30

La pezzenteria degli YouTuber che parlano di fumetti

Si discuteva qualche giorno fa su Facebook con alcuni amici e su un paio di gruppi a tema di YouTube Italia. E ok, al di là dei big e dei canali di nicchia di qualità è indubbio che la stragrande maggioranza sia schifezza (ma badate bene: al netto della maggioranza dei temi è una cosa che capita in ogni ambito).
Provate a farvi un giro sul tubo così, a caso: vi imbatterete nella maggior parte delle volte in video amatorialissimi e trashissimi.
E per carità: va bene così. È normale che sia così. YouTube è nata come piattaforma di condivisione, e molto più e (forse) molto meglio di Facebook (e degli altri social network) riesce a mettere in contatto milioni di persone.
Una cosa però mi ha stupito nel mio peregrinare tra canale e canale, alla ricerca di spunti/idee/soggetti/modelli/impostazioni da copiare plagiare sciacallare depredare cui prendere spunto: noi italiani, su YouTube, siamo i più bravi al mondo nell’ambito dei fumetti.
Strano, eh?

Un Logo, un perchè

E invece è verissimo. Al netto dei miei impedimenti linguistici che non mi consentono di giudicare uno youtuber francese o tedesco o spagnolo, e limitandomi al puro mondo anglofono (che in proporzione rappresenta un buon 75% di coloro che fanno video su YouTube) è uscito fuori che non ci sono corrispettivi anglofoni allo stesso livello di un Dario Moccia, di un Caverna di Platone, di un 88Ferro, di un Tales of Sam o di un Tizio Qualunque.

Certo, ci sono ottimi youtuber che fanno video in lingua inglese su comics e graphic novel, ma spesso non vanno oltre un’infarinatura di base e il minimo sindacale delle loro opinioni personali. Sono bravi tecnicamente, hanno un’impostazione grafica fantastica…ma contenutisticamente parlando non offrono nulla di più.

Nessuno parla di noi in maniera degna!

Non c’è mai uno slancio, un impulso, un’intuizione geniale che ti fa dire: “Ah, che bello! Ho visto un video particolare!”. È tutto molto normale, banale e scontato. Senza voler offendere nessuno, le discussioni a tema fumetto dei più importanti youtubers anglofoni sono le cose che io e i miei compagni ci dicevamo al liceo 15 anni fa.
Il livello è esattamente questo.

Non parliamo poi di quelli che discutono di manga. Se ci sono comunque alcune eccellenze*in ambito comics, sui manga la situazione è ai limiti del drammatico. I più seguiti (e giuro che non scherzo) comprano il manga “X”, lo mostrano alla telecamera, dicono il titolo e poi per cinque minuti di fila si limitano a un “WOW! Fantastic! Amazing! Awsome!”
Fine della recensione.

Captain Awsome, il supereroe che ci meritiamo!

Sarebbe anche molto ingiusto tirare in ballo quelli che settimanalmente analizzano i capitoli di One Piece o degli altri manga di Jump in inglese. Io sono di parte, quindi magari posso anche passare per quello che non parla in maniera obiettiva, ma vi invito ad andare a vedere i canali più quotati dei #massimiesperti (si fa per dire) anglofoni. Video striminziti di 5 minuti (se va bene) in cui si limitano a raccontare la trama e a dire se gli è piaciuto oppure no.
Stop.

Ora, se nei forum si è sempre discusso di One Piece in tutte le sue sfaccettature io sono stato il primo a portare la discussione nel mondo 2.0 e ad “imporre” (diciamo così) una certa tipologia di discussione: One Piece è figo, è bello è potente quanto volete voi, ma al di là dell’avventura e delle botte c’è di più. Senza perdere la bussola sull’avventura e sulle botte, proviamo anche a focalizzarci maggiormente su quel “di più”. Sono sicuro che ne gioveremo tutti.

Il peggio del peggio sul Tubo!

E infatti, oggi, le pagine sui social network che vanno per la maggiore, nonché i canali YouTube a tema più seguiti sono quelli che, pur non disdegnando mai la discussione spicciola sulle cose più triviali offrono al proprio pubblico approfondimenti su questo o quell’aspetto culturale di One Piece.
E io, di questo, sono molto, molto contento.

E da questo punto di vista non c’è nessuno al mondo, al pari della community italiana di One Piece, che parla di un fumetto in una maniera così diversa e così completa. E con i colleghi anglofoni c’è un abisso qualitativo impressionante.

Non fatevi risucchiare dal gorgo del nulla!

Per dire: il video di dellimellow su Sanji vicecapitano, per quanto comico e surreale nell’esposizione, contenutisticamente parlando è uno dei video più originali in lingua inglese su One Piece che potete trovare su YouTube…

Una spiegazione al perchè di tale "pezzenteria" anglofona me la sono anche data. Ma di questo, magari, ne parliamo un'altra volta.

E voi che mi dite?
C’è qualche youtuber angolofono che seguite per quanto riguarda i fumetti?

30 commenti:

  1. i meglio sono gli utenti italiani che vi sostengono xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E diciamolo: che santa pazienza, che c'avete. XD

      Elimina
  2. se mi mettessi a smontare teorie in inglese, aprirei gli occhi a tutti i nabbi del mondo *_____*

    buta possiamo aprire un canale di collaborazione

    Great Expert of One Piece

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da gennaio un report in inglese al mese penso di farlo. Spero. Tempo volendo. Il guaio è sempre il tempo.

      Elimina
  3. Secondo me è anche questione di una certa cultura del panorama fumettistico. Il lettore medio di fumetti inglese non credo che abbia mai avuto la possibilità di leggere qualcosa di ricercato,qualcosa di diverso dal solito shonen...quei piccoli capolavori che ti aprono il cuore e la mente.
    Magari sono legati più alla cultura del comics che del manga e anche questa potrebbe essere uno spunto interessante dal quale trarre le conclusioni.
    Io farei leggere ad un inglese,spagnolo,tedesco,svedese ecc. una qualsiasi opera di Taniguchi, farei leggere Araki e perchè no anche Takahashi. Credo che in Italia noi abbiamo la fortuna di veder pubblicati numerosi titoli che nel bene e nel male ci hanno formato e ci hanno fatto venir fuori quell'occhio critico con il quale quotidianamente dimostriamo di vedere oltre le spoglie paginette di un libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, assolutamente sì. E' la stessa risposta che mi sono dato io.

      Elimina
  4. ora che ci penso qualcuno di voi potrebbe iniziare a fare i video in inglese, o almeno a sottotitolarsi non so... comunque no, non seguo nessuno straniero (anche Italiani ne seguo pochi: Tu, il Darione nazionale e il Tizio) quindi porprio non so, ma magari questa sera vado a dare un occhiata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto sopra, da gennaio, nonostante il mio "strong italian accent", almeno un report inglese al mese proverò a farlo.

      Elimina
  5. Per quanto riguarda One Piece, a me voi della community italiana a volte fate ridere (in senso buono eh), per la storia del #massimoesperto ecc ecc.
    Eppure non esiste al mondo una community che raccoglie così tanti appassionati in grado di approfondire a QUESTI LIVELLI un manga "di botte" (cit.) come One Piece.
    Queste sono le piccole cose che ancora mi fanno credere in quel poco di buono che è rimasto su Youtube Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberto #massimoesperto di #massimiesperti

      Elimina
  6. Io sono cresciuto ed adesso lavoro in territorio anglofono. La verità è una sola: sono piatti! Qualunque cosa fanno la fanno in modo piatto. Non mi sorprende ciò che dici. Anzi... La verità è che se noi italiani fossimo meno ladri e menefreghisti e la smettessimo di venderci al miglior offerente, (la storia insegna e se non mi credete chiedete a sommobuta visto che è laureato in storia... (Right?)) saremmo uno dei paesi più avanzati e idealisti al mondo. Sommo ti ho suggerito di fare un saggio su ask... Fai quel saggio in inglese e poi passami la percentuale!!!!!!! Ciao :-)

    RispondiElimina
  7. Seguo poco la community di YouTube (se non per qualche big e alcuni canali inglesi che però non parlano di fumetti) perché preferisco leggere i post ad ascoltare una persona che parla. Quindi non sono la persona più indicata per discutere di come venga trattato One Piece ma volevo preparare anche io una serie di post a tema e mi sta venendo l'ansia da prestazione XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici...
      Sta succedendo lo stesso per me :D

      Elimina
    2. Tu scrivilo. :D
      Che se viene anche solo 1/100 come quello #totaletombale della serie animata di Batman è un capolavoro. ;)

      Elimina
  8. Voglio essere sincero...
    Non segui youtubers fumettistici di altri nazioni, mi bastano voi italiani :)

    Per il resto vedo una Community Italiana One Piece decisamente Poderosa: fanno un lavoro che nemmeno i giapponesi farebbero!
    Ogni volta rimango a bocca aperta per le teorie che prevedono (per dire azzeccano, che mi sembra un brutto termine :D).
    Oppure rimango sempre affascinato dall'introspezione che trovano in certi capitoli.
    Penso al capitolo recente "Dichiarazione di Umanità": quando ho scoperto a cosa Oda l'avesse collegato... mi sono commosso!
    E questo non l'avrei mai capito la Community Italiana... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, bisognerebbe vedere se in Giappone c'è qualcuno stile "noi". Ma bisognerebbe sapere il giapponese per scandagliare a fondo YT jappico.

      Elimina
  9. Sono sempre convinto che il mondo degli youtubers americani/inglesi che parlano di manga sia pieno zeppo di giappominchia e gente effettivamente incapace di parlare seriamente di questo argomento. Le recensioni dei capitoli settimanali (siano essi One Piece, Naruto, Bleach, Toriko, Fairy Tail e quant' altro) sono spesso quanto di piu' piatto e insulso possibile. Descrivono i capitoli dicendo questo e' figo, questo e' figo, questo no.... e basta, si fermano spesso a questo.
    Oppure fanno reazioni live ai capitoli.. che spesso non permettono neanche di analizzarlo per bene.
    Gente come Sawyer7Mage, Codeprovider o Fornever World sono degli assoluti incapaci per me.

    Anche se qualcuno un po' piu' preparato lo trovi.. di tanto in tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno Sawyer7Mage, rispetto agli altri, è simpatico. XD

      Elimina
  10. Cavolo, è effettivamente un mondo che non conosco quasi per nulla.
    Di americano conosco un tizio che recensisce giocattoli (ma solo perché io sono fan dei Masters... immagino piacciano anche a te -attento alla risposta, potrei ucciderti :p)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco: ora me lo devo andare a cercare. Non si danno queste risposte, Moz, sapendo cosa puoi provocare...

      Elimina
    2. Pixel Dan, recensisce i Motuc :)

      Moz-

      Elimina
  11. Hai mai sentito comicbookgirl19? E' vero che non parla solo di fumetti, ma l'ho sempre trovata fantastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una delle poche eccellenze di cui parlavo sopra. Ma anche lei, tutto sommato, non raggiunge livelli stratosferici, per quanto stilisticamente sia assolutamente impeccabile.

      Elimina
  12. io seguo molto Linkara, di Atop the 4th Wall, mi ha aiutato a cominciare a leggere i comics

    RispondiElimina
  13. WOW non sapevo che la Community italiana di YT fosse una se non la più avanzata in ambito di recensioni/discussioni manga/anime.........pollice in su per You Tube Italia;)

    RispondiElimina
  14. Personalmente io non seguo nessun youtuber straniero che parla di fumetti, anche se concordo in pieno con ciò che hai scritto nell'articolo, Sommo. Personalmente, per quei pochi video che ho visto sono completamente d'accordo nell'affermare che noi italiani siamo migliori in termini di qualità...
    In ogni caso io seguo un solo youtuber che parla e fa recensioni di anime, che si chiama GR Arkada. Penso che lui sia uno dei migliori nel suo campo.

    RispondiElimina
  15. Video americano di una scena di Enies Lobby dell'anime di One Piece.
    Nei commenti, il più "spolliciato" è un tale che dice in inglese "enies lobby è la parte migliore, le altre saghe e soprattutto le ultime fanno un po' schifo".
    Mia reazione: ma che cazzo sta a dì?? Ora leggo le risposte e sentiamo come lo insultano.
    Le risposte: "è vero, anche skypeia è noioso, il meglio è marineford", "il timeskip ha un po' rovinato il manga", "ragazzi calma lo sappiamo tutti che fisherman island è la saga peggiore ma almeno è apparsa Big Mom..."
    Eh no, non potete dirmi che la saga con Otohime e Tiger fa schifo...!
    Esprimo il mio disappunto motivandolo: "Oda ha inscenato un perfetto trattato sul razzismo" (cit. delli); "ma chissenefrega, non c'era l'azione di Enies Lobby!"

    Credo che in america si abbia la tendenza a guardare solo alle botte...

    RispondiElimina
  16. vogliamo parlare degli spagnoli? ...

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro