendo dal presupposto che ho sempre odiato questo particolare confronto, proprio per il fatto che sono sempre stati molto diversi fra di loro,e che li ho conosciuti grazie al'anime di italia 1, dico che Naruto lo apprezzavo molto di più soprattutto perché Naruto si allenava costantemente, si metteva d'impegno per migliorarsi inventare nuove tattiche e tecniche ma nonostante questo perdeva, e in pratica per andare avanti, salvare se stesso e i suoi amici doveva arrendersi al demone che ha devastato il suo villaggio e lo ha fatto più volte, e ho continuato ad apprezzarlo fino alla comparsa di Bee, questo perché da quando si è capito che si poteva non solo controllare il proprio demone, ma essere anche suo amico ho capito cosa sarebbe successo. Il fattore amicizia a tutti i costi non mi dava fastidio ma poi addirittura la volpe, no, non potevo accettarlo, dove era finito il fattore se ne abusa rischia la vita, poi dalla trasformazione in Super Sayan lo leggo davvero solo per sapere la fine,
    OnePiece invece l'anime non me lo ha fatto apprezzare più di tanto ma da quando arrivai a metà Thriller Bark, non ricordo nemmeno come capii che ciò che stavo guardando era il seguito di "quel cartone dove i cattivi avevano i numeri" ho deciso di capire cos'era e leggendolo tutto da capo in scan mi sono appassionato.
    Alla fine della fiera quindi dico che preferivo naruto ma il tradimento fa male e che ora OnePiece lo ha giustamente superato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che scende in campo il fattore "col senno di poi". Quindi Naruto con l'andare del tempo rispetto a One Piece scade.
      Purtroppo.

      Elimina
  14. Argomento spinoso, trattato in modo ottimo, grande Sommo.
    Lascio un primo fugace commento, magari, se riesco, esporrò al meglio il mio pensiero. Magari a parità di volumi, Naruto era paragonabile se non superiore a One Piece, ma, visto che entrambi poi hanno continuato la numerazione fino ad ora, One Piece è nettamente migliore di Naruto, certo, ha le sue pecche e difetti, ma nella globalità è superiore. Perchè Kishi ha sciupato tutto l'ottimo lavoro con cui aveva iniziato. Cosa che Oda non ha fatto, anzi, ha migliorato sempre più il suo lavoro. E penso che questo sia un dato di fatto, non solo soggettivo. Al di là di alcune forzature che può avere a vuto o avrà One Piece, nel complesso può guardare dall'alto l'opera di Kishi. E mi spiace anche un pò, perchè io adoro i ninja e, come potete ben immaginare, mi piaceva Naruto, quando si trattava di ninja, non di poteri stile DragonBall o non so cos'altro.
    Per concludere, per me il confronto alla luce degli anni di pubblicazioni di entrambe, le serie, che seguo tutt'ora, Naruto non può nemmeno sfiorare One Piece.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, diciamo (come scritto) che se io non sapessi nulla dei due fumetti e li leggessi in contemporanea, probabilmente Naruto mi piacerebbe di più. Poi pian piano Naruto se ne scende, mentre OP rimane stabile sui suoi standard.

      Elimina
  15. Secondo me paragonare due fumetti per singoli volumi usciti è molto sciocco. Ogni manga ha una certa durata e tipologia di narrazione; se usassimo questo metodo di valutazione allora FMA non può che essere inferiore a HSDK o comunque ai manga di 50 e più volumi, quando in realtà è (quasi) sempre il contrario. :P
    Per quanto riguarda chi sia il fumetto migliore tra OP e Naruto non posso che dire Naruto. E’ un parere prettamente soggettivo, perché oggettivamente se si valutano globalmente le due opere (e intendo compresi gli ultimi 4/5 anni di Naruto) OP offre molto più. Però soggettivamente OP non è mai riuscito a prendermi. Riconosco che ha grandi punti di forza, ma il modo di sceneggiare di Oda, gli scontri, il character design, la psicologia di alcuni personaggi, il disegno ecc.. sono tutti elementi che soggettivamente non mi sono mai piaciuti. Problema mio, lo so, poiché proprio questi elementi hanno contribuito alla sua fama. Invece Naruto mi ha sempre trasmesso grandi emozioni, forse perché è stato facile fin dall’inizio immedesimarmi in Naruto stesso. L’arco narrativo di Zabusa mi ha veramente commosso, lo scontro ideologico fra Gaara e Naruto è stato anche quello veramente toccante, ma anche lo scontro con Neji e Sasuke mi hanno davvero emozionato. Poi è inutile negare quanto mi siano piaciuti certi scontri dello shippuden (sono arrivato a stare in piedi di notte per aspettare che la mia linea 50kb scaricasse i 100 e passa mega dei volumi xD). Tutavia dal discorso con Pain è innegabile che Naruto sia effettivamente peggiorato (dalla guerra sprofondato) e che abbia perso i suoi tratti distintivi, però per me un manga (così come un libro, film, serie tv) è emozione e Naruto nel complesso è riuscito ad emozionarmi di più ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, che fumetto sarebbe "HSDK" (FMA ho capito che è Fullmetal Alchemist)? XD
      Niente da dire sul tuo discorso, capisco benissimo il punto di vista. ;)

      Elimina
    2. Si riferisce a Hystory's Strongest Disciple Kenichi, da noi conosciuto solo come "Kenichi"! Ho letto i primi volumi quest'estate e mi ha divertito parecchio, anche se non ho idea di come la storia possa evolvere in 50 e passa volumi!
      Comunque interessante il suo punto di vista.

      Elimina
  16. La mia personale opinione è che One Piece sia nettamente superiore, per motivi ampiamente condivisi e citati da te Sommo e dalla maggior parte dei fans di quest'opera. Nel mio caso però questo penso sia dovuto al fatto che io abbia cominciato la lettura di Naruto ben prima di quella di One Piece e, quando sono arrivato al punto in cui leggevo i due manga settimanalmente con le scan (post time skip per One Piece e inizio della guerra per Naruto), quest'ultimo non ha retto il confronto col primo a causa del calo della parte finale del manga. Penso che la mia preferenza sia quindi dovuta principalmente al momento in cui sono arrivato alla conclusione del forcing di capitoli letti di seguito. A questo proposito ritengo che sia il fattore determinante nella scelta di una preferenza: il momento della storia in cui avviene rispettivamente l'approccio al manga.

    RispondiElimina
  17. Io faccio sempre questo auto-quiz per sapere cosa mi piace davvero: lancio una moneta, se esce testa, mi devo leggere un capitolo a caso di X, se esce croce uno a caso di Y; ora pongo X=Naruto e Y=One Piece. Limito i capitoli per Naruto, cioè dall'inizio fino allo Shippuden, e di One Piece, dalla Rotta maggiore...in poi. Tiro la moneta e......internamente spero che esca croce! Mi spiace per i ninja ma One Piece mi ha conquistato nella sua interezza, mentre Naruto...bhe lo guardavo/leggevo solo che mi piaceva Orochimaru! Sennò fuffa per me ^^'

    Naruto non lo seguo da Hidan e Kakuzu (fai te...), quindi non so dire quanto ora sia forte Naruto rispetto a Rufy e nemmeno sappiamo quanto effettivamente è forte Rufy, quindi non saprei chi vincerebbe...!

    Sulla psicologia dei personaggi, eh sì, purtroppo One Piece perde di brutto, ma mi sembra che LENTAMENTE la situazione "piattume psicologico" almeno della ciurma stia migliorando...forse :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ora faccio outing: quando escono il giovedì i 3 capitoli, quello che leggo SEMPRE per primo è Naruto. SEMPRE. :D

      Elimina
    2. Anche io leggo per primo Naruto, ma semplicemente perchè me lo voglio liquidare in fretta per poi concentrarmi sullo studio di One Piece :D

      Elimina
  18. Personalmente mi ha sempre preso poco il caro Naruto.
    Sarà per i ninja, sarà per alcuni personaggi.
    Non che mi sia dispiaciuto, tuttavia One Piece gli è sempre stato 50 spanne sopra!
    Tutto qua :)

    RispondiElimina
  19. Bell'articolo davvero!!
    Io penso fondamentalmente una cosa:One Piece non è il capolavoro assoluto nella storia fumettistica dell'(eheh mi consenta cit.)umanaumanità,e naruto non è lo schifo assoluto.

    A me se in questo momento mi chiedessero di scegliere tra One Piece e Naruto non saprei rispondere,ho quasi paura a fare un torto a uno dei due.

    Sono affezionatissimo ad entrambi,fanno parte della mia filosofia di vita e secondo me sono gli unici veri eredi di Dragon Ball.

    Ultimamente va di moda esaltare One Piece e gettare merda su Naruto,ma in una piccola ma cmq presente % accade il viceversa.

    Tutti noi(o quasi) sappiamo del "tracollo" che ha subito naruto,ma se cmq lo consigliamo sempre e un po'continua a piacerci(soprattutto ricordando i vecchi fasti e anche qualcheduno nuovo) vuol dire che un motivo sotto sotto c'è,ovvero:Naruto non è un manga di merda,naruto è un ottimo prodotto,che è diventato famoso appunto perchè cmq è bello e godibile.
    Ultimamente va di moda gettarci sopra sterco,ma Naruto rappresenta una non trascurabile fetta della storia manga moderna,chi lo nega o dice il contrario oggettivamente stavolta si che sbaglia.

    One Piece è fantastico,lo dimostra il fandom(quello serio),lo dimostrano le vendite e cmq il carisma dell'opera stessa. In questo momento è il Numero 1.

    Ora però buta volgio una promessa da parte tua: promettimi che quando naruto finirà(1 2 mesetti) tu farai un articolo TOTALETOMBALE:Pregi difetti,momenti epici-cacate,bum bum e cali...insomma ci siamo capiti:)

    RispondiElimina
  20. Eheh...bella questione!

    Io sarò ovvio, ma vorrei partire dal presupposto che se non fossero stati contemporanei probabilmente staremmo parlando del nulla, perchè farebbero tutti e due parte della "storia dei grandi manga"...mi chiedo...non potrebbe essere quello che è successo un pò con ken il guerriero e dragonball ( due grandissimi manga), cioè che essendo contemporanei uno ha risentito dell' altro? (in questo caso più ken rispetto a goku) anche se ovviamente potrei sbagliarmi...Che ne pensi sommo??

    Comunque sia la questione rimane tosta: io devo essere onesto...cominciai a leggere naruto e poi a seguire l'anime però lo trovai abbastanza scontato perchè mi dava l'impressione di essere la solita storia ninja...nasci con una caratteristica particolare, cresci come un ninja, fai la vita da ninja e poi arriva il momento per cui sei nato...e via dicendo..mi piacevano sasuke, orocimaru e gaara come personaggi, che erano(sono) anche ben caratterizzati come dici tu, però resta quello che ho detto(a parer mio)

    One piece lo trovo completamente diverso perchè è un opera universale...unisce sentimenti, avventura, onore, risate in una storia non troppo scontata, nel senso che, per esempio, a differenza di naruto, che per "vincere alla fine" dentro di sè ha già la volpe a nove code, rufy non ha assolutamente il potere e la forza per realizzare il suo sogno e dovrà riuscirci con la volontà e l' impegno in un crescendo di avventure...ho sentito di molti che si sono lamentati della "calata" di naruto e credo che anche questo incida, perchè per i manga come quello di Oda, che in teoria dovrebbe toccare i 1000 capitoli, tenersi su un certo livello è fondamentale. Lui lo sta facendo e anche molto bene secondo me...e qui viene fuori forse la differenza più grande, cioè mantenere vivo l' entusiasmo del lettore che è di fatto il primo motivo per cui si scrive credo...
    Al di là della durata e dei volumi singoli, dei vari rufy, sasuke ecc ecc....la differenza la fanno anche i gusti...sarà forse una battaglia eterna XD

    RispondiElimina
  21. Non che trovi One piece il capolavoro assoluto come tanti...... ma di sicuro scelgo lui , Naruto per me ormai è spazzatura condita con bimbominchiate
    l unica cosa che trovo di bello negli ultimi capitoli è che sono propio gli ultimi .La piu grande delusione scritta su manga .

    RispondiElimina
  22. Sarò breve nella scelta, anche perchè mi preme più parlare della psicologia dei personaggi, punto che più mi ha colpito del tuo articolo :)
    Io ho letto prima Naruto, l'ho divorato e mi ha preso tantissimo da subito. A differenza della maggior parte dei lettori, che dicono che Naruto finisce dopo la battaglia Naruto vs Sasuke, a me è piaciuto fino all'inizio della grande guerra ninja. Per me il vero calo è iniziato lì. Tra l'altro Naruto letto settimanalmente è di una noia mortale.
    One Piece lo comincia molto dopo, 4 anni forse. Sconsigliatissimo da tutti. "troppo lungo" "sempre uguale" "non leggerelo, non crepa mai nessuno". Fregandomene di tutti ho iniziato a leggerlo, e meno male, mi sarei perso quello che adesso è il mio manga preferito.
    Sommo, il fatto che tu abbia letto prima OP non credo c'entri nulla. Io ho fatto il contrario. One Piece mi ha semplicemente preso di più per "ovvi" motivi. ( quell'ovvio è proprio da presuntuosi XD)
    Scelgo OP, anche se mi dispiace che Naruto sia andato a puttane perchè adoravo anche lui.

    Passiamo alla psicologia
    "One Piece eccelle nel character design, nella profondità della storia e nella varietà delle situazioni? Ma è una frana con la psicologia dei personaggi, la maggior parte dei quali sono piatti e banali"

    Ecco, diciamo che bisogna anche vedere cosa si intende per piatto e banale, perchè credo che con i personaggi creati da Oda, che trasudano comunque carisma da tutti i pori, siano parole un po' grosse. Sono d'accordissimo con te sul fatto che non abbiano chissà che introspezione psicologica, ma non è "solo" questa a creare un buon personaggio. Se basta questo, allora anche i personaggi di Naruto sono piatti e banali, perchè per quanto mi riguarda la sofferenza interna della maggior parte di loro, spesso si racchiude in un "voglio essere accettato dagli altri" (Naruto,,Gaara,Rock Lee, Neji,Choji ecc) "Nessuno mi capisce, mo distruggo tutto per i mie ideali" (Praticamente quasi tutti i cattivi). I personaggi di One Piece caratterialmente sono tutti più o meno interessanti. La maggior parte sono strutturati così bene che tu senti di conoscerli a pieno e sai cosa pensano e cosa potrebbero fare, proprio perchè hanno un carattere loro. In Naruto, a dire la verità, a parte rare eccezioni (Shikamaru o Jiraya mi vengono in mente adesso) i personaggi mi sembrano cambiare opinione troppo spesso. Chi è chi? A me questo non sembra un buon lavoro, può esserci dietro il lavoro psicologico che cacchio ti pare, ma se Naruto incontra Gaara e pensa che sono uguali, che Sasuke è uguale a lui, che Pain è uguale a lui, che tutti hanno sofferto per la stessa cosa...bo, non sembrano così ben caratterizzati.
    Tornando ai personaggi di OP, devo dire che per come sono strutturati sono più prevedibili, però a volte è proprio per questo che ci sorprendono. Eempi? Avresti mai detto che Sanji avesse paura dei ragni e degli insetti in generale? Che Nami, che sembra così legata a tutti, durante l'immersione prima di skypea di Sanji, Rufy e Zoro, di fronte al pericolo, se ne uscisse con un " scappiamo tutti e lasciamoli lì" lasciando sbigottiti i compagni di ciurma? Che Zoro non volesse combattere con le donne? Che Franky baciasse una in bocca?
    Mi sto dilungando. In sostanza spero si sia capito cosa sto contestando.
    I personaggi di One Piece non hanno un' introspezione psicolgica? Vero. Questo fa sì che siano banali e piatti? Falso.

    Ah, tanto per non fare lo sborone e il sapientone, mi stava a cuore parlare di questa cosa perchè ho studiato 3 anni in una scuola di fumetto e ho visto come si creano i personaggii e posso garantire che non serve la psicologia interna per rendere un personaggio "grande". Diciamo che può esserci anche quella.

    RispondiElimina
  23. FANNO TUTTI E 2 CAGARE MANGA MERDA BUTTATE IL VOSTRO TEMPO IN ALTRO FALLITI

    RispondiElimina
  24. Saranno i disegni, sarà la trama, la profondità psicologica dei personaggi, anche quelli secondari, che mi piacciono tanto, Naruto è sempre stato per me anni luce sopra One Piece :)

    RispondiElimina
  25. Io amo allo stesso modo entrambi i manga, si ci sono quei momenti di noia o dei problemi nella scrittura ma se critichiamo l'operato degli altri significa che pensate di far meglio. Fatelo e vedrete le difficoltà. Io li adoro entrambi solo perchè quando ho iniziato a leggere naruto contemporaneamente ho iniziato one piece. Sono diversi i due personaggi ma hanno dei punti in comune, seguono i loro sogni a qualsiasi costo, sono cocciuti e determinati e in un certo senso sono entrambi bambineschi e un po sciocchi, però sono come la pizza e la nutella entrambi buonissimi, possono piacere o non piacere, ma non possono essere messi sullo stesso livello siccome sono storie estremamente differenti. Io trovo che chiediamo ai mangaka troppo, qualcosa che neanche noi riusciamo a soddisfare. Vorrei non finissero mai naruto e one pice

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro