16

Perchè (anche) Avengers - Age of Ultron non m'è piaciuto

E dire che a me i film caciaroni piacciono. Anche molto. E anche la quasi totalità dei film Marvel, comprese alcune ciofechine mica da ridere, tutto sommato non mi sono mai dispiaciute.
E allora perché Avengers proprio non mi scende giù?
Che mi hanno fatto di male sti supereroi quaqquaraqquoni*?
Proviamo a ragionarci su, ok?

Andando a ritroso qui sul blog potete trovare QUESTO ARTICOLO: The Avengers non m’è piaciuto, però…, in cui spiego il come e il perché il primo film sui Vendicatori non m’era andato giù. C’è però una differenza sostanziale tra il primo e il secondo lungometraggio: il primo mi aveva lasciato totalmente indifferente; Avengers – Age of Ultron, invece, mi ha fatto incazzare.
Perché aveva tutte le carte in regola per essere un GRANDE film.


L'Hulkbuster però ha meritato

Mentre lo guardavo non riuscivo a togliermi di dosso una brutta sensazione: stavo vedendo una puntata di una serie tv lunga due ore e mezza, non un film. Non stavo vedendo “cinema”. Non mi reputo un #massimoesperto di cinematografia, ma divoro una media di 250 film all’anno sin da quando ero un marmocchio, quindi l’occhio alla cinepresa un pochetto l’ho sviluppato. E per tutti i 140 minuti di Avengers: Age of Ultron ho avuto quest’urticante percezione che ogni singola scena fosse sbagliata, o che fosse ai livelli di soap opera anni ’80. I campi/controcampi tra Banner e Vedova Nera a casa di Occhio di Falco avrebbero fatto rabbrividire persino Grecia Colmenares**, tanto erano rozzi e accettati***.

Spesso ho fatto fatica a stare dietro alle scene d’azione, talvolta molto confusionarie, nonostante ci siano un paio di momenti, evidenziati col rallenty (che da soli valgono anche tutto il film, sono onesto nel dirlo) che paiono delle splashpage che prendono vita. E la colpa, credo, sia anche del montatore, che spesso pare aver tagliato scene a caso per abbassare il minutaggio.


La scusa di Whedon è che il film durava 4 ore, e hanno dovuto eliminare il superfluo: ma al di là degli evidenti buchi narrativi (Thor a zonzo alla cazzo, Hulk che nella battaglia finale praticamente scompare, l’hacker che non si sa chi è o che fine fa – sembra un pretesto -, lo Shield redivivo senza un perché, e così via) mi è sembrato che le singole scene in sé non funzionassero per niente, tanto che il film, alla fine, (mi) sia risultato come una serie di clip slegate tra loro e montate a caso.

Ed è un peccato, perché la storia di fondo era interessante, e la minaccia di Ultron e dei suoi replicanti era decisamente più concreta di quell’armata farlocca di chitauri del primo Avengers. Anche Ultron stesso, come antagonista e “villain” era più credibile e affascinante di quel brocco di Loki.
Insomma, per quanto mi riguarda, Avengers – Age of Ultron è stata un’occasione persa.

Però Visione spakka.
Debbrutto anche.

A voi invece è piaciuto?

---------

*Parola inventata al momento e priva di significato. Ma suona bene.
**Nota per i più giovani: una delle più eminenti esponenti delle soap latino-americane degli anni 80/90.
***Inteso come “tagliato con l’accetta”.

16 commenti:

  1. A me è piaciuto solo perché amo i film della Marvel ahab però in effetti uscito dalla sala per quanto non vedessi l'ora di vedere infinity war (merito solo di thanos alla fine) ero convinto che mancasse qualcosa. Anche a me non ha convinto per nulla, troppo veloce. Sopratutto occhio di falco che prima dice di non avere una ragazza e poi è sposato. Non ho capito se era ironia o se proorio è tonto lui ahah.

    RispondiElimina
  2. Carino. Ultron non mi piaciuto, piuttosto piatto, e avevo aspettative alte perché tutti ne parlavano tanto e troppo bene. Non mi è parso nulla di che. Visione nemmeno ho gradito, forse perché non conosco i fumetti, e la sua entrata in scena mi è sembrata piuttosto frettolosa. L'azione l'ho apprezzata, infondo sono andato a vedere un film di botte, concordo con qualche scena un polo confusionaria, ma credo sia dipeso, nel mio caso, da un cinema in cui lo proiettavano che non era uno di quelli cazzuti.
    Nel complesso ho preferito Avengers, il primo e il secondo Thor, il buonissimo secondo Cap (son contento i fratelli Russo prendano la regia dei prossimi due Avengers), il divertente Guardoni della Glassa, e il primo e ottimo Iron Man.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Millemila errori grammaticali, perdonami, colpa del cellulare.

      Elimina
    2. Ok, ma GUARDONI della GLASSA = mitico cellulare! xD

      Elimina
  3. Tanto sommo lo sappiamo che sei un Dc-fag.. :P

    Io ho adorato il primo Avengers e il secondo ancora di piu'. A volte e' lento e a volte confuso... ma riesce a compensare con alcune scene di azione magistrali (in primis la prima e lo scontro fra Hulk Buster e Hulk) e approfondimenti psicologici che ho particolarmente apprezzato. Per me e' stata una versione ampliata, piu' complessa (anche se non senza pecche) del primo film sui Vendicatori. Il che mi ha fatto solo piacere.

    Avengers 2 miglior film della Marvel... anche se di meraviglioso come X-Men Days of the Future Past ancora non c' e' nulla.

    E poi.. tanto lo sappiamo che sei un DC-fag.. :P

    RispondiElimina
  4. L'hacker è Jervis (o come si scrive)

    RispondiElimina
  5. Fra poco farò uscire il mio punto di vista...
    Ma lo anticipo qua. E' un giocattolone. Bello colorato, ma che si rompe subito.
    Primo tempo molto telefonato, scene scontate.
    Per il resto passa veloce e diverte. Gli do un 6,5 ... anzi un 7 per attirarmi i gli amanti del cinecomics eheheh

    RispondiElimina
  6. Mi sento vecchia a ricordare Grecia Colmenares.

    Detto questo, qualche buchetto narrativo l'ho percepito anche io ma tecnicamente (per quel che me ne posso capire, ché io parlo di cinema ma #massimaesperta non sono e non sarò mai, soprattutto di montaggio, regia ecc.) l'ho trovato molto valido :)

    RispondiElimina
  7. La sensazione che ho subito uscendo dal cinema è stata la stessa dopo una maratona di telefilm: tanta roba, troppa roba in poco tempo. Tralasciando lo stato allucinatorio in cui sono piombato nel tragitto dal cinema a casa( ho pensato a qualunque altra cosa fuorché al film stesso), posso descrivere questo film in una piccola citazione: "Fenomenali poteri cosmici, in un minuscolo spazio vitale". In sostanza "a caricare troppo il mulo si rischia di farlo schiattare".
    Sarebbe stato meglio, forse, dividerlo in due pellicole. Troppi salti di trama e scene che fanno pensare di aver avuto un'amnesia frazionata e dilazionati in piccoli istanti.
    Poi non ho gradito l'uscita di scena di Quick Silver.

    RispondiElimina
  8. Più che altro l'intero film è sottotono, tremendamente sottotono rispetto anche al suo predecessore.

    Poi a me Loki piace e mi è mancato (o perlomeno mi è mancato un cattivo carismatico) ;-P

    RispondiElimina
  9. No sommo, proprio no. Le scene di combattimento erano veloci non confusionarie. E il cattivo anche se è molto "umano" spacca lo stesso. Io Ultron me lo sarei aspettato molto più "macchina che vuole uccidere" invece mi ha sorpreso. L'unico difetto (che pare abbiano riscontrato in molti) sono le battute. Sono ben fatte e ti fanno ridere di gusto ma il problema è che anche le scene drammatiche sono fatte bene, la scena del palazzo alla 11 settembre è davvero molto bella, e tra loro hanno un po tropo contrasto. Quindi non riesci a gustarti a pieno alcune scene. Che poi sommo avrei una domanda "E dire che a me i film caciaroni piacciono. Anche molto. E anche la quasi totalità dei film Marvel, comprese alcune ciofechine mica da ridere, tutto sommato non mi sono mai dispiaciute." e non ti piace questo nuovo film sui vendicatori? Vuoi seriamente dire che ti sia piaciuto di più un film come il "Capitan America" o "Thor" rispetto a age of Ultro? Davvero strano...
    Comunque vorrei dare una spiegazione sullo SHIELD e sulla sua apparizione. Nella serie "Agents of S.H.I.E.L.D." è chiaro che lo shield è gravemente danneggiato e scarso di risorse. Ma tuttavia nelle ultime puntate si è visto uno shield rinato che lentamente sta riacquistando il suo potere. Nella serie Coulso parla di un certo "protocollo tetha" e finora sappiamo (dalla serie) che consiste nella mobilitazione degli Avengers. Tuttavia una serie di dettagli fa pensare a progetti più grandi. Sposta grandissime quantità di denaro e allestisce una base. Chi sa che non voglia accogliere i supereroi che si dovranno registrare allo shield in Civil war (mia teoria). ;)
    E se devo dirla tutta lo stesso Fury manda i Vendicatori in una base molto piccola per gli standard dello shild. L'equipaggi dell'eli veivolo non è proprio professionale (gente che nemmeno sa pronunciare correttamente una parola).

    RispondiElimina
  10. Piaciuto, non come il primo, ma mi è piaciuto.
    Premetto che non ho mai seguito la serie a fumetti sugli Avenger quindi sono l'ultimo a poter dire se ci sono differenze macroscopiche o meno.
    L'assenza di Hulk praticamente per tutta la battaglia finale e il buco narrativo di Thor mi hanno lasciato parecchio l'amaro in bocca. Ok eliminare il superfluo, ma a questi livelli di produzione non penso siano i 20 minuti in più a rovinare un film al botteghino.
    Per quanto riguarda lo SHIELD la sua resurrezione viaggi in parallelo con il telefilm (almeno per quello che ho visto fin ora con tanto di cameo si Samuel Jackson nella serie) e immagino valga anche per Agent Carter che si vede nelle visioni di Cap. America, pertanto deduco che alcune cose le abbiano date per scontate.

    RispondiElimina
  11. E se ti dico che io ti aspettavo al varco, perchè ti ho sentito sempre valutare male, o al massimo definire "passabili", i film Marvel (tranne il primo Iron Man), che mi dici? XD
    Non so, secondo me parti già prevenuto e/o con lo spirito sbagliato col MCU... o.O

    Comunque a me è piaciuto, ma lo ritengo inferiore sia al primo Avengers che ai migliori film MCU; soffre un po' della sindrome del "capitolo di mezzo", imho.

    P.S. come ha detto Michele La Rocca, l'hacker era JARVIS, viene spiegato esplicitamente. ;)

    RispondiElimina
  12. E in ogni caso era meglio fare un film infinito e analizzare tutte le sfumature piuttosto che tirare via molte scene così. L'unica soluzione è che gli aspetti psicologici vengano approfonditi nei prossimi film...

    RispondiElimina
  13. Il film parte con una base sbagliata e non da poco: Ultron non è una creazione di Tony Stark, ma di Henry Pym. Un minimo di coerenza con il mondo dei fumetti Marvel occorre.
    Ai più magari è un elemento che non interessa, che trovano magari ininfluente, ma per chi conosce almeno un poco il mondo Marvel può essere un fattore che frena ad andare a vedere il film.

    RispondiElimina

 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro