10

Come ho venduto 350.000 copie su Amazon

Come vendere 350.000 copie su Amazon. Me lo chiedono tutti. Come ho fatto?
Qual è il segreto per pubblicare un ebook su Kindle e rivenderlo urbi et orbi?
Quali sono le strategie di marketing che ho adottato per il mercato dei libri digitali?
In buona sostanza: come si può vendere un libro su Amazon?

Continua a farti del male...
4

Il mio scrittore preferito

Quando muore uno famoso il web si riempie di #massimiesperti che, di quello famoso, improvvisamente sanno tutto.
Da qualche giorno a questa parte internet è pieno di necrologi, elogi, soliloqui, baggianate, insulti, spernacchiamenti e fatwe nei confronti di Umberto Eco.
Anche se la cosa mi ha toccato nel profondo (come non credevo sarebbe potuto succedere), non ho voluto aggiungermi al coro (benevolo o malevolo, fate voi).
Nel corso degli anni, su questo blog, abbiamo parlato spesso e volentieri di lui, dei suoi libri e del suo lavoro.
Perchè Umberto Eco era il mio scrittore preferito.
Vi lascio, però, con due cose specifiche.

Continua a farti del male...
20

TOP 5: Le cinque partite più belle della storia del calcio

La colpa è dell’amico Armando, che sul mio gruppo “segreto” di Facebook l’altro giorno se ne esce con una domanda ben precisa: “Qual è la partita calcistica che più vi ha emozionato?”
- Ho parlato dei miei cinque calciatori preferiti di sempre;
- Ho parlato dei miei cinque goal preferiti di sempre;
- Ho addirittura parlato delle cinque pubblicità sportive calcistiche migliori di sempre;
Perché quindi non fare una bella TOP 5 su quelle che sono (secondo me e per me) le cinque partite più belle della storia del calcio?
Dove per “più belle” intendo sia nel bene, che nel male.
E quelle che proprio mi hanno emozionato di più.
Pronti a fare goal?

Continua a farti del male...
24

Come JPOP e GP Publishing hanno preso per il culo i lettori di manga

Questo articolo serve unicamente come promemoria – o meglio: come cronistoria.
Il fatto ormai è conosciuto: la fusione tra JPOP e GP Publishing ha avuto, tra i tanti effetti, quello della perdita dei diritti dei manga di casa Kodansha.
Questo vuol dire che se seguivate Billy Bat e Historie, non ne vedrete MAI la conclusione (non sotto questi editori, quantomeno*).
Ad ogni modo, la cosa che da fastidio a molti non è la perdita dei diritti dei manga Kodansha. È una cosa leggerissimamente più sottile.
Che nel mondo 2.0, se sbagliata, viene pagata a caro prezzo.
Di che cosa parlo?

Continua a farti del male...
14

Pes vs Fifa: qual è il videogame di calcio migliore della storia?

L’avevo scritto qualche tempo fa su facebook: probabilmente sono una delle “poche” (virgolette d’obbligo) persone in Italia che potrebbe parlare del sempiterno duello pes vs fifa con cognizione di causa, dato che, sin dal 1994 – eh, sono vecchio – li ho giocati praticamente tutti ogni anno.
Ho visto letteralmente la nascita, la crescita e l’evoluzione di questi due titoli, sin da quando non erano nemmeno fifa 16 e pes 16 (o coi loro numerini vicini), bensì degli “anonimissimi” Fifa e International Superstar Soccer (poi evolutosi in ISS deluxe, ISS Pro Evolution 1 e 2 – il famigerato Winning Eleven 4 -, fino ad arrivare proprio all’odierno acronimo PES).
E la domanda, anno dopo anno, è sempre stata la stessa: qual è la migliore simulazione di calcio per consolle?
Chi vince in un ipotetico Fifa vs Pes?

Continua a farti del male...
31

Perchè non ho scritto più niente sul blog

Fino a qualche tempo fa (tenendo conto che parliamo di internet, un lasso di tempo circoscrivibile a un anno è equiparabile, nella mente dei fruitori, a un periodo precedente il Big Bang) avevo una simpatica routine quotidiana:
- aprivo Word;
- consultavo la mia agendina;
- scorrevo il dito su uno dei seimila argomenti (o idee di argomenti) ivi scarabocchiati;
- sceglievo cosa scrivere;
- martellavo la tastiera allegramente fino al raggiungimento della “fatidica soglia” delle 6-800 parole;
- sceglievo le immagini;
- pubblicavo l’articolo;
- lo spammavo un poco in giro sul mio circuito internettiano;
- voi lo leggevate;
- eravamo tutti(?) contenti.

Poi è successo qualcosa. Basta guardare il numero lapidario presente nell’archivio:
- articoli scritti nel 2014: 198
- articoli scritti nel 2015: 47
- articoli scritti nel 2016: 0

Dal 20 novembre 2015, infatti, il silenzio più assoluto.
E qualcuno (più di qualcuno, in realtà), me l’ha domandato a più riprese: Perché non hai più scritto sul tuo blog?

Continua a farti del male...
 
Copyright 2009 Il Viagra della Mente Template creato da Angelo "sommobuta" Cavallaro